Ipotesi dei vecchi amici

L'ipotesi “dei vecchi amici„ è stata proposta dal corvo di Graham nel 2003 come un'alternativa a o perfezionamento dell'ipotesi dell'igiene, originalmente portato in avanti da Strachan nel 1989 come spiegazione per l'aumento nella malattia allergica.

Questa ipotesi dà un'importanza sui microbi vitali che sono stati presenti in tutto l'esistenza umana come microbiota, infezioni latenti tollerate, o negli stati dei portafili.

Ciò differisce dall'esposizione ad altre infezioni microbiotic che sono responsabili del causare i freddo, l'influenza, il morbillo e le simili malattie infantili.

È creduto che il sistema immunitario dipenda dai microbi sicuri che si sono evoluti insieme all'organismo umano. Così la loro assenza può causare la funzionalità anormale del sistema immunitario.

Imperfezioni dell'ipotesi dell'igiene

L'ipotesi dell'igiene non può spiegare parecchi fattori circa l'epidemiologia della malattia allergica. Ciò include;

  • L'asma allergica è sull'aumento 'in città “poco igieniche„ in America.
  • I migranti in alcune grandi città europee mostrano un'incidenza più bassa della malattia allergica che i nativi.
  • Il virus disperso nell'aria “infezioni della folla„ non può impedire la sensibilizzazione allergica
  • Inefficienza del probiotics per la prevenzione o il trattamento.
  • La contraddizione nei risultati della ricerca quanto