Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Opzioni croniche di trattamento di leucemia linfocitaria

Da Jeyashree Sundaram (MBA)

Le opzioni del trattamento per la leucemia linfocitaria cronica (CLL) contano sui fattori differenti quale la fase del cancro, sintomi manifestati, scelta dei pazienti' e la salubrità completa e dell'età del paziente.

Trattamento della fase iniziale per CLL

Il trattamento standard non è provveduto alla gente della fase dell'inizio di CLL che non esibisce alcuni sintomi. Tuttavia, c'è ricerca in lavorazione per trovare l'efficacia del trattamento iniziale. Alcuni studi hanno specificato che “il trattamento per la fase iniziale CLL non è utile nel prolungare la vita del paziente.„

Prima di iniziare il trattamento, il medico osserva lo stato del paziente e conclude sulla scelta del trattamento da fornire quando CLL intensifica. Medicamente, questo trattamento è chiamato “attesa vigile.„ Ogni mese il campione di sangue del paziente è provato per esaminare lo stato della circostanza. Questo periodo dell'osservazione è utile da trattare le infezioni causate dalla malattia e da catturare generalmente la cura della salubrità globale.

Tipi di trattamenti per le fasi intermedie

Quando il medico nota un avanzamento in CLL, che intensifica la fase intermedia, i seguenti trattamenti sono forniti:

Chemioterapia: Il trattamento della droga che tenta di distruggere le cellule tumorali inibendo la loro capacità di svilupparsi e moltiplicarsi è conosciuto come chemioterapia. Secondo lo stato del paziente, il medico può utilizzare una singola droga della chemioterapia o una combinazione di droghe. Le droghe della chemioterapia utilizzate nel trattamento di CLL sono;

  • Pentostatina
  • Chlorambucil
  • Cladribine
  • Ciclofosfoammide
  • Fludarabine.

Terapia con la droga mirata a: La terapia farmacologica mirata a è il metodo che mette a fuoco sui geni, sulle proteine e sull'ambiente specifici del tessuto delle cellule tumorali. Qui, le cellule tumorali specifiche si distruggono senza danneggiare molto le altre celle normali. Le droghe mirate a che svolgono un ruolo vitale nel trattamento della leucemia linfocitaria cronica sono;

  • Obinutuzumab (Gazyva)
  • Alemtuzumab (Campath)
  • Idelalisib (Zydelig)
  • Ibrutinib (Imbruvica)
  • Ofatumumab (Arzerra)
  • Lenalidomide (Revlimid)
  • Rituximab (Rituxan).

Trapianto della cellula staminale: Le cellule staminali commoventi nel midollo osseo causano i linfociti malati. Per distruggere queste cellule staminali, le droghe potenti della chemioterapia sono usate. Dopo che il trattamento, cellule staminali in buona salute di sangue da un donatore adulto è iniettato sangue nei pazienti'. Queste nuove cellule staminali raggiungono il midollo osseo e cominciano formare i nuovi globuli in buona salute. Questo tipo di trapianto è usato soltanto quando altri trattamenti non riescono a fare maturare CLL. Inoltre, per i moduli severi di linfocitario cronico, il trapianto delle cellule è usato.

Il trapianto della cellula staminale del midollo osseo è diviso in due categorie secondo la sorgente della sostituzione delle cellule: autologo (AUTOMATICO) e allogeneic (ALLO).

L'AUTO è la procedura dove il trapianto è fatto con la propria cellula staminale del paziente, mentre ALLO è il trattamento di ricezione delle cellule staminali da un donatore. ALLO è comunemente usato per i giovani pazienti in cui altre opzioni del trattamento sono venuto a mancare o dove i pazienti hanno ancora un maggior rischio di avere CLL.

Radioterapia: I medici che sono esperti a fornire la radioterapia sono conosciuti come oncologi di radiazione. La radioterapia è un trattamento tramite cui i raggi x ad alta energia sono usati per uccidere le cellule tumorali. Questa terapia consiste dei trattamenti specifici arresi un periodo. Sebbene la radioterapia sia efficace, non è usata frequentemente per trattare CLL, poichè la circostanza è trovata quasi da ogni parte dell'organismo.

Questa terapia è conosciuta per essere molto utile da diminuire la dimensione dei linfonodi e della milza gonfiati. Ciò può aiutare i pazienti ad essere sollevato dei sintomi di CLL. La radioterapia può provocare gli effetti secondari quali le reazioni dell'interfaccia, lo stomaco turbato, la diarrea e la fatica. Alcuni di questi effetti secondari possono durare soltanto fino al periodo del trattamento e cessare in seguito.

Trattamento secondario con cura complementare

Il ruolo di cura complementare è di bloccare o incitare i pazienti completamente a recuperare dai sintomi della leucemia linfocitaria cronica. La cura complementare per CLL comprende quanto segue.

Selezione del cancro: Il medico determina il rischio del paziente di sviluppare altri tipi di cancri. In tale caso, il medico suggerisce di schermare per i segni di qualunque altro cancro. A volte, il medico potrebbe raccomandare affinchè un esame dell'interfaccia controlli per vedere se ci sono segni del cancro di interfaccia.  

Vaccinazioni: Le vaccinazioni sono raccomandate frequentemente per evitare le infezioni ed il loro rischio.

Sorveglianza dello stato di salute: Durante o subito dopo del completamento del trattamento per CLL, il paziente si consiglia di assistere ai controlli regolari ed anche per il video per altri problemi sanitari.

Assistenza medica che fornisce il sollievo graduale da dolore e da altri segni della malattia può anche essere fatto dal medico o dagli ufficiali sanitari della comunità, come quelli in questione nella cura palliativa.

L'obiettivo del trattamento di CLL è di distruggere tutte le cellule tumorali che sono trovate nel sangue, midollo, o in qualunque altra parte del corpo, usando la chemioterapia della pesante-dose, la radioterapia e con trapianto del globulo per produrre le celle in buona salute del midollo osseo.

Sorgenti:

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.