Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dopamina e psicosi

La psicosi è un disordine di salute mentale dove una persona percepisce diversamente o capisce le cose da come l'altra gente fa.

Dopamina

Credito di immagine: SergeyTarasov/Shutterstock.com

I due sintomi principali sono delirii ed allucinazioni. Nel caso di delirio, una persona crede forte nella verità delle cose che l'altra gente intorno loro non fa. Un delirio che comune una persona con psicosi può avere sta credendo che la gente pianificazione nuocere loro.

Nel caso di allucinazione, la persona sente, vede ed a volte anche odori, ritiene o assaggia le cose che non sono là. Un esempio comune di allucinazione sta sentendo le voci.

Quando una persona avverte i delirii e/o l'allucinazione, possono essere molto afflitti e possono cominciare cambiare il loro comportamento. L'avvenimento dei sintomi psicotici spesso è chiamato un episodio psicotico.

Che cosa causa la psicosi?

La psicosi può essere causata tramite uno stato (psicologico) mentale, una condizione medica, o un abuso di farmaci o dell'alcool.

La causa di psicosi può essere un termine di salute mentale quali la schizofrenia, disordine bipolare o ansia, sforzo, o la depressione severo. La causa della psicosi determina spesso che tipo di sintomi una persona ha.

I delirii imponenti sono comuni nel disordine bipolare ed i delirii persecutory sono comuni nella schizofrenia e nella depressione. I delirii imponenti si riferiscono a quando qualcuno crede che abbiano più potenza o autorità che essi fanno, come credendo loro sono un leader mondiale o possono fare rivivere la gente morta.

I delirii di Persecutory si riferiscono al pensiero cospirativo, dove qualcuno crede che qualcuno nell'autorità stia provando a nuocere loro, per esempio.

La psicosi può anche essere causata da uno stato di salute generale quali la malattia del Parkinson, la malaria, la sclerosi a placche o un tumore cerebrale. Altre cause comprendono gli usi impropri della sostanza come bere troppo alcool o cattura delle droghe quali cocaina, MDMA o l'anfetamina.

Un episodio psicotico può anche essere avviato improvvisamente fermandosi catturando le droghe o bevendo l'alcool dopo che agisce in tal modo a lungo. Più raramente, la psicosi può manifestarsi come effetto secondario di cattura di farmaci determinati o di overdosing su loro.

„ L'ipotesi della dopamina„

Gli scienziati hanno condotto molta ricerca sugli effetti di psicosi sul cervello e sui cambiamenti del cervello che possono avviare gli episodi psicotici. Credono che la dopamina del neurotrasmettitore svolga un ruolo chiave.

Un neurotrasmettitore è un agente chimico che le cellule nervose usano per trasmettere le informazioni ad altre cellule nervose o celle della ghiandola o del muscolo. La dopamina modula molte funzioni del cervello, con le vie della dopamina che regolamentano il controllo di motore, la motivazione, l'interesse, la ricompensa e le attività come la camminata e conversazione. Il danno di tali funzioni del cervello può essere alla base dei sintomi di psicosi.

Provi che piombo i ricercatori presupporre “l'ipotesi della dopamina„ nei termini quale la schizofrenia ed il disordine bipolare è basato su parecchie sorgenti, compreso gli studi delle scansioni e delle droghe di cervello che pregiudicano i livelli della dopamina nel cervello.

L'ipotesi della dopamina nella schizofrenia

La schizofrenia è la causa principale delle ammissioni agli ospedali di salute mentale e rappresenta ancora di più delle popolazioni permanenti in tali ospedali.

È uno stato severo e spesso cronico che è associato con i livelli più severi di danno e di disturbo di personalità che in qualunque altro stato di salute mentale. I sintomi principali della schizofrenia comprendono le allucinazioni, i delirii, i trattamenti incoerenti di pensiero, una capacità diminuita di ritenere il normale e un ritiro dalla realtà.

Sebbene capire la neurobiologia della schizofrenia ancora presenti una sfida, una funzionalità che rimane identicamente è la partecipazione di disfunzione della dopamina.

La rottura al sistema della dopamina è il risultato di disfunzione della dopamina nelle seguenti regioni del cervello: lo striatum, la corteccia prefrontale, l'ippocampo ed il nigra di substantia.

Nel caso della schizofrenia, l'ipotesi della dopamina propone che la trasmissione della dopamina sia iperattiva nelle aree mesolimbic ed underactive nella corteccia prefrontale. Il dysregulation della dopamina inoltre è veduto nell'amigdala, che è compresa nel trattamento emozionale.

Gli studi sulle scansioni (PET) di tomografia a emissione di positroni egualmente hanno trovato le differenze nel sistema della dopamina in determinate regioni del cervello fra i pazienti con la schizofrenia e le persone in buona salute neuropsichiatriche. In particolare, il sistema della dopamina è iperattivo nell'ippocampo fra i pazienti con la schizofrenia.

