Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Prove e diagnosi di eosinofilia

L'eosinofilia si riferisce ad un conteggio periferico assoluto dell'eosinofilo di sangue di 500/µL eccessivo. Con una tal individuazione, una valutazione diagnostica graduale è richiesta.

Cronologia

In primo luogo, una cronologia attenta è catturata, per suscitare il viaggio ai posti in cui l'elmintiasi è abbondante; esposizione alle droghe; ingestione di alimento possibilmente elminto-infettato; storia della famiglia dei disordini, delle allergie e dell'ipersensibilità myeloproliferative della droga.

I sintomi che dovrebbero essere domandati circa includono:

  • Quelli dell'elmintiasi
  • Sintomi della partecipazione dell'organo quali infiltrazione del polmone, la malattia di viscere infiammatoria, o la vasculite di vari organi
  • Sintomi delle allergie dell'interfaccia o dell'apparato respiratorio in particolare
  • Sintomi sistematici quali febbre, dolore e gonfiamento unito, o linfadenopatia

L'esposizione della droga dovrebbe essere classificata in base all'associazione fra la droga e le probabilità dell'eosinofilia. Per esempio, gli anticonvulsivi, il allopurinol (una droga utilizzata nella gotta) e le penicilline semisintetiche hanno un'più alta probabilità di causare l'eosinofilia.

I risultati specifici possono anche indicare la droga del colpevole, come:

  • Anticonvulsivi, se l'epatite o il VESTITO è presente
  • NSAIDs o penicilline semisintetiche nella polmonite
  • Vasculite immune con fenitoina o il allopurinol
  • Nefrite con le cefalosporine

Esame fisico

Il paziente dovrebbe avere un esame dettagliato dei sistemi cardiovascolari, renali, respiratori, gastrointestinali e neurologici. Tali risultati come chiazze cutanee, una congestione del polmone o di asma, o una linfadenopatia generalizzata sono sospettosi dei termini di fondo quali le sindromi polmonari con l'eosinofilia, i disordini myeloproliferative e la malattia atopica o del vasculite. Questo esame egualmente contribuirà a prendere le complicazioni dovuto il hypereosinophilia, il più importante di quale comprendono la disfunzione polmonare, neurologica e cardiaca.

Prova diagnostica

Oltre ai conteggi dei globuli di base che hanno rivelato l'eosinofilia, altre prove possono includere:

  • Sbavatura periferica di sangue per gli eosinofilo o le celle anormali di fischio indicative dei disordini myeloproliferative
  • Uova delle feci e prove del parassita su tre esemplari consecutivi
  • Il parassita prova quali le sbavature sottili e spesse di sangue
  • Test sierologici specifici per i parassiti
  • anticorpi citoplasmici del Anti-neutrofilo che sono sollevati in alcuni tipi di malattie immuni
  • prove Organo-specifiche quali le analisi funzionali renali o epatiche come indicato clinicamente
  • Radiografia del torace
  • Elettrocardiogramma, troponina cardiaca
  • Livelli di IgE ed altre immunoglobuline
  • Analisi delle urine
  • Test sierologici per disordini del tessuto vasculitic ed altri connettivo
  • Le prove specializzate quale il midollo osseo aspirano l'esame e le prove citogenetiche per i disordini myeloproliferative
  • Ecocardiografia se altre prove sono normali, o se i sintomi cardiaci sono presenti
  • Analisi funzionali polmonari
  • Biopsie del tessuto per i parassiti quali la trichina, la filariosi e i migrans viscerali della larva
  • Prove di rappresentazione basate sui sintomi o sui segni della partecipazione dell'organo, quale la scansione di CT del torace o dell'addome

Trattamento

Il trattamento dell'eosinofilia dipende dalla causa.

Nel caso dell'eosinofilia secondaria, la causa fondamentale richiede per essere trattata adeguatamente. Le droghe che sono probabilmente responsabili dell'eosinofilia dovrebbero essere ritirate.

A seguito di questo, se il conteggio dell'eosinofilo rimane alto, i corticosteroidi della basso dose possono essere dati affinchè una breve durata sopprimano la risposta allergica.

Se la cronologia paziente suggerisce una possibilità dell'esposizione agli stercoralis di Strongyloides dell'elminto, anche anni prima, la grande cura essere si avrà cura per eliminare questa infezione dalla prova sierologica (ELISA), defeca le uova che provano essendo inefficiente a prenderla. Questa precauzione è autorizzata perché l'amministrazione dei corticosteroidi in questa circostanza può causare l'infezione diffusa ed incontrollata con il parassita. Questo fenomeno non è veduto con altri elminti.

Quando nessuna causa è trovata, il paziente può ricevere i corticosteroidi e dovrebbe essere seguito col passare del tempo per individuare tutte le complicazioni in relazione con l'organo dovuto assunzione dell'eosinofilo e la versione continuate di chemokine.

Nel caso ci siano segni di tutte le complicazioni, quale danno cardiaco, alto-dose, la terapia a breve termine del corticosteroide dovrebbe essere iniziata. Tuttavia, se c'è anche una possibilità remota dell'infezione di Strongyloides, il ivermectin dovrebbe essere iniziato allo stesso tempo per evitare il rischio di infezione diffusa dopo l'amministrazione steroide.

I pazienti che non rispondono ai corticosteroidi dovrebbero essere curati soltanto dagli specialisti, con le droghe quali vincristina o imatinibmesylate.

Se nessuna causa è trovata dopo test completo, il paziente deve essere valutato per le sindromi possibili di hypereosinophilia (HES). Questa prova può includere:

  • RT-PCR e PESCE per presenza della fusione di F/P
  • Recettore delle cellule t (TCR) che phenotyping
  • PCR per la riorganizzazione di gene di TCR
  • karyotyping

Per la maggior parte del HES, un corso iniziale dei corticosteroidi si consiglia, con il hydroxyurea o l'interferone-α che si è aggiunto come agenti corticosteroide-con parsimonia se la terapia steroide a lungo termine è richiesta. Imatinibmesylate è terapia prima linea per alcuni tipi di HES.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, February 26). Prove e diagnosi di eosinofilia. News-Medical. Retrieved on November 29, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Tests-and-Diagnosis.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Prove e diagnosi di eosinofilia". News-Medical. 29 November 2020. <https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Tests-and-Diagnosis.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Prove e diagnosi di eosinofilia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Tests-and-Diagnosis.aspx. (accessed November 29, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Prove e diagnosi di eosinofilia. News-Medical, viewed 29 November 2020, https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Tests-and-Diagnosis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.