Definizione e DSM-5: Classificazione: Disordini di tic

By Keynote ContributorDr. Barbara Coffey, MD, MS
& Maxwell Luber
Professor and Director of Tics & Tourette’s Disorder Clinical &
Research Program, Icahn School of Medicine at Mt. Sinai

Da Dott. Barbara Coffey, MD e da Maxwell Luber

La sindrome di Tourette (TS), anche conosciuta come il disordine di Tourette, è un disordine neurodevelopmental caratterizzato dai tic multipli del motore ed almeno un dal tic vocale presenti per più maggior di un anno. Fra i disordini neurodevelopmental nel DSM-5, gli ST è il più complesso della gamma di disordini di tic [1], che include:

  • Il disordine di Tourette
  • Motore persistente o disordine vocale di tic: uno o più vanno in automobile o i tic vocali sono stati presenti per più maggior di un anno
  • Disordine provvisorio di tic: il motore e/o i tic vocali sono stati presenti per di meno che un anno.

I disordini psichiatrici, quali disordine ossessivo (OCD) e disordine dell'iperattività di deficit di attenzione (ADHD) co-accadono frequentemente in ST. [2] I sintomi di tic cominciano tipicamente nella prima infanzia, alzano prima di pubertà ed attenuano più successivamente nell'adolescenza. [3, 4]

Sintomi e fenomenologia

I tic sono movimenti della rapida, o vocalizations ripetitivi e non ritmici. Il motore ed i tic vocali sono divisi in due classi: semplice e complesso. I tic semplici del motore sono brevi movimenti che comprendono un gruppo del muscolo. I tic vocali semplici sono caratterizzati dai suoni semplici.

  • I tic semplici del motore comprendono i lampeggi di occhio, smorfie facciali, scatti del collo e della testa e scrollate di spalle della spalla.  Le posizioni brevemente continue (per esempio, blepharospasm, movimenti oculogyric ed apertura continua della bocca) possono anche essere classificate come tic semplici del motore.
  • I tic vocali semplici comprendono la tosse, il fiuto, lo schiarimento della gola, grunting e squittendo.

I tic complessi del motore sono reticoli più utili o orchestrati di movimento; i tic vocali complessi sono reticoli più lunghi e orchestrati di discorso.

  • Gli esempi dei tic complessi del motore stanno girando mentre camminavano, echopraxia (che imitano i gesti) e copropraxia (gesti osceni).
  • I tic vocali complessi comprendono le parole o frasi ripetute, echolalia (ripetendo le parole o le frasi di un'altra persona) e coprolalia (che emette le oscenità). [1] Sebbene la coprolalia possa causare la considerevole emergenza sociale, è rara e si presenta in soltanto circa 10% dei pazienti. [5]

Una caratteristica di distinzione dei tic è le sensazioni che possono precedere il movimento o il suono, definite sensazioni premonitorie o “stimoli.„ A volte i pazienti possono localizzare queste sensibilità alle parti del corpo particolari da cui il tic è emerso.

Anche se non localizzabili, i pazienti spesso descrivono una sensibilità del disagio interno, facendo uso delle parole quale “un'accumulazione di tensione,„ o descrivono uno stimolo o un impulso inspiegabile ad eseguire il tic. La maggior parte dei pazienti avvertono un'intensificazione di questi sensazioni o stimoli quando sopprimono i loro tic.

I pazienti egualmente descrivono spesso una forte necessità di ripetere il tic finché non ritenga “solo giusto„. Dopo l'esecuzione del tic, un senso di sollievo è con esperienza, sebbene a volte riassunto.

Le descrizioni di queste sensazioni possono essere difficili affinchè i più giovani pazienti esprimano, ma c'è una scala di valutazione quantitativa e pittorica di questi stimoli che possono essere usati con i bambini. [6]

Epidemiologia

Gli ST è riferito universalmente, con prevalenza stimata da 0,3% a 0,9%. [7] [8] [9] pregiudica più frequentemente i ragazzi 3 - 4 volte delle ragazze. [10] La vasta maggioranza delle persone con gli ST ha i sintomi o disordini comportamentistici e/o emozionali; soltanto 12% attraverso tutte le età sono riferiti per avere soltanto tic senza altre circostanze associate. [11]

