Neurophysiotherapy per la malattia del Parkinson

Neurophysiotherapy è un ramo specializzato della fisioterapia dedicato a migliorare la funzione negli stati di danno fisico causati dalle circostanze neurologiche.

Lo scopo di neurophysiotherapy è di contribuire a riabilitare i pazienti con tali riduzioni della funzione come è veduto nelle malattie in relazione con il cervello come la malattia del Parkinson, contribuendo a riformare le connessioni sinaptiche con l'apprendimento delle abilità e delle abilità nuove - un fenomeno chiamato il neuroplasticity.

Salto a

Come la malattia del Parkinson pregiudica l'organismo?

La malattia del Parkinson è un disordine di movimento progressivo con i sintomi che pregiudicano il corpo intero. I sintomi chiave includono:

  • Tremito di riposo, o scuotere, sia a riposo che durante il movimento
  • Un rallentamento globale dei movimenti (bradicinesia) che possono provocare una passeggiata di mescolanza lenta con i più piccoli punti
  • Una posizione abbassata con il circuito di collegamento che piega in avanti produzione dell'aspetto hunched
  • Rigidità dei muscoli che piombo per muscle rigidezza - questi possono pregiudicare i muscoli facciali, piombo all'espressione facciale in diminuzione come pure producenti le grappe dolorose
  • Saldi i problemi che aumentano la tendenza a cadere ed essere danneggiato
  • Mancanza di controllo sopra le funzioni fisiologiche normali, quali l'incontinenza (mancanza di controllo sopra minzione), la costipazione, la disfunzione sessuale, la disfagia (inghiottire/che alimenta di problemi) e l'eccessiva produzione della saliva
  • Più morbido, più rapidamente o discorso titubante con l'espressione monotona come pure difficoltà aumentata nella scrittura o nei movimenti di motore fini delle mani e delle barrette

Tutti questi sintomi pregiudicano l'abilità fisica e possono piombo progressivamente all'inabilità. Mentre il farmaco e la terapia possono migliorare alcuni dei sintomi, la gestione attenta è tenuta a assicurarsi che i muscoli rimangano funzionali e funzione di motore sia mantenuto ed a migliorare la qualità di vita globale.

Possono i sintomi neurophysiotherapy della malattia del Parkinson dell'ossequio?

Molta ricerca clinica ha indicato che a attività fisica/ad esercizio orientati a scopo può piombo a miglioramento significativo nella capacità di camminare e nella destrezza delle mani/barrette. Ancora, con la combinazione corretta di attività, il bilanciamento può anche migliorare come pure la velocità di movimento.

L'esercizio può anche avere effetti neuroprotective o anti-degeneranti sul cervello. Dagli studi sugli animali è evidente che l'esercizio migliora il risparmio di temi di utilizzazione della dopamina attivamente modificando il nigra di substantia (dove i neuroni connessi con Parkinson sono localizzati). Ancora, eserciti egualmente gli aumenti glial-ha derivato il fattore neurotrophic, che è un fattore neurotrophic neuroprotective che le guide rinforzano i neuroni dopaminergici ed impediscono ulteriore degenerazione.

Quale tipo di esercizio è più utile nella malattia del Parkinson?

Una domanda comune si riferisce alle attività o agli esercizi gentili che sono stati indicati per essere particolarmente utili per le persone con la malattia del Parkinson?

  • Esercizio coerente nel lungo termine (più di 6 mesi)
  • Maggior esercizio di intensità per tutto il tempo possibile (un'ora 3-4 cronometra una settimana) - specialmente nella malattia del Parkinson di giovane-inizio o della fase iniziale
  • Unisca i programmi mirati a che sono dedicati a neurophysiotherapy della malattia del Parkinson - dove i fisioterapisti adegueranno alle attività specifiche le abilità della persona - come pure permetteranno a questi pazienti di godere di di fa parte di un gruppo

L'esercizio è utile per ognuno, non appena quelli con la malattia del Parkinson. Il più frequente ed intenso è, entro i limiti appropriati, migliore il guadagno per salubrità globale.

Lo stesso fa domanda per le persone con Parkinson; i ricercatori sanno ora che l'esercizio ha effetti neuroprotective sul cervello come pure autorizza il ripristino e migliora le emissioni del motore connesse con la malattia del Parkinson. Congiuntamente al trattamento e farmaco, servire neurophysiotherapy da strategia potente nel miglioramento della funzione di motore come pure nel rallentamento del neurodegeneration.

Sorgenti

[Ulteriore lettura: Malattia del Parkinson, Neurophysiotherapy]

Last Updated: May 2, 2019

Osman Shabir

Written by

Osman Shabir

Osman is a Neuroscience PhD Research Student at the University of Sheffield studying the impact of cardiovascular disease and Alzheimer's disease on neurovascular coupling using pre-clinical models and neuroimaging techniques.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Shabir, Osman. (2019, May 02). Neurophysiotherapy per la malattia del Parkinson. News-Medical. Retrieved on May 21, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Neurophysiotherapy-for-Parkinsons-Disease.aspx.

  • MLA

    Shabir, Osman. "Neurophysiotherapy per la malattia del Parkinson". News-Medical. 21 May 2019. <https://www.news-medical.net/health/Neurophysiotherapy-for-Parkinsons-Disease.aspx>.

  • Chicago

    Shabir, Osman. "Neurophysiotherapy per la malattia del Parkinson". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Neurophysiotherapy-for-Parkinsons-Disease.aspx. (accessed May 21, 2019).

  • Harvard

    Shabir, Osman. 2019. Neurophysiotherapy per la malattia del Parkinson. News-Medical, viewed 21 May 2019, https://www.news-medical.net/health/Neurophysiotherapy-for-Parkinsons-Disease.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post