Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Possono le cellule staminali essere usate per trattare l'epilessia?

L'epilessia è uno stato neurologico caratterizzato dagli episodi ricorrenti degli attacchi. La maggior parte dei casi dell'epilessia non hanno una chiara causa conosciuta, oltre ai fattori genetici suscettibili.

La patogenesi primaria dei moduli genetici dell'epilessia è un'espressione anormale di determinati ricevitori nel cervello che piombo ad un'eccitazione migliorata ed hanno diminuito l'inibizione. Alcuni casi si presentano dopo la privazione dell'ossigenazione durante la nascita.

Altri moduli di tardi-vita dell'epilessia possono essere attribuiti per danneggiamento del colpo del cervello per esempio, dei tumori cerebrali, del trauma cranico traumatico, dell'abuso di farmaci o di un'infezione del cervello.

Fin qui, ci sono vari strategie del trattamento di tasto per aiutare la gente ad avere meno attacchi. Principalmente, i farmaci antiepilettici sono usati per trattare la frequenza e la severità dell'epilessia. Tuttavia, questi devono essere catturati ordinariamente e non sono una soluzione a lungo termine. Egualmente hanno molti effetti collaterali indesiderati. Tuttavia, i farmaci antiepilettici non possono lavorare per ognuno, quindi altre terapie sono applicate, compreso chirurgia e modifiche dietetiche (per esempio cheto-dieta). Di conseguenza, la necessità di trovare le efficaci soluzioni a lungo termine è necessaria trattare l'epilessia.

Attacco epilettico. Credito di immagine: Rainer Fuhrmann/Shutterstock
Attacco epilettico. Credito di immagine: Rainer Fuhrmann/Shutterstock

Che cosa sono cellule staminali?

Le cellule staminali sono celle che hanno la capacità di svilupparsi nei tipi specializzati differenti delle cellule degli organismi. La maggior parte delle celle nell'organismo sono post-mitotiche, significando essi non possono dividersi e svilupparsi nei nuovi tipi di tessuti. Tuttavia, le cellule staminali possono dividersi dopo i periodi di nessun'attività evidente e possono trasformare nei tipi differenti del somatocita, compreso le celle di muscolo, le cellule nervose ed i globuli.

Cellule staminali embrionali. Credito dell
Cellule staminali embrionali. Credito dell'illustrazione: Nobeastsofierce/Shutterstock

Le cellule staminali quindi hanno il potenziale da utilizzare nel trattamento di molti disordini dove i somatociti normali sono disfunzionali o anormali. Ciò comprende le circostanze dove le proprie celle dell'organismo cominciano a degenerare per esempio colpo, attacchi di cuore, lesione del midollo spinale e degenerazione maculare senile.

Tradizionalmente, le cellule staminali potevano soltanto essere isolato dagli embrioni (animale ed essere umano) e da alcune cellule staminali somatiche adulte, come quelli trovati in per esempio midollo osseo. Tuttavia, dovuto gli sviluppi della scienza e tecnologia, celle adulte catturate dai tessuti quale per esempio interfaccia, possa ora essere riprogrammato nella cellula staminale come le celle chiamate ha incitato le cellule staminali pluripotent (iPSCs). Questi iPSCs possono potere funzionare nei modi molto simili a quelli precedentemente soltanto donazione diretta ottenibile dell'embrione.

i iPSCs possono geneticamente essere manipolati per formare vari neuroni dei somatociti per esempio e celle di muscolo differenti. Tuttavia, molto più lavoro è necessario prima che i iPSCs possano essere usati per sostituire le celle disfunzionali all'interno dell'organismo, sebbene molti avanzamenti siano stati fatti, particolarmente negli studi sugli animali, compreso la riuscita sostituzione delle celle nocive del cuore con le celle del cuore sviluppate laboratorio dagli animali.

Possono le cellule staminali essere usate per trattare l'epilessia?

Mentre la maggior parte dei casi dell'epilessia possono essere attribuiti alle differenze di espressione del ricevitore all'interno del cervello (dovuto le mutazioni), correggere questi può nella teoria diminuire la probabilità degli attacchi elettrici che si sviluppano nel cervello.

Inoltre, durante lo status epilepticus, il sovraccarico di eccitazione a volte uccide i neuroni, particolarmente all'interno dell'ippocampo. Ciò può realmente peggiorare col passare del tempo la circostanza e piombo allo sviluppo dell'epilessia di lobo temporale (TLE). Mentre il farmaco antiepilettico può trattare gli attacchi, il danno causato al lobo temporale è spesso irreversibile e permanente e le terapie correnti non indirizzano questa.

Come discusso precedentemente, la riduzione dell'inibizione nel cervello, soprattutto dovuto perdita di interneurons di GABA-ergic, accoppiata con l'eccitazione aumentata dei neuroni, è digita lo sviluppo dell'epilessia compreso il TLE.

Gli scienziati quindi hanno speculato che migliorare l'inibizione dai GABA-neuroni può alleviare lo status epilepticus dovuto bilanciamento inibitorio rinnovato.

Uno studio da Upadhya e dai colleghi (pubblicati nel 2019 in PNAS); ha mirato a studiare se i iPSCs innestati nel cervello dei ratti potrebbero diminuire gli attacchi ed invertono il danno nell'ippocampo. Hanno trovato che celle gangliari mediali (MGE) dell'eminenza derivate dai iPSCs umano-derivati, innestati nell'ippocampo ha diminuito con successo la frequenza degli attacchi ed ha diminuito la perdita di un neurone di GABA-ergic.

