Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Come la malattia di graffio di capone è diagnosticata?

La malattia di graffio di capone (CSD) è trasmessa dal morso o dal graffio di un capone infettato con i henselae di Bartonella del microrganismo. È un'infezione batterica equo comune con un'alta prevalenza nei climi caldi ed umidi.

L'incidenza è leggermente più alta in maschi secondo alcuni studi ed i bambini come pure gli adolescenti sono più probabili avere un elevato rischio dell'esposizione.

L'inoculazione con il microrganismo presenta con l'infezione delicata al sito in 1 - 2 settimane seguite dalla linfadenopatia e dai sintomi sistematici possibili quali febbre, malessere e anoressia.

La diagnostica della CDD può essere fatta per motivi di cronologia clinica (per esempio, proprietà e/o trauma del capone) e sintomi oltre alle analisi del sangue. Ci sono una serie di diagnosi di differenziale, che dipendono dal rischio dell'esposizione e/o viaggiano alle aree endemiche. Questa lista comprende tutte le cause possibili della linfadenopatia, quali brucellosi, la toxoplasmosi, la mononucleosi infettiva, la sifilide e le malattie tacca-sopportate fra molti altre.

Dove applicabili, i campioni possono essere prelevati da un linfonodo ingrandetto (cioè, biopsie) per accertare della diagnosi della CDD. Il microrganismo responsabile della CDD, henselae di Bartonella, è difficile da coltivare e come tale, coltivi ordinariamente non è fatto. La sierologia è considerata la migliore prova iniziale quando diagnostica la CDD.

Altre indagini comprendono l'ematologia, l'analisi del liquido cerebrospinale (CSF), l'elettroencefalogramma (EEG) ed i metodi della rappresentazione quali l'ultrasuono, il CT, o MRI.

Sierologia

Generalmente ha considerato la migliore prima riga strumento diagnostico, la sierologia può essere eseguita dall'analisi enzima-collegata dell'immunosorbente o dall'analisi fluorescente indiretta. I titoli di G (IgG) dell'immunoglobulina saranno elevati durante l'infezione. Un titolo maggior del 1:64 è considerato come complementare di una diagnosi e di una di CDD maggiori del 1:256 è forte indicativo dell'infezione recente o attiva.

I titoli più bassi del 1:64 suggeriscono che non ci sia infezione corrente con Bartonella. Mentre i test sierologici sono più sensibili della cultura, mancano della specificità. Ciò è perché ci sono molte persone che non hanno sintomi di CDD, ma hanno una sierologia positiva dovuto un'esposizione precedente e frequentemente asintomatica. Inoltre, c'è un'più alta prevalenza dei test sierologici positivi fra i proprietari del capone rispetto alla popolazione in genere.

Biopsia di linfonodo

La biopsia del linfonodo in questione non è raccomandata solitamente nella maggior parte dei casi. Le indicazioni per la biopsia comprendono i vertici studianti che fanno non a spirale e nei casi in cui la diagnosi è poco chiara. Un vertice tipico di CDD mostra i granulomi e l'iperplasia stellari del tessuto linfoide. Nel modulo severo della CDD, il angiomatosis bacillare, veduto in pazienti immunocompromised, là è proliferazione lobulare di piccoli vasi sanguigni.

Altre indagini

L'ematologia può rivelare i risultati non specifici quali la velocità di eritrosedimentazione elevata (ESR) e la leucocitosi delicata. Tuttavia, questi sono utile pochissimo nella conferma reale della malattia. I pazienti che presentano con l'encefalopatia, una complicazione neurologica rara della CDD possono avere rallentamento diffuso sull'elettroencefalogramma. Ciò tende generalmente a migliorare con il ripristino clinico dalla malattia. L'analisi di CSF può essere fatta per eliminare altre cause dell'encefalite mentre le tecniche di rappresentazione quali il CT, MRI e l'ultrasuono possono essere necessarie da eliminare altri termini quali malignità o la tubercolosi.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Damien Jonas Wilson

Written by

Dr. Damien Jonas Wilson

Dr. Damien Jonas Wilson is a medical doctor from St. Martin in the Carribean. He was awarded his Medical Degree (MD) from the University of Zagreb Teaching Hospital. His training in general medicine and surgery compliments his degree in biomolecular engineering (BASc.Eng.) from Utrecht, the Netherlands. During this degree, he completed a dissertation in the field of oncology at the Harvard Medical School/ Massachusetts General Hospital. Dr. Wilson currently works in the UK as a medical practitioner.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Wilson, Damien Jonas. (2019, February 26). Come la malattia di graffio di capone è diagnosticata?. News-Medical. Retrieved on July 16, 2020 from https://www.news-medical.net/health/How-is-Cat-Scratch-Disease-Diagnosed.aspx.

  • MLA

    Wilson, Damien Jonas. "Come la malattia di graffio di capone è diagnosticata?". News-Medical. 16 July 2020. <https://www.news-medical.net/health/How-is-Cat-Scratch-Disease-Diagnosed.aspx>.

  • Chicago

    Wilson, Damien Jonas. "Come la malattia di graffio di capone è diagnosticata?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/How-is-Cat-Scratch-Disease-Diagnosed.aspx. (accessed July 16, 2020).

  • Harvard

    Wilson, Damien Jonas. 2019. Come la malattia di graffio di capone è diagnosticata?. News-Medical, viewed 16 July 2020, https://www.news-medical.net/health/How-is-Cat-Scratch-Disease-Diagnosed.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.