Biosintesi della curcumina

La curcumina è una componente della curcuma indiana della spezia (longa della curcumina) che appartiene alla famiglia degli zenzeri chiamati lo Zingiberaceae. La curcumina è uno di tre curcuminoids presenti in curcuma, che sono responsabili del colore giallo dell'erba. Gli altri due curcuminoids sono chiamati demethoxycurcumin e bisdemethoxycurcumin. La curcumina commerciale contiene la curcumina di 77%, il demethoxycurcumin di 17% e il bisdemethoxycurcumin di 3%.

La curcumina è una polvere cristallina giallo arancio che è solubile in etanolo, dimetilsulfossido ed acetone ma insolubile in etere ed acqua. In primo luogo è stata isolata da Vogel nel 1815. Nel 1870, è stata ottenuta in modulo cristallino e indentified come 1, 6 heptadiene-3,5-dione-1,7-bis (4-hydroxy-3-methoxyphenyl) - (1E, 6E) o diferuloylmethane. Il composto ha una formula molecolare di C21H20O6, si fonde a 183°C ed il suo peso molecolare è 368,37 g/mol.

La biosintesi di curcumina è stata difficile affinchè i ricercatori determini. Due meccanismi in primo luogo sono stati proposti nel 1973 da approssimativamente e merlano che ha descritto le seguenti vie:

  1. In primo luogo suggerito che una reazione di estensione a catena da acido e dal malonyl-CoA cinnamici 5 finalmente arylized e formi il curcuminoid.
  2. Il secondo suggerito che due unità del cinnamato siano accoppiate dal malonyl-CoA.

Ciascuno di questi meccanismi comincia con acido cinnamico che è derivato dalla fenilalanina dell'amminoacido. Tuttavia, è raro affinchè gli impianti utilizzi l'acido cinnamico come punto di partenza nella biosintesi, con, acido p-cumarico che è la molecola usata più comunemente per questa fase iniziale.

Era soltanto molto recentemente, nel 2008, che un itinerario della biosintesi è stato proposto che è stata appoggiata dagli esperimenti. Gli studi di contrassegno hanno suggerito che il primo meccanismo fosse corretto ma le osservazioni riguardo a come i gruppi funzionali si trasformano in in parte del curcuminoid hanno supportato più forte la seconda teoria. Di conseguenza, il meccanismo in secondo luogo proposto del merlano ed approssimativamente della biosintesi era accettato come corretto.

Sorgenti

  1. http://cdn.elsevier.com/assets/pdf_file/0006/115719/current-problems-in-cancer-article-1.pdf
  2. http://cdn.elsevier.com/assets/pdf_file/0018/115722/european-journal-of-cancer-article-1.pdf
  3. http://www.mccordresearch.com/sites/default/files/research/Curcumin-Bioavailability.pdf
  4. http://www.fao.org/fileadmin/templates/agns/pdf/jecfa/cta/61/Curcumin.pdf
  5. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/ijc.24967/pdf

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, February 26). Biosintesi della curcumina. News-Medical. Retrieved on November 18, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Curcumin-Biosynthesis.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Biosintesi della curcumina". News-Medical. 18 November 2019. <https://www.news-medical.net/health/Curcumin-Biosynthesis.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Biosintesi della curcumina". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Curcumin-Biosynthesis.aspx. (accessed November 18, 2019).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Biosintesi della curcumina. News-Medical, viewed 18 November 2019, https://www.news-medical.net/health/Curcumin-Biosynthesis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post