Narcolessia e vaccino antiinfluenzale dei maiali

Ci sono stati parecchi rapporti per suggerire che il vaccino antiinfluenzale dei maiali potesse causare la narcolessia in rari casi, dovuto il suo effetto di stimolazione sugli anticorpi che rendono non valide le cellule cerebrali diregolamentazione.

Narcolessia

La narcolessia è un disturbo cronico del sistema nervoso centrale che pregiudica la capacità delle cellule cerebrali di regolamentare i cicli di sonno come normale.

Tantissimi neuroni nell'ipotalamo sono solitamente responsabili della produzione dell'ormone del orexin, anche conosciuto come hypocretin, che guide per incitare le persone a ritenere sveglie. Questi neuroni si distruggono o resi non validi in pazienti con narcolessia, inducente li a cadere frequentemente addormentato di usuali. La gestione della circostanza corrente comprende una combinazione di farmaci per aiutare il sonno alla notte ed agli stimolanti per mantenere la veglia durante il giorno.

La patogenesi del disordine e la causa della distruzione di un neurone sono altamente variabili, ma è creduto per essere una risposta autoimmune. Gli anticorpi responsabili di questo possono essere avviati tramite determinate infezioni, compreso influenza.

Vaccino antiinfluenzale dei maiali

Il vaccino antiinfluenzale dei maiali, Pandemrix da GlaxoSmithKline, è creduto di avviare una risposta immunitaria che può causare l'inizio di narcolessia in rari casi.

Questa reazione probabilmente accade dovuto la similarità delle proteine H1N1 e dei neuroni nell'ipotalamo che producono l'ormone del orexin. Ciò piombo alla reazione immune che distrugge le cellule cerebrali che hanno un effetto sul regolamento di sonno.

Per i pazienti commoventi, sintomi di narcolessia presentati tipicamente entro alcuni mesi che seguono vaccinazione con Pandemrix. Tuttavia, vale la pena di notare quello poiché le persone iniziali di risultati che sono state vaccinate hanno ricevuto la maggior attenzione in questa area e possono ricevere una diagnosi precoce di narcolessia da altre cause di conseguenza.

Associazione epidemiologica

L'associazione fra narcolessia ed il vaccino antiinfluenzale dei maiali è stata osservata nei dati epidemiologici, che hanno notato un aumento nell'incidenza di narcolessia in paesi che hanno utilizzato Pandemrix per impedire l'influenza di maiali durante la pandemia.

È stimato che ogni 55.000 vaccinazioni provochino un caso di narcolessia attribuibile al vaccino, confrontato alla popolazione in genere. Tuttavia, ci sono varie cause possibili della circostanza e non è possibile dichiarare con certezza che Pandemrix può essere responsabile la piena responsabilità delle osservazioni epidemiologiche.

Meccanismo di atto e di ricerca

Sebbene ci siano vari vaccini antiinfluenzali dei maiali usati durante la pandemia, Pandemrix ha esibito una più forte associazione con narcolessia che altre marche, quale Focetria da Novartis.

Entrambi i vaccini contengono una proteina che è simile in struttura al ricevitore del orexin, ma Pandemrix ha avuto un'più alta concentrazione della proteina che Focetra. Di conseguenza, è stato supposto che questa proteina inducesse una risposta autoimmune che ha distrutto le celle del orexin nel cervello ed ha causato la narcolessia.

Questo effetto è stato provato in persone che avevano ricevuto il vaccino di Pandemrix e di supporto tramite i risultati, che hanno indicato che 85% di loro aveva elevato i livelli di anticorpi che mirano al ricevitore. Di conseguenza, nessuno del gruppo di controllo che ha ricevuto il vaccino di Focetria esibito hanno elevato i livelli degli anticorpi.

Ci sono stati studi osservando l'effetto del vaccino antiinfluenzale dei maiali usato in diversi paesi universalmente, con un simile effetto evidente. Ciò rimane vera per varie fasce d'età, dai bambini piccoli agli adulti che hanno ricevuto la vaccinazione di influenza di maiali di Pandemrix.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Yolanda Smith

Written by

Yolanda Smith

Yolanda graduated with a Bachelor of Pharmacy at the University of South Australia and has experience working in both Australia and Italy. She is passionate about how medicine, diet and lifestyle affect our health and enjoys helping people understand this. In her spare time she loves to explore the world and learn about new cultures and languages.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Smith, Yolanda. (2018, August 23). Narcolessia e vaccino antiinfluenzale dei maiali. News-Medical. Retrieved on May 25, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Narcolepsy-and-swine-flu-vaccine.aspx.

  • MLA

    Smith, Yolanda. "Narcolessia e vaccino antiinfluenzale dei maiali". News-Medical. 25 May 2020. <https://www.news-medical.net/health/Narcolepsy-and-swine-flu-vaccine.aspx>.

  • Chicago

    Smith, Yolanda. "Narcolessia e vaccino antiinfluenzale dei maiali". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Narcolepsy-and-swine-flu-vaccine.aspx. (accessed May 25, 2020).

  • Harvard

    Smith, Yolanda. 2018. Narcolessia e vaccino antiinfluenzale dei maiali. News-Medical, viewed 25 May 2020, https://www.news-medical.net/health/Narcolepsy-and-swine-flu-vaccine.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.