Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Trattamento di eosinofilia

L'eosinofilia è un disordine che può risultare da una serie di eziologie. Così il primo compito nel trattamento è di scoprire se la circostanza è primaria o secondaria. L'eosinofilia secondaria è dovuto ipersensibilità parassitaria della droga o di infezione nella maggior parte dei casi.

Droghe nell'eosinofilia

Il primo punto è di ritirare tutti i farmaci che non sono essenziali per la salubrità continuata del paziente. Ciò è così perché ci sono una vasta gamma di droghe che sono capaci di causare le reazioni, anche i mesi o gli anni di ipersensibilità dopo avere iniziato il trattamento. Anche se una droga è indicata per il paziente, dovrebbe essere continuata soltanto finchè non c'è segno della partecipazione dell'organo, quale infiammazione polmonare o renale.

L'aspetto di febbre, le eruzioni, o l'artralgia o altri sintomi sistematici autorizzano la cessazione della droga sospettata.

Estirpazione del parassita

Un altro punto è feci e test sierologico per l'infestazione parassitaria. Tre esemplari consecutivi delle feci dovrebbero essere provati ad uova del parassita, accanto alle analisi del sangue specifiche, secondo la cronologia del paziente del viaggio ed il luogo di residenza, passato e presente.

Se il paziente ha qualunque probabilità di avere infezione di stercoralis di Strongyloides, è obbligatorio fare il test sierologico per questo parassita, che non rivela nell'esame al microscopio degli esemplari delle feci. Ciò è perché Strongyloidiasis ha la tendenza a infiammarsi e diffondere in tutto l'organismo quando il trattamento glucocorticoide è iniziato.

Nel caso questa circostanza sia sospettata, ma non è confermata e se immediato l'inizio del trattamento è necessario, il ivermectin dovrebbe essere dato insieme allo steroide. In altre circostanze, una volta che la diagnosi dell'infestazione parassitaria è stabilita, il trattamento antiparassitario adeguato ed efficace dovrebbe essere dato.

Trattamento delle complicazioni

Se nessuno di questi disordini di fondo sono trovati, o se il conteggio dell'eosinofilo rimane alto malgrado il trattamento, altre possibilità dovrebbero essere considerate. Le prove quali la prova dell'anticorpo per i vasculitides ed altri disordini del tessuto connettivo, la rappresentazione del torace e dell'addome e l'aspirazione del midollo osseo alla biopsia possono essere indicate tra l'altro. Tuttavia, molte di queste prove sono interessate tanto del prendere le complicazioni in relazione con l'eosinofilia dell'organo quanto con l'instaurazione dell'eziologia.

Per esempio, la partecipazione cardiaca può essere segnalata da alta troponina cardiaca, dalle variazioni di elettrocardiogramma o dalla disfunzione cardiaca su ecocardiografia. Altre complicazioni serie comprendono l'ipossia dovuto infiltrazione del polmone ed i deficit neurologici. Nel caso qualcuno di questi siano trovati per essere presente, le dosi elevate dei corticosteroidi immediatamente sono iniziate, con la clausola di cui sopra che il ivermectin deve aggiungersi simultaneamente nel caso lo strongyloidiasis sia in teoria presente. Soltanto se il paziente non risponde ai corticosteroidi è terapia dello specialista con imatinibmesylate o vincristina autorizzata.

Altre situazioni emergenti che richiedono la terapia immediata del corticosteroide includono:

  • VESTA la sindrome con il hypereosinophilia persistente malgrado ritiro della droga sospettata
  • hypereosinophilia dovuto la presenza dei tumori e manifestata tramite danno o errore cardiaco

Trattamento delle sindromi di Hypereosinophilic (HES)

Tipi necessità di HES di essere differenziato. Il tipo di F/P è trattato in primo luogo di tutti con imatinib per raggiungere la remissione. I corticosteroidi non effettuano solitamente una riduzione di eosinofilo in questo tipo, ma sono aggiunti nel caso della partecipazione cardiaca, per impedire l'inizio della miocardite acuta. Il sottotipo di L-HES è trattato con i corticosteroidi, al contrario, mentre gli inibitori a cellula T quale interferone-α si aggiungono nei casi refrattari o se il dosaggio dei corticosteroidi deve essere diminuito. Tali pazienti egualmente richiedono seguito attento di individuare il linfoma a cellula T.

La maggior parte degli altri casi di HES rispondono ai corticosteroidi se indicato per diminuire il conteggio dell'eosinofilo. Ciò dipende sopra se le complicazioni hanno collocato dentro ed in caso affermativo, che l'organo è commovente e fino a che punto. La dose varia ampiamente dal paziente al paziente. Se i corticosteroidi devono essere contenuti una dose elevata, o se gli effetti contrari sono severi, agenti come il hydroxyurea e l'interferone-α sono efficaci.

I pazienti con la malattia myeloproliferative sono curati spesso con imatinibmesylate. Tutte queste droghe egualmente sono utilizzate in pazienti che non rispondono alla terapia steroide. Mepolizumab è un'aggiunta più recente, che si contrappone all'atto di interleukin-5, un chemokine importante nella produzione degli eosinofilo.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, February 26). Trattamento di eosinofilia. News-Medical. Retrieved on June 05, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Treatment.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Trattamento di eosinofilia". News-Medical. 05 June 2020. <https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Treatment.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Trattamento di eosinofilia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Treatment.aspx. (accessed June 05, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Trattamento di eosinofilia. News-Medical, viewed 05 June 2020, https://www.news-medical.net/health/Eosinophilia-Treatment.aspx.

Comments

  1. Mukul Anand Mukul Anand India says:

    Sir,
    When i was in school, i suffered with eosnophil problem around 540 count. Doctor adviced me not to eat curd and banana. But later i came to find that whenever i take high protein food besides milk, egg, curd and banana, i got problem in my athletic activities. Please suggest what should i do. I involve in activities like running, gym, and cricket bowling which require high protein diet. It seems protein also causing high eosonophil count.
    Thanks in anticipation
    Mukul Anand

  2. Mukul Anand Mukul Anand India says:

    Milk and egg also cuase same problem.

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.