Sintomi (DVT) e diagnosi di trombosi venosa profonda

Sintomi (DVT) di trombosi venosa profonda

Non tutti i sintomi notevoli di causa di DVTs, ma il più comuni stanno gonfiando ed il rossore nel cosciotto commovente, connesso spesso con un certo dolore nella stessa area. Il dolore toracico o i problemi severi che respira può indicare un embolo polmonare e dovrebbe essere valutato immediatamente.

DVT del cosciotto o del braccio

  • Tenerezza
  • Dolore
  • Gonfiore
  • Scoloramento o rossore

Embolo polmonare (PE)

  • Dispnea non spiegata
  • Dolore toracico o palpitazioni
  • Ansia e/o sudare
  • Espettorare sangue

Diagnosi (DVT) di trombosi venosa profonda

Sebbene una serie di prove siano state valutate nel corso degli anni, solo tre sono stati indicati per avere valore speciale per la diagnostica del DVT in pazienti sintomatici: pletismografia venosa di ecografia, di venography e di impedenza (IPG).

  • L'ecografia venosa del sistema venoso è ottenuta con strumentazione ad alta definizione per produrre le immagini bidimensionali dei segnali riflessi da una schiera delle sorgenti di ultrasuono, compreso il filone femorale comune nell'inguine ed il filone popliteal, che connette al filone femorale. La pressione delicata si applica con la sonda determinare se il filone in esame è compressibile. Il criterio ultrasonico più accurato per la diagnostica della trombosi venosa è non compressibilità del lumen venoso (intercapedine) sotto pressione delicata della sonda.
  • Venography è eseguito iniettando il materiale radiografico in un filone superficiale sulla cima del piede. Il materiale di contrasto si mescola con il sangue ed attraversa il cosciotto. Un'immagine dei raggi x del cosciotto e del bacino mostrerà i filoni della coscia e del vitello, che vuotano nel filone iliaco esterno. Un grumo è diagnosticato dalla presenza di difetto di materiale da otturazione intraluminal, un taglio brusco del materiale di contrasto sui raggi x.
  • La pletismografia dell'impedenza (IPG) è eseguita collocando due insiemi degli elettrodi intorno al vitello del paziente e ad un polsino surdimensionato di pressione sanguigna intorno alla coscia. Gli elettrodi percepiscono un cambiamento nel volume di sangue, che è registrato su un diagramma di nastro. I cambiamenti in materiale da otturazione venoso sono prodotti gonfiando il polsino della coscia per ostruire il rendimento venoso e poi ristabilendo il flusso sanguigno deflazionando il polsino e valutando il momento speso per volume venoso nel vitello per ritornare al riferimento. Se un grumo è presente nei filoni popliteal o più prossimali, lo svuotamento venoso è ritardato.

Further Reading

Last Updated: Jun 3, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post