Da un gruppo di dati mondiale, ADHD è il disordine psichiatrico del comorbid più comune e rappresenta circa 55% dei risultati comportamentistici. [12] Altri disordini, quali i disordini di ansia e dell'umore ed i disordini di apprendimento, sono frequentemente egualmente presenti. [13]

Eziologia

La causa degli ST rimane sconosciuta, sebbene la prova dagli studi genetici suggerisca che gli ST sia ereditato. [14] I fattori genetici sembrano essere l'eziologia più importante, data l'aggregazione familiare significativa e gli studi gemellati supportanti. [15] [16]

Gli studi del gemello Monozygotic mostrano rispettivamente la concordanza di 53% per gli ST e 77% per i tic (cronici) persistenti del motore, mentre i gemelli dizygotic mostrano la concordanza di 23% e di 8%. [17] [18]

I fattori ambientali, compreso gli insulti perinatali, l'esposizione dell'ormone sessuale durante lo sviluppo del cervello e fattori di sforzo psicosociali, egualmente sono pensati per contribuire e l'espressione globale degli ST è così probabilmente multifattoriale. [18] [19]

Diagnosi

La diagnosi è fatta il più spesso da una cronologia clinica completa dalle fonti affidabili, genitori. Corrente c'è indicatore biologico non identificabile per una diagnosi degli ST. Un accurato, messa a fuoco dettagliata di cronologia sull'inizio, corso di tempo, fenomenologia quali gli stimoli o sensazioni, esacerbanti e miglioranti i fattori, la storia della famiglia ed i sintomi del comorbid è essenziale. Un esame medico e neurologico generale è indicato.

Nel suscitare la cronologia dal genitore e dal paziente, l'indagine per quanto riguarda l'inizio dei tic è importante, poichè cominciano tipicamente nella prima infanzia, seguita da un'inceratura e da un corso calante. [3] I tic peggiorano spesso nell'infanzia recente prima di pubertà. [4]

Sebbene i tic tendano ad incerare e calare, con un tic che sostituisce un altro, a volte i tic possono presentare bruscamente o nei burst acuti. L'inizio esplosivo e acuto oltre 24 - 48 ore, specialmente dei sintomi di OCD, può essere indicativo dell'eziologia contagiosa o autoimmune. [20] [21] [22]

L'esacerbazione quotidiana potenziale scompone, quali i farmaci (stimolanti in alcuni pazienti, compreso caffeina ed i rimedi freddi non quotati in borsa o del decongestionante), la fatica in fattori, la noia ed i fattori di sforzo dovrebbero essere notati. [23]

I sintomi di tic possono essere difficili da districare da altri sintomi comuni di infanzia delle allergie o dell'asma di tosse-variante. L'indagine per quanto riguarda i reticoli stagionali e la presenza di altri sintomi allergia-associati quali rinite ed il gocciolamento post-nasale, possono essere utili nel trattamento diagnostico differenziale.

Ulteriormente, a volte può essere difficile da differenziare i tic complessi del motore dalle costrizioni, poichè i sintomi di OCD co-accadono frequentemente in bambini con gli ST. I comportamenti ripetitivi preceduti dagli stimoli o dalle sensazioni sono più probabili essere tic complessi, mentre i comportamenti ripetitivi che sono preceduti da una cognizione, spesso una preoccupazione, sono più probabili essere costrizioni.

Opzioni di trattamento

Per informazioni sulle ultime opzioni del trattamento, visualizzi prego l'associazione di Tourette della pagina del trattamento dell'America.

Ulteriore lettura

Per ulteriori informazioni sulla sindrome di Tourette, visualizzi prego Touette.org

Circa Barbara Coffey

Barbara Coffey, M.D., M.S., è uno specialista internazionalmente conosciuto nei tic ed il disordine ed i problemi riferiti di Tourette. È professore nel dipartimento della psichiatria e di Direttore dei tic e nel disordine di Tourette clinico e nel programma di ricerca alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai. (ISMMS).

Prima del suo movimento verso ISMMS, il Dott. Coffey era professore associato nel dipartimento del bambino e della psichiatria adolescente alla scuola di medicina di NYU ed a Direttore dei tic e del Tourette clinici ed al programma di ricerca al centro di studio del bambino di NYU.

