Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ritmo circadiano e perdita di peso

Salto a:

Che cosa è il ritmo circadiano?

Il ritmo circadiano si riferisce all'orologio di 24 ore dell'organismo che regolamenta il ciclo risveglio/di sonno in risposta ai cambiamenti all'interno dell'ambiente, soprattutto a luci ed ombre. Queste oscillazioni osservate nell'organismo sono cambiamenti fisici, mentali e comportamentistici che seguono un ciclo quotidiano.

Credito di immagine: BlurryMe/Shutterstock
Credito di immagine: BlurryMe/Shutterstock

Da una prospettiva evolutiva, l'orologio circadiano permette agli esseri umani di adattare e prevedere i cambiamenti nella temperatura, nella radiazione e nella disponibilità di alimento. I ritmi circadiani sono trovati nella maggior parte delle cose viventi, compreso gli animali, le piante e molti microbi minuscoli.

La ricerca contemporanea sull'effetto del ritmo circadiano sui sistemi dell'organismo suggerisce che possa svolgere un ruolo nell'omeostasi del peso.

Ritmo circadiano e perdita di peso

La ricerca pubblicata in cella suggerisce che il tempo a cui mangiare si presenta durante il giorno possa urtare il successo nel peso perdente. Specificamente, la ricerca ha trovato che quello mangiare i pasti tardi alla notte può desynchronize l'orologio di organismo interno.

I ricercatori dall'università di Manchester hanno analizzato i mouse ed hanno coltivato le celle come componente dell'esperimento. La ricerca ha stabilito che l'insulina fosse rilasciata dal pancreas che segue il consumo di alimento per contribuire a stabilizzare i livelli del glucosio di sangue.

Se l'alimento è ingerito fuori delle ore del pasto tipiche, quindi la versione successiva di insulina egualmente si presenta fuori di un programma tipico.

Come conseguenza di questo, il ritmo circadiano può essere disturbato, pregiudicando sia la perdita di peso che l'obesità. Il meccanismo in cui questa perturbazione si presenta è descritto sotto.

Il cortisol, l'ormone di sforzo, alza tipicamente alle 8 di mattina, permettendo che le persone sveglino da sonno e cadendo alla sua concentrazione più bassa alle 3 di mattina. Questo aumento egualmente si presenta in conformità con l'esposizione a luce solare. Da mezzogiorno, i livelli del cortisol cominciano a cadere inverso a serotonina ed all'adrenalina, che eleva l'umore e l'energia.

L'aumento nei livelli energetici, in particolare, stimola le sensibilità di fame e spinge la persona a mangiare. In tutto il resto del giorno, i livelli del cortisol continuano a diminuire e la serotonina è sintetizzata in melatonina, promuovente le sensibilità della sonnolenza. Accanto a questo è una diminuzione nelle glicemie, che cadono al loro punto più basso alle 3 di mattina. Questo bilanciamento può essere disturbato in quelli che lo spuntino tardi alla notte o mangia i pasti fuori dei periodi tipici, pregiudicando i livelli e la digestione di sforzo, i ricercatori discutono.

La ricerca ha trovato quell'insulina ed il fattore di crescita del tipo di insulina - 1 (IGF-1) sincronizza similmente con il ritmo circadiano dell'organismo. Sopra la versione di IGF-1, c'è un aumento in proteine dell'orologio in stile. Durante l'esperimento, i ricercatori hanno alterato le sincronizzazioni della versione dell'insulina ed hanno notato i cambiamenti nei ritmi circadiani che piombo al comportamento ed all'espressione genica alterati in mouse.

Implicazioni di ricerca

I ricercatori dall'università di Manchester hanno notato l'importanza di questa ricerca relativamente alle tendenze osservate di salubrità. I risultati propongono che l'insulina possa fungere da segnale di temporizzazione per altre celle all'interno dell'organismo. Ancora, la ricerca aggiunge ad un organismo di prova che la rottura circadiana sta trasformandosi in in più prevalente dovuto le emissioni sociali moderne quali la privazione ed il turno di sonno.

Tali perturbazioni possono avere un effetto di lancio in avanti sull'incidenza e sulla severità delle malattie quali il diabete di tipo 2 e la malattia cardiovascolare.

L'orientamento pratico basato sulla ricerca comprende la necessità di essere conscio di quando mangiate per mantenere gli orologi di organismo sani mentre invecchiamo. Per contribuire ad attenuare gli effetti contrari di turno, pagando l'attenzione a quando mangiate e l'esposizione alla luce può essere utile.

Ritmo circadiano e diabete

La ricerca ha studiato l'impatto di desynchrony circadiano in esseri umani. Ha trovato che coloro che impegna nella posa del lavoro a turni un rischio aumentato di sviluppare il diabete di tipo 2, specialmente donne e soltanto piuttosto è mediato tramite un aumento nel peso. In questa istanza, mangiante i pasti dalla sincronizzazione dai reticoli tipici pricipalmente pregiudicano i livelli del glucosio che inducono il diabete, piuttosto che causare pubblica con la gestione del peso.

Gli uomini che hanno fatti precedentemente lavorare lo spostamento erano ancora più probabili essere diagnosticati con il disordine metabolico confrontato agli uomini che non avevano lavorato mai un processo con uno schema di lavoro. Ciò suggerisce che gli effetti del ritmo circadiano interrotto non possano essere interamente reversibili.

Ritmo circadiano e malattia cardiovascolare

L'impatto di lavoro a turni e del rischio aumentato di malattia cardiovascolare è stato studiato. La ricerca ha trovato che i turnisti con cattivo allineamento circadiano sono stati osservati per avere un aumento negli indicatori di pressione sanguigna e cardiovascolari quali TNF-α, IL-6 e proteina C-reattiva.

Video - come mangiare inserisce nell'orologio di organismo

How eating feeds into the body clock

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 18, 2020

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bennett, Chloe. (2020, February 18). Ritmo circadiano e perdita di peso. News-Medical. Retrieved on April 12, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Circadian-Rhythm-and-Weight-Loss.aspx.

  • MLA

    Bennett, Chloe. "Ritmo circadiano e perdita di peso". News-Medical. 12 April 2021. <https://www.news-medical.net/health/Circadian-Rhythm-and-Weight-Loss.aspx>.

  • Chicago

    Bennett, Chloe. "Ritmo circadiano e perdita di peso". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Circadian-Rhythm-and-Weight-Loss.aspx. (accessed April 12, 2021).

  • Harvard

    Bennett, Chloe. 2020. Ritmo circadiano e perdita di peso. News-Medical, viewed 12 April 2021, https://www.news-medical.net/health/Circadian-Rhythm-and-Weight-Loss.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.