Può naturalmente l'inverso di I i miei prediabetes

Prediabetes è uno stato in cui i livelli del glucosio di sangue non sono abbastanza su di qualificarsi come iperglicemia ma è ben sopra i parametri normali. Dai parametri del WHO, i prediabetes è definito come glucosio a digiuno del plasma di 6,1 - 6,9 mmol/L e di tolleranza alterata del glucosio come glucosio di due ore del plasma di 7,8 - 11,0 mmol/L dopo un caricamento orale del glucosio 75g.

Credito: Picsfive/Shutterstock.com

Questi sono più o meno simili ad altri criteri quale l'associazione americana del diabete. Tuttavia, il grado di utilità clinica, predire lo sviluppo futuro del diabete o persino catturare lo stato prediabetic, è ancora indesiderabilmente basso. Anche l'uso di HbA1C come indicatore della selezione è incrinato tramite il contributo genetico sostanziale ai sui livelli del siero.

L'importanza dei prediabetes si trova nel suo ad alto rischio per il diabete completo, che si sviluppa ogni anno in 5%-10% dei casi. Lo stato prediabetic egualmente è associato con le complicazioni diabetiche quale lo sviluppo iniziale della nefropatia, della retinopatia, di piccola neuropatia della fibra e della malattia cardiovascolare.

Prevenzione della progressione diabetica nei prediabetes

Le modifiche di stile di vita sono trovate per diminuire il rischio di diabete in adulti con i prediabetes, da 40% - 70%. Altri interventi comprendono la gestione farmacologica, quale metformina, per i pazienti ad alto rischio.

Interventi di stile di vita

Ci sono parecchi fattori di rischio modificabili nel trattamento dei prediabetes, la maggior parte di cui mirano all'eccessiva assunzione di energia da due punti chiave: diminuendo l'ingestione degli alimenti ad alta energia e di aumento della spesa di energia dall'attività fisica.

Se praticato costantemente e meticoloso, tali interventi possono ridurre il rischio relativo di diabete (confrontato all'altro prediabetics che non subisce questo intervento) di quasi 60%. Egualmente provocano gli effetti a lungo termine compreso mantenimento di peso ed abbassano l'ingestione di cibo, il miglioramento dei parametri del glucosio e del lipido di sangue e la riduzione del rischio diabetico, che persistono per almeno 10 anni.

La perdita di peso è il più grande singolo fattore che piombo per rischiare la riduzione, all'abbassamento di 16% del rischio per ogni chilogrammo di peso perso dall'organismo. Gli scopi stabiliti di studio di prevenzione del diabete come:

  • Perdita di peso di più di 5%
  • Consumo di grassi di meno di 30% dell'assunzione di energia totale
  • Grasso saturato meno di 10% dell'assunzione di energia totale
  • Fibra dietetica di 15g/1000 kcal o di più
  • Esercizio per più di 4 ore un la settimana

La restrizione del fruttosio svolge un ruolo nell'impedire il hypertriglyceridemia e la sindrome metabolica, che ha insulino-resistenza di fondo.

Le bibite, che sono zuccherate comunemente con saccarosio e lo sciroppo di amido ad alta percentuale di fruttosio, sono associate particolarmente con obesità e insulino-resistenza dovuto l'eccessiva assunzione di energia, l'alta percentuale di fruttosio assorbente e la mancanza di fibra dietetica in questa componente dietetica.

Interventi farmacologici

La droga più comunemente usata per i prediabetes è metformina, a causa dei sui effetti benefici associati su perdita di peso e sulla dislipidemia, ammontanti a rapporto di riproduzione di 45% del rischio per il diabete. Alcuni studi hanno indicato il suo uso essere efficaci quanto le modifiche di stile di vita e particolarmente nell'obesità o nei livelli ad alta percentuale di lipidi. Tuttavia, i sui effetti uguagliano a circa 12 mesi.  

Il gruppo di glitazone di droghe (tiazolidinedioni) agisce per aumentare l'assorbimento e l'utilizzazione periferici del glucosio e per diminuire la gluconeogenesi nel fegato. Ciò migliora la sensibilità dell'insulina. Sono stati trovati per diminuire il rischio di diabete da 60% - 70% ma hanno aumentato l'obesità e le incidenze guasti del cuore erano effetti secondari concomitanti indesiderabili.

Le combinazioni di dosi più basse di metformina con un glitazone piombo ad una riduzione di rischio ma con un aumento nell'incidenza di diarrea. I tiazolidinedioni in generale sono associati con le numerose preoccupazioni della sicurezza quali gli eventi e la tossicità avversi cardiovascolari del fegato.

Altre droghe che sono state esplorate comprendono il acarbose dell'inibitore della alfa-glucosidasi, che riducono il rischio di 25% ma causano un tasso alto di disagio gastrointestinale.

Questa emissione è stata affrontata significativamente da voglibose che ha determinato un rapporto di riproduzione di 40% della progressione al diabete in un anno. Gli analoghi GLP-1 quali il exenatide e il liraglutide egualmente sono utilizzati nel modulo iniettabile per contribuire soltanto a diminuire la perdita di peso in persone obese, ma causano il vomito e la nausea.

Orlistat è un inibitore gastrointestinale di lipasi che riduce l'assorbimento del grasso di 30% e congiuntamente all'assunzione diminuita di energia causa la perdita di peso soddisfacente.

Chirurgia di Bariatric

L'ambulatorio di Bariatric è un termine che comprende parecchie procedure che sono puntate su che diminuiscono l'assunzione di energia da malassorbimento o che limitano la quantità di alimento che può essere ingerita contemporaneamente, o di entrambi insieme. Alcune procedure comunemente usate comprendono l'esclusione Roux-en-y, la fascia gastrica regolabile laparoscopic e la gastrectomia del manicotto.

Ciò riduce il peso ed il rischio relativo del diabete di 75% come pure eventi e morti cardiovascolari in persone obese. Normoglycemia è raggiunto in una percentuale molto alta (circa 80-100%) delle persone dopo un'esclusione gastrica.

In breve, tutti i pazienti con i prediabetes non sono uguali. Quelli con i prediabetes dovrebbero tendere a:

  • modifica di stile di vita
  • perdita di peso di 7% se BMI supera 25 kg/m2
  • 150 minuti o più alla settimana di attività fisica

Per le persone obese o di peso eccessivo con i fattori ad alto rischio, gli interventi e l'ambulatorio farmacologici possono essere richiesti inoltre se gli scopi di cui sopra non sono incontrati. È provato che le persone che raggiungono glucosio normale livella per anche un corto periodo hanno un rischio drasticamente diminuito di diventare il diabete.

Più nuovi agenti

La bromocriptina è stata studiata come agente antidiabetico perché agisce centralmente sul ritmo circadiano per diminuire la produzione del glucosio e la sintesi epatiche del lipido come pure per mobilizzare i grassi da memoria centrale per diminuire l'obesità e l'insulino-resistenza. Lorcaserin è un altro agente usato per il suo atto dell'agonista sui ricevitori centrali della serotonina 2C sui neuroni ipotalamici. Diminuisce l'ingestione di cibo e promuove la sazietà.

Conclusione

È importante sottolineare presto quello e l'intervento intensivo è cruciale nella diminuzione dei rischi connessi con i prediabetes. Il tipo di intervento preferito può variare, dal riacquisto del peso, per esempio, può annullare l'effetto di modifica di stile di vita, particolarmente poiché può essere difficile affinchè molte persone cambi permanentemente le loro abitudini alimentari.

Tuttavia, se un paziente mostra uno stato prediabetic persistente malgrado tali cambiamenti di stile di vita, può segnalare la necessità per altre strategie di evitare l'ad alto rischio della progressione. Il raggiungimento del normoglycemia è digita la prevenzione, anche se ha luogo per una breve stagione.

Sorgenti

  1. https://www.nhs.uk/news/diabetes/fruit-may-lower-diabetes-risk-while-juice-may-raise-it/
  2. https://www.nhs.uk/Livewell/Diabetes/Pages/Avoiddiabetes.aspx
  3. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4360422/
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4116271/
  5. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4116271/
  6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4498279/
  7. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24342268
  8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3964168/
  9. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3555407/

[Ulteriore lettura: Prediabetes, diabete]

Last Updated: May 23, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, May 23). Può naturalmente l'inverso di I i miei prediabetes. News-Medical. Retrieved on July 17, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Can-I-reverse-my-prediabetes-naturally.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Può naturalmente l'inverso di I i miei prediabetes". News-Medical. 17 July 2019. <https://www.news-medical.net/health/Can-I-reverse-my-prediabetes-naturally.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Può naturalmente l'inverso di I i miei prediabetes". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Can-I-reverse-my-prediabetes-naturally.aspx. (accessed July 17, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Può naturalmente l'inverso di I i miei prediabetes. News-Medical, viewed 17 July 2019, https://www.news-medical.net/health/Can-I-reverse-my-prediabetes-naturally.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post