Il Dott. Coffey ha ricevuto il suo B.A. in biologia e psicologia dall'università di Rochester, il suo M.D. dalla scuola di medicina di Tufts University ed il suo M.S. in epidemiologia dal banco di Harvard della salute pubblica.

Ha completato una residenza in psichiatria generale all'ospedale di Boston University e una residenza in bambino e psichiatria adolescente alla scuola di medicina di Tufts University.

Il Dott. Coffey ha tenuto le posizioni passate come Direttore della psicofarmacologia pediatrica all'ospedale di McLean e Direttore delle cliniche del Tourette ai policlinichi di Massachusetts e di McLean a Boston fra 1992 e 2001 ed è rimanere sulla facoltà della facoltà di medicina di Harvard come socio clinico al policlinico di Massachusetts fino a gennaio 2007. Il Dott. Coffey è stato riconosciuto ripetutamente dai migliori medici dell'America, medici di Boston dai migliori e medici di New York dai migliori.

Il Dott. Coffey è servito sul comitato di esame scritto in bambino e psichiatria adolescente e sul comitato di coordinamento per la certificazione in bambino e sulla psichiatria adolescente per il quadro americano della psichiatria e della neurologia.

L'autore di più di 100 pubblicazioni nel pari ha esaminato le pubblicazioni, capitoli del libro ed i testi, il Dott. Coffey ha servito da editore di socio del giornale del bambino e della psicofarmacologia adolescente. I suoi interessi della ricerca hanno messo a fuoco sulla fenomenologia, sul comorbidity, sulla neurobiologia e sul trattamento del disordine e dei problemi riferiti di Tourette.

Circa Maxwell Luber

Maxwell Luber, B.A., è un coordinatore clinico della ricerca dei tic e del Tourette clinici e programma di ricerca alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai.  Maxwell Luber ha ricevuto il suo B.A. in psicologia dalla Temple University.