L'ipotesi della dopamina nel disordine bipolare

Il disordine bipolare è uno stato di salute mentale comune caratterizzato dai cambiamenti nell'umore, che è caratterizzato dagli episodi di ritenere maniaci e iperattivi, ma i pazienti possono anche avvertire gli episodi depressivi nel disordine bipolare. Gli episodi della depressione o della mania possono durare i giorni o le settimane.

Sebbene il disordine bipolare di fondo dei meccanismi neurobiologici completamente non sia capito, l'ipotesi della dopamina è stata una teoria chiave per più di 40 anni.

Una rassegna sistematica 2017 pubblicata in psichiatria molecolare, che ha esaminato i risultati dagli studi farmacologici e biomedici della rappresentazione, trovata che gli studi hanno supportato l'ipotesi che uno stato di hyperdopaminergic è alla base della mania e che i livelli dopaminergici aumentati del trasportatore sono alla base della depressione.

Interessante, Oliver Howes ed i colleghi hanno trovato che, secondo la prova farmacologica, sia gli agonisti della dopamina che il antidopaminergics possono migliorare i sintomi nella depressione bipolare.

I ricercatori dicono che la prova ha suggerito un modello in cui i livelli aumentati del ricevitore della dopamina D2/3 nello striatum aumenterebbero la neurotrasmissione dopaminergica e piombo a mania, mentre i livelli aumentati del trasportatore della dopamina (DAT) nello striatum diminuirebbero la depressione dopaminergica di causa e di funzione.

Secondo i ricercatori, questo suggerisce che il disordine bipolare di fondo del meccanismo patologico possa essere ricevitore guastato della dopamina e omeostasi del trasportatore. Se questo modello potesse essere confermato, aggiungono, avrebbe implicazioni per lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici quali la sintesi diminuente nella mania e DAT d'inibizione nella depressione.

Altri neurotrasmettitori

La ricerca recente ha suggerito che le perturbazioni della dopamina da solo non potessero completamente rappresentare le funzionalità cliniche di psicosi. Scopi della ricerca in corso per determinare che ruolo, all'occorrenza, la serotonina, l'acetilcolina, il glutammato e GABA possono giocare nella psicosi.

Sorgenti

Generalità. Psicosi. NHS 2019. Disponibile a: https://www.nhs.uk/conditions/psychosis/

Scott, dopamina di JG et al., psicosi e schizofrenia: lo spazio d'allargamento fra neuroscienza di base e clinica. Psichiatria di traduzione 2018;  8, 30 (2018) DOI: 10.1038/s41398-017-0071-9. Disponibile a: https://www.nature.com/articles/s41398-017-0071-9

Meyer-Lindenberg, et al. una dopamina e psicosi: Teoria, Pathomechanisms e fenotipi intermedi. Rev. 2010 di Neurosci Biobehav; 34(5): 689-700. Disponibile a: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2838993/

Gos, T et al. Il ruolo di dopamina nella schizofrenia da una prospettiva neurobiologica ed evolutiva: Antiquato, ma ancora nella moda. Psichiatria fronta 2014; 5: 47. Disponibile a: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4032934/

Howes, OD et al. L'ipotesi della dopamina di disordine affettivo bipolare: lo stato dell'arte e le implicazioni per il trattamento. Psichiatria molecolare 2017; 22: 666-679. Disponibile a: https://www.nature.com/articles/mp201716

Schizofrenia. Enciclopedia Britannica. Disponibile a: https://www.britannica.com/science/mental-disorder/Schizophrenia

Further Reading

Last Updated: Jan 23, 2020

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, January 23). Dopamina e psicosi. News-Medical. Retrieved on June 17, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Dopamine-and-Psychosis.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Dopamina e psicosi". News-Medical. 17 June 2021. <https://www.news-medical.net/health/Dopamine-and-Psychosis.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Dopamina e psicosi". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Dopamine-and-Psychosis.aspx. (accessed June 17, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Dopamina e psicosi. News-Medical, viewed 17 June 2021, https://www.news-medical.net/health/Dopamine-and-Psychosis.aspx.

Comments

  1. Jess Butler Jess Butler United States says:

    I have a friend who abuses amphetamines and I have repeatedly seen the dopaminergic effects played out in a manner that perfectly mimics my bipolar changes. When the friend is "speeding" it's just like my "mania" episodes; when they run out of the amphetamines, they act and look like my "depressive" side.
    The mania is pretty self-explanatory, exhibiting increased activity, speaking very rapidly, twitching, racing thoughts, and anorexia. With the withdrawal from the drug they will sleep, sometimes for days, talk and process information very slowly and dully, and eat (mostly carbohydrates and so-called comfort food).
    Researchers should think outside the box in this particular subject and take advantage of the untapped resources available. Also interesting would be a longitudinal study investigating the long-term effects of amphetamines upon the whole dopaminergic system in drug users to correlate their decreasing functionality with that of Parkinson's patients who lose their capabilities naturally instead of chemically.

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.