Occlusione retinica centrale del filone (CRVO)

L'occlusione retinica centrale del filone (CRVO) è la malattia più comune delle imbarcazioni retiniche. Si riferisce ad un bloccaggio del filone che vuota il tessuto retinico alla parte posteriore dell'occhio. Accadendo principalmente nell'anziano o di mezza età, causa una perdita sua-acuto di visione.

Tipi di CRVO

CRVO può essere ischemico o non ischemico. Questi due tipi devono essere distinti a causa di profonda differenza nella loro prognosi e gestione.

CRVO Non ischemico è considerato benigno. Il seguito principale è uno scotoma centrale permanente in seguito all'edema maculare cystoid. Neovascularization è sconosciuto in questa variante della malattia. Più di 80% dei pazienti con CRVO abbia questo tipo.

D'altra parte, CRVO ischemico è uno stato serio che piombo in molti casi al glaucoma progressivo procurato dal neovascularization del segmento anteriore dell'occhio. Il suo risultato è spesso cecità. Questo tipo rappresenta un quinto dei casi di CRVO.

I fattori di rischio per CRVO includono:

  • Glaucoma di durata lunga
  • Età anziana
  • Diabete mellito
  • Ipertensione
  • Sindromi di Hyperviscosity
  • Disordini di coagulazione
  • Emicrania

Complicazioni

CRVO ischemico piombo al glaucoma neovascular a metà circa dei casi. Altre complicazioni includono:

  • Emorragia vitrosa
  • Degenerazione maculare senile
  • Atrofia ottica
  • Retinite proliferativa
  • Perdita dell'occhio

risultati Non ischemici di CRVO nella formazione di difetto centrale del campo visivo come conseguenza dell'edema maculare cronico con degenerazione maculare senile cystoid.  Più di un decimi di questi pazienti continuano a sviluppare CRVO ischemico entro 18 mesi.

I fattori di rischio per CRVO comprendono il diabete, l'ipertensione, il glaucoma e, in più giovani pazienti, i termini infiammatori o i disordini di coagulazione, compreso l'uso degli anticoagulanti e degli agenti antipiastrinici.   

Diagnosi

La diagnosi della circostanza è basata sui risultati clinici ed oculari dell'esame. Quando il filone retinico centrale è bloccato da un grumo, la stasi venosa è il risultato. Il disco ottico mostra l'edema, con le emorragie nell'emorragia pre-retinica come pure l'ovatta essuda. Questo aspetto è chiamato “il fondo di tuono e di sangue„.

Le varie prove sono richieste per confermare la diagnosi, come:

Analisi funzionali

Acuità visiva

Ciò contrassegnato è diminuita nella maggior parte dei pazienti con CRVO ischemico rispetto soltanto ad un quinto dei pazienti con il tipo non ischemico

Campo di visibilità periferico

I difetti periferici del campo visivo sono veduti per accadere nei moduli differenti con l'uso di perimetry

Difetto Pupillary afferente relativo

Ciò è indicata per essere di maggior severità in CRVO ischemico sebbene sia presente in entrambi i tipi. Questa prova richiede la presenza di un occhio perfettamente normale.

Elettroretinografia

Ciò mostra un'ampiezza diminuita di b-Wave nel tipo ischemico di CRVO. Il suo vantaggio è che può essere eseguito anche quando c'è soltanto un occhio o se entrambi gli occhi sono commoventi.

Prove della struttura oculare

Oftalmoscopia

Questo strumento non è sempre affidabile, poiché gli aspetti sia di CRVO ischemico che non ischemico possono essere simili.

Angiografia del fondo della fluorescina

Ciò mostra la presenza di non riempimento del capillare e di atrofia successiva nel tipo ischemico. L'individuazione degli essudati dell'ovatta e di estese emorragie può essere comune ad entrambi i tipi.

Gestione di CRVO

Il trattamento di CRVO è discutibile ed utilizza:

Agenti medici

Anticoagulanti ed agenti antipiastrinici

Questi sono stati usati per diminuire o trattare la formazione del grumo nel filone retinico, ma possono precipitare l'emorragia retinica aumentata e peggiorare spesso il risultato visivo.

Corticosteroidi sistematici

Questi provocano la riduzione dell'edema maculare connessa con CRVO non ischemico senza cambiare il corso della malattia stesso. La prevenzione dell'edema della macula diminuisce il rischio di danno retinico. La dose degli steroidi è inizialmente inizialmente alta prima di essere affusolato ad una dose più bassa di manutenzione.

Questa dose deve essere continuata affinchè un periodo prolungato impedisca la ricorrenza dell'edema e della perdita di visione. Il paziente deve essere continuato sia dall'oftalmologo come pure da un internista per impedire o attenuare gli effetti contrari di queste droghe una volta smesso una durata lunga. Inoltre, i corticosteroidi non sono utili in tutti i pazienti con CRVO.

Corticosteroidi di Intravitreal

Questi sono iniettati nell'umore vitroso per diminuire l'edema maculare. È associato con poco miglioramento a lungo termine nell'acuità visiva ed ha effetti secondari significativi compreso ipertensione oculare.

Acetazolamide sistematico

Questa droga può contribuire a diminuire l'edema maculare in alcuni pazienti non ischemici di CRVO, ma richiede per essere mantenuta a lungo. Inoltre, ha in alcuni casi effetti contrari severi.

Trattamento chirurgico

Thrombolysis oculare

Ciò è solitamente inutile poiché l'embolo sta organizzando in un grumo fibroso prima di consultazione iniziale dalla maggior parte dei pazienti.

Decompressione chirurgica del filone retinico centrale

Ciò è da un neurectomy ottico radiale, ma è, ancora, improbabile da essere utile a causa della formazione di massa fibrosa nel grumo di risoluzione, che non può essere decompresso alleviando la pressione del tessuto intorno.

Anastomosi venosa coroidoretinica indotta da laser

Ciò usa l'energia del laser per danneggiare le pareti dei filoni retinici e coroidici appena, tali che si uniscono mentre guariscono. Ciò permette al sangue di scorrere dalla retina con le vie venose formate di recente invece del filone retinico bloccato. Purtroppo, è utile discutibile nel miglioramento dell'acuità visiva ed ha complicazioni associate significative.

Photocoagulation

Il photocoagulation di Panretinal è inteso per impedire il progresso di non ischemico a CRVO ischemico ma non si è rivelato essere utile e può indurre gli scotomas centrali a formarsi.

In CRVO ischemico, d'altra parte, questa procedura danneggia i campi visivi periferici ma non diminuisce l'incidenza del neovascularization o del glaucoma.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Feb 27, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, February 27). Occlusione retinica centrale del filone (CRVO). News-Medical. Retrieved on August 25, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Central-Retinal-Vein-Occlusion-(CRVO).aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Occlusione retinica centrale del filone (CRVO)". News-Medical. 25 August 2019. <https://www.news-medical.net/health/Central-Retinal-Vein-Occlusion-(CRVO).aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Occlusione retinica centrale del filone (CRVO)". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Central-Retinal-Vein-Occlusion-(CRVO).aspx. (accessed August 25, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Occlusione retinica centrale del filone (CRVO). News-Medical, viewed 25 August 2019, https://www.news-medical.net/health/Central-Retinal-Vein-Occlusion-(CRVO).aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post