Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Frequenti emicranie dopo un trauma cranico traumatico

Uno dei sintomi persistenti più comuni del trauma cranico post - traumatico (TBI) è quello di frequenti emicranie, anche conosciuto come emicrania post - traumatica (PTH). Queste emicranie possono alterare la funzione quotidiana di normale e possono fare la concentrazione o cose di ricordo difficili.

emicraniaCredito di immagine: peterschreiber.media/Shutterstock.com

Emicranie dopo TBI

PTHs si sviluppa in una settimana del trauma e la maggior parte dei casi di PTH tendono a risolvere in un anno dopo la lesione. Tuttavia, intorno 30% dei casi di PTH persistono oltre un anno. I tipi più comuni di PTH sono quelli che sono clinicamente simili alle cefalee di tipo tensivo (intorno 37%) ed alle emicranie (intorno 29%).

La frequenza delle emicranie è esacerbata da TBI. Circa 84% dei pazienti hanno emicranie quattro o più giorni alla settimana. PTH piombo in media alla maggior inabilità, con le riduzioni delle attività della vita quotidiana tre giorni alla settimana.

Alcuni casi possono anche piombo per completare l'inabilità per i fino a 2 giorni della settimana. Queste medie sono significativamente più alto confrontate ai pazienti di emicrania senza TBI. In un campione studiato, la frequenza delle emicranie dopo che TBI era più alto in femmine confrontate ai maschi, possibilmente dovuto le differenze ormonali o altre differenze del sesso.

Le cause di PTH dopo che TBI può differire, secondo il genere di TBI che accade, o le complicazioni di conseguenza, o persino dovuto le strategie di trattamento impiegate. L'ambulatorio eseguito sul cranio può essere una causa dell'emicrania ricorrente o la capitalizzazione di sangue di liquido dentro il cranio può causare la pressione aumentata. Tuttavia, la severità di TBI necessariamente non detta l'incidenza o la severità di PTH e perfino TBIs più delicato può piombo a PTH.

Trattamento delle emicranie dopo TBI

Sebbene PTHs sia emicranie secondarie, sono trattate spesso come le emicranie primarie. Ogni caso determinato è differente ed il trattamento deve essere adeguato al caso specifico consiglio da medici'. Tenersi al corrente delle emicranie e della risposta ai trattamenti differenti è egualmente importante da usare il trattamento più efficace, o da evitare i trattamenti che potrebbero esacerbare i sintomi.

Parecchi fattori di stile di vita possono essere modificati per impedire l'avviamento delle emicranie. Alcuni di questi possono lavorare per i pazienti sicuri di TBI, ma altri non non. Le modifiche semplici di stile di vita possono comprendere ottenere abbastanza sonno, riassumere o moderare l'esercitazione come la camminata o l'allungamento e prevenzione la caffeina e dell'alcool.

I trattamenti specifici per le emicranie moderate o meno frequenti (che accadono meno di 2-3 volte un la settimana) possono includere i farmaci non quotati in borsa quali ibuprofene o paracetamolo, farmaci specifici di prescrizione, terapia di rilassamento/meditazione, terapia di biofeed-back, massaggi, agopuntura e l'uso del calore/dei pack.

Il trattamento più frequentemente di avvenimento e le emicranie moderato-severe dell'intensità possono richiedere gli approcci supplementari quali le iniezioni steroidi locali, le iniezioni di Botox, i betabloccanti, gli anticonvulsivi quale il gabapentin ed in alcuni casi l'uso degli antideprimente che sono egualmente comunemente usati in pazienti con la fibromialgia o l'artrite reumatoide.

Sorgenti:

  1. Hoffman ed altri, 2011. Storia naturale dell'emicrania dopo il trauma cranico traumatico. J Neurotrauma. 2011 settembre; 28(9): 1719-1725. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21732765
  2. Lew ed altri, 2006. Caratteristiche e trattamento dell'emicrania dopo il trauma cranico traumatico: una rassegna messa a fuoco. Med Rehabil di J Phys. 2006 luglio; 85(7): 619-27. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16788394
  3. Marcus, 2003. Inabilità ed emicrania post - traumatica cronica. Emicrania. 2003 febbraio; 43(2): 117-21. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12558765

Further Reading

Last Updated: Nov 21, 2019

Osman Shabir

Written by

Osman Shabir

Osman is a Neuroscience PhD Research Student at the University of Sheffield studying the impact of cardiovascular disease and Alzheimer's disease on neurovascular coupling using pre-clinical models and neuroimaging techniques.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Shabir, Osman. (2019, November 21). Frequenti emicranie dopo un trauma cranico traumatico. News-Medical. Retrieved on July 08, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Frequent-Headaches-after-a-Traumatic-Brain-Injury.aspx.

  • MLA

    Shabir, Osman. "Frequenti emicranie dopo un trauma cranico traumatico". News-Medical. 08 July 2020. <https://www.news-medical.net/health/Frequent-Headaches-after-a-Traumatic-Brain-Injury.aspx>.

  • Chicago

    Shabir, Osman. "Frequenti emicranie dopo un trauma cranico traumatico". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Frequent-Headaches-after-a-Traumatic-Brain-Injury.aspx. (accessed July 08, 2020).

  • Harvard

    Shabir, Osman. 2019. Frequenti emicranie dopo un trauma cranico traumatico. News-Medical, viewed 08 July 2020, https://www.news-medical.net/health/Frequent-Headaches-after-a-Traumatic-Brain-Injury.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.