Cause di iperacusia

L'iperacusia è il termine usato per descrivere una tolleranza in diminuzione e la sensibilità aumentata ai suoni di ogni giorno che non sono ha pensato solitamente a come particolarmente alto o scomodo.

Esempi dei suoni che la gente con questa condiziona spesso il rapporto come problematico include le grida dei bambini, il suono di macchinario o i disturbi acuti e acuti elettrici dell'unità e quali gli allarmi dell'automobile o i freni del bus.

La severità della circostanza varia, con alcune persone che riferiscono l'irritazione o il disagio delicata al contatto di determinati suoni ed altre che riferiscono il disagio e perfino il dolore insopportabili.

In alcuni casi, l'avversione a determinata gente di mezzi dei suoni evita le situazioni sociali e pubbliche, che possono piombo ad ansia e ad isolamento del sociale.

Credito di immagine: Punto di immagine franco/Shutterstock
Credito di immagine: Punto di immagine franco/Shutterstock

Causa

La causa dell'iperacusia è capita male ed il meccanismo preciso dietro come la circostanza si sviluppa è spesso sconosciuto. Alcune delle cause possibili sono descritte più dettagliatamente qui sotto.

Perdita dell'udito - alcuni ricercatori hanno suggerito che il cervello efficacemente “risultasse il volume„ come modo di compensazione della perdita di audizione. Tuttavia, alcune persone con la circostanza hanno audizione normale, suggerente che la perdita dell'udito da solo non spieghi il problema.

Trauma precedente dell'orecchio - l'iperacusia egualmente è associata con danno precedente dell'orecchio. Un numero significativo dei pazienti con l'avviso che di iperacusia il problema si sviluppa dopo la lesione alla testa, otite media, orecchio, radiatore anteriore e chirurgia o esposizione della gola ai rumori forti (per esempio sul lavoro o ad un night-club).

Problemi preesistenti di audizione - la circostanza egualmente tende ad essere sensibilmente più comune fra la gente che già ha un problema di audizione, specialmente quelle con una cronologia del tinnito.

Altre teorie - alcuni ricercatori hanno suggerito che l'iperacusia potesse sorgere come conseguenza delle parti del sistema di audizione che è nocivo. Le parti in questione “nel saldare„ dei suoni possono essere commoventi, con conseguente disturbi calmi che sondano più forti e rumori forti che sondano più calmi di solitamente. Un'altra teoria è che le informazioni sane ricevute dal cervello non sono elaborate come sempre, inducenti l'audizione a diventare più sensibile.

Studio di Johns Hopkins University

I nervi nell'orecchio interno formano una rete con le cellule ciliate che permette alla comunicazione fra l'orecchio ed il cervello. Due tipi di cellule ciliate sono trovati nell'orecchio interno: la cellula ciliata interna e cellula ciliata esterna. Le cellule ciliate interne raccolgono le informazioni sane e la passano sopra come segnale al cervello via le cellule nervose. Ogni cellula ciliata interna è accompagnata da tre cellule ciliate esterne, che ampliano il suono quando è l'attenzione del canale o di quiete verso il suono in presenza di molto rumore di fondo.

Ci sono egualmente due tipi di cellule nervose nell'orecchio interno: nervi afferenti, che trasmettono le informazioni al cervello ed ai nervi efferenti, che portano le informazioni a partire dal cervello. Circa 95% dei nervi afferenti collegano una cellula ciliata interna al cervello, mentre i nervi efferenti principalmente connettono le cellule ciliate esterne, permettendo al cervello di regolamentare quanto alto o il suono calmo è o di mettere a fuoco su determinati suoni sopra altri.

Nel dicembre 2015, i ricercatori alla scuola di medicina di Johns Hopkins University, Baltimora, hanno pubblicato un documento chiamato “tipo Unmyelinated danno cocleare di rapporto dei neuroni afferenti di II,„ negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze. Chang Liu e colleghi era interessato nel 5% dei nervi afferenti che non collegano le cellule ciliate interne al cervello, ma invece si collega a tantissime cellule ciliate esterne. Questi nervi afferenti particolari non inviano le informazioni sane al cervello e non sono danneggiati tramite l'esposizione di rumore forte, anche quando le cellule ciliate esterne che sono connesse a sono ferite.

Sullo studio dei questi nervi, Liu ed il gruppo hanno osservato che queste celle somigliano molto attentamente alle cellule nervose in interfaccia che trasmettono i segnali di dolore al cervello. Hanno studiato se i nervi afferenti possono eseguire un simile ruolo. Il gruppo ha catturato le cellule ciliate esterne sviluppate nelle culture dell'orecchio interno e le ha danneggiate. Ciò le ha indotte a rilasciare il trifosfato di adenosina, che ha avviato i nervi afferenti per inviare più segnali. Canali chiusi della proteina del trifosfato di adenosina i determinati nella membrana cellulare dei nervi afferenti, che hanno aumentato la loro eccitabilità e la loro probabilità di infornamento. Questo 5% dei nervi afferenti potrebbe servire da sensori di dolore nell'orecchio interno, segnalante al cervello quando l'esposizione dell'orecchio interno a rumore forte è probabile danneggiare le cellule ciliate esterne, di modo che il cervello può agire evitare questa esposizione.

Liu ed altri credono che se questi nervi afferenti diventano troppo sensibili, potrebbero trasmettere i segnali di dolore quando non è necessario, inducenti una persona ad avvertire il disagio in risposta al suono quando non non altrimenti. Ciò è simile a che cosa è pensato per accadere nei casi di dolore cronico, quando i nervi in questione nella segnalazione di dolore sono nocivi ed inducono la gente a ritenere il dolore in assenza di tutta la causa.

Se questo fosse il caso, quindi impedire il closing dei canali della proteina dal trifosfato di adenosina potrebbe invertire i sintomi dell'iperacusia e le droghe potrebbero essere sviluppate per trattare la circostanza. Liu ed altri stanno continuando il loro studio su queste celle nella speranza che questa può l'un giorno essere possibile.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, February 26). Cause di iperacusia. News-Medical. Retrieved on October 21, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Hyperacusis-Causes.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Cause di iperacusia". News-Medical. 21 October 2019. <https://www.news-medical.net/health/Hyperacusis-Causes.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Cause di iperacusia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Hyperacusis-Causes.aspx. (accessed October 21, 2019).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Cause di iperacusia. News-Medical, viewed 21 October 2019, https://www.news-medical.net/health/Hyperacusis-Causes.aspx.

Comments

  1. Nolene Nielson Nolene Nielson Australia says:

    Its always interesting to read about the neuroscience of hyperacusis. Is it possible to do more on what helps these people. Neuroscience helps support many of the different recommended treatment programs

  2. Jb Munoz Jb Munoz France says:

    I'm very disappointed by the poor quality of this article about hyperacusis... If someone needs a good review about Hyperacusis he can read the paper of the french researcher Damien Ponsot which makes an exhaustive point about hyperacusis and all research about it. For example concussion, SCDC, fistula, TMJD can cause hyperacusis/pain/sound sensitivity. Your medical website deny existence of H and are not very concrete. I'm clearly disappointed...

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post