_ References

  1. Associazione psichiatrica americana. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, quinto ed., (DSM-5). Washington, DC: Pubblicazione psichiatrica americana; 2013.
  2. Fahn S, Jankovic J, Hallet m., et al. capitolo 17: Sindrome di Tourette e di tic. In: Principi e pratica di disordini di movimento. Filadelfia, PA: Churchill Livingstone Elsevier; 2007:409-422.
  3. Leckman JF, Zhang H, Vitale A, et al. corso di severità di tic nella sindrome di Tourette: le prime due decadi. Pediatria. 1998; 102:14-19. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9651407 [astratto]
  4. Risultato di Bloch MH, di Peterson BS, di Scahill L, et al. di età adulta del tic e severità ossessiva di sintomo in bambini con la sindrome di Tourette. Med di Pediatr Adolesc dell'arco. 2006; 160:65-69. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16389213 [astratto] http://archpedi.ama-assn.org/cgi/content/full/160/1/65 [a testo integrale]
  5. _ Singer HS. La sindrome di Tourette: da comportamento a biologia. Lancetta Neurol. 2005; 4:149-159. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15721825 [astratto]
  6. Legno DW, Piacentini J, MB di Himle, Chang S. Premonitory Urge per il disgaggio di tic (METTE): risultati ed esame psicometrici iniziali del fenomeno premonitorio di stimolo nelle gioventù con i disordini di tic. Sviluppatore Behav Pediatr di J. 2005; 26(6): 397-403. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16344654 [astratto]
  7. Scharf, J.M., Miller, L.L., Gauvin, C.A., Alabiso, J., Mathews, C.A., & Ben-Shlomo, Y. (2015). Prevalenza della popolazione della sindrome di Tourette: una rassegna e una meta-analisi sistematiche. Movimenti Disord, 30(2), 221-228. doi: 10.1002/mds.26089
  8. Tanner cm, Goldman MP. Epidemiologia della sindrome di Tourette. Neurol Clin. 1997; 15:395-402. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9115469 [astratto]
  9. Comings DE, Comings BG. Sindrome di Tourette: gli aspetti clinici e psicologici di 250 casi. Ronzio Genet di J. 1985; 37:435-450. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3859204 [astratto]
  10. Tanner C. Epidemiology. In: Kurlan R, ed. Manuale della sindrome di Tourette e dei disordini comportamentistici associati e di tic. New York, NY: Marcel Dekker; 2004:399-410.
  11. Freeman RD, dk veloce, Burd L, et al. Una prospettiva internazionale sulla sindrome di Tourette: risultati selezionati da 3.500 persone in 22 paesi. Bambino Neurol del Med dello sviluppatore. 2000; 42:436-447. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10972415 [astratto]
  12. Freeman RD; Internazionale DatabaseConsortium di sindrome di Tourette. Disordini di tic e ADHD: risposte da un gruppo di dati clinico mondiale sulla sindrome di Tourette. Psichiatria di Adolesc del bambino di EUR. 2007; 16 (supplemento 1): 15S-23S. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17665279 [astratto]
  13. Hirschtritt ME, PC di Lee, prevalenza di Pauls DL, et al. di vita, età del rischio e relazioni genetiche dei disordini psichiatrici del comorbid nella sindrome di Tourette. Psichiatria di JAMA. 2015; 72(4): 325-33 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25671412 [astratto]
  14. Reticolo di Pauls DL, di Cohen DJ, di Heimbuch R. Familial e trasmissione della sindrome di Gilles de la Tourette e dei tic multipli. Psichiatria di GEN dell'arco. 1981; 38:1091-1093. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6945827 [astratto]
  15. Entusiasta-Kim D, Freimer N.B.:. La genetica ed epidemiologia della sindrome di Tourette. Bambino Neurol di J. 2006; 21:665-671. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16970867 [astratto]
  16. I Mataix-Passi, D., Isomura, K., Perez-Veglia, A., Chang, Z., Ruck, C., Larsson, K.J., Lichtenstein, P. (2015). Rischi familiari di sindrome di Tourette e di disordini cronici di tic. Uno studio di gruppo basato sulla popolazione. Psichiatria di JAMA, 72(8), 787-793. doi: 10.1001/jamapsychiatry.2015.0627
  17. RA di prezzi, Kidd KK, Cohen DJ, et al. Uno studio gemellato sulla sindrome di Tourette. Psichiatria di GEN dell'arco. 1985; 42:815-820. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3860194 [astratto]
  18. Disordini di sindrome dello Swain JE, di Scahill L, di Lombroso PJ, et al. di Tourette e di tic: una decade di progresso. Psichiatria di Adolesc del bambino di J Acad. 2007; 46:947-968. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17667475 [astratto]
  19. Legno DW, Piacentini J, MB di Himle, et al. stimolo premonitorio per il disgaggio di tic (METTE): risultati ed esame psicometrici iniziali del fenomeno premonitorio di stimolo nelle gioventù con i disordini di tic. Sviluppatore Behav Pediatr di J. 2005; 26:397-403. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16344654 [astratto]
  20. Chang K, Frankovich J, Cooperstock m., et al. valutazione clinica della gioventù con la sindrome neuropsichiatrica di acuto-inizio pediatrico (PENTOLE): raccomandazioni dalla conferenza di consenso di 2013 PENTOLE. Bambino Adolesc Psychopharmacol di J. 2015; 25:3-13. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25325534 [astratto] http://online.liebertpub.com/doi/pdf/10.1089/cap.2014.0084 [a testo integrale]
  21. Frankovich J, Thienemann m., Pearlstein J, et al. clinica pluridisciplinare dedicata a trattare gioventù con la sindrome neuropsichiatrica di acuto-inizio pediatrico: presentazione delle caratteristiche dei primi 47 pazienti consecutivi. Bambino Adolesc Psychopharmacol di J. 2015; 25:38-47. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25695943 [astratto]
  22. Murphy TK, palladio di Patel, McGuire JF, et al. caratterizzazione del fenotipo neuropsichiatrico di sindrome di acuto-inizio pediatrico. Bambino Adolesc Psychopharmacol di J. 2015; 25:14-25. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25314221 [astratto]
  23. Conelea, C.A., & legno, D.W. (2008). L'influenza dei fattori contestuali sull'espressione di tic nella sindrome di Tourette: una rassegna. Ricerca di J Psychosom, 65(5), 487-496. doi: 10.1016/j.jpsychores.2008.04.010

[Ulteriore lettura: Sindrome di Tourette]


Dichiarazione: Questo articolo non è stato sottoposto a revisione tra pari ed è presentato come i punti di vista personali di un esperto qualificato nell'oggetto conformemente ai termini e condizioni generali generali di uso del sito Web di News-Medical.Net.

Last Updated: Jun 3, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post