Ancora, c'era un miglioramento a cognizione ed all'umore. Sebbene questo studio sia svolto in ratti, le implicazioni di questa ricerca ha potenziale ampio di essere usato clinicamente.

Un altro studiano, un test clinico di fase I in 22 pazienti, facendo uso delle cellule staminali mesenchymal autologhe nei pazienti dell'epilessia è stato indicato per diminuire la frequenza globale di attacco (pubblicata negli sviluppi delle scienze mediche da Hlebokazov e dai colleghi nel 2017). Le cellule staminali sono state ottenute dai pazienti' per possedere il midollo osseo ed hanno amministrato per via endovenosa ed attraverso una singola iniezione nel midollo spinale. Dopo 1 anno, 3 su 10 pazienti hanno raggiunto la remissione completa (nessun attacchi) ed altri 5 pazienti che precedentemente non hanno risposto alle droghe hanno cominciato a rispondere favorevolmente. Nessun effetto secondario è stato osservato in c'è ne dei pazienti.

Questo studio sta promettendo e mostrato un buon profilo di sicurezza per i pazienti. Sembra che le cellule staminali siano state associate con alleviamento degli marchi di garanzia patologici come pure i sintomi dell'epilessia. Sebbene questa sia soltanto una prova di fase I con un gruppo molto piccolo, le prove controllate supplementari con i placebi sono necessarie in un più grande gruppo per fare tutte le conclusioni definitive sull'efficacia e sulla sicurezza.

Riassumendo, la cellula staminale ha basato le terapie, risultati di promessa di manifestazione nel trattamento delle malattie compreso l'epilessia. Gli studi animali e clinici hanno indicato l'efficacia notevole dei beni a ricupero delle cellule staminali. Tuttavia, i più grandi test clinici sono necessari prima che la terapia di cellula staminale possa diventare sistematica. È egualmente costosa con le terapie che cominciano a circa $5,000-$8,000 per trattamento, sebbene possano essere costosi quanto $25.000. Nel Regno Unito, NHS non offre ordinariamente la terapia di cellula staminale, solo per un numero molto piccolo di gente nei centri designati per le malattie quale sig.ra.

Negli Stati Uniti, il solo tipo di terapia di cellula staminale che estesamente è stata studiata ed approvato stata per il trattamento umano comprende l'uso delle cellule staminali ematopoietiche per i pazienti con determinati tipi di cancri.

Sorgenti:

  1. NHS.uk, 2019. Epilessia. https://www.nhs.uk/conditions/epilepsy/
  2. NIH.gov, 2019. Informazioni della cellula staminale. https://stemcells.nih.gov/info/basics/1.htm
  3. Upadhya ed altri, 2019. La cella di MGE cella-derivata gambo pluripotent incitata essere umano che innesta dopo lo status epilepticus attenua l'epilessia ed i comorbidities cronici via integrazione sinaptica. PNAS. 116(1): 287-96. https://www.pnas.org/content/116/1/287.short?rss=1
  4. Hlebokazov ed altri, 2017. Il trattamento dei pazienti refrattari dell'epilessia con le cellule staminali mesenchymal autologhe diminuisce la frequenza di attacco: Uno studio aperto del contrassegno. Med Sci di adv. 62(2): 273-279. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28500900

Further Reading

Last Updated: Jul 5, 2019

Osman Shabir

Written by

Osman Shabir

Osman is a Neuroscience PhD Research Student at the University of Sheffield studying the impact of cardiovascular disease and Alzheimer's disease on neurovascular coupling using pre-clinical models and neuroimaging techniques.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Shabir, Osman. (2019, July 05). Possono le cellule staminali essere usate per trattare l'epilessia?. News-Medical. Retrieved on September 19, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Can-Stem-Cells-be-Used-to-Treat-Epilepsy.aspx.

  • MLA

    Shabir, Osman. "Possono le cellule staminali essere usate per trattare l'epilessia?". News-Medical. 19 September 2020. <https://www.news-medical.net/health/Can-Stem-Cells-be-Used-to-Treat-Epilepsy.aspx>.

  • Chicago

    Shabir, Osman. "Possono le cellule staminali essere usate per trattare l'epilessia?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Can-Stem-Cells-be-Used-to-Treat-Epilepsy.aspx. (accessed September 19, 2020).

  • Harvard

    Shabir, Osman. 2019. Possono le cellule staminali essere usate per trattare l'epilessia?. News-Medical, viewed 19 September 2020, https://www.news-medical.net/health/Can-Stem-Cells-be-Used-to-Treat-Epilepsy.aspx.

Comments

  1. Beth Giuffre Beth Giuffre United States says:

    Well done. I would love my son to be a part of a clinical study for stem cells to treat intractable epilepsy. In the U.S. there are no human clinical studies to be heard of at the major learning hospitals. The one place that was offering treatment for epilepsy in the U.S., called U.S. Stem Cell Inc. (which still only treats adults) is now being sued by the U.S. government. The government is aiming to make the stem cell procedure to be regulated as a drug rather than a procedure. My son's childhood has already been sacrificed to constant seizures and status epilepticus damage to his brain and hearing that research is ten to 15 years out makes me so very sad. I hope you can use your talents to bring stem cell procedures to children who badly need it. The anti-seizure medications never work and they only cause horrible side effects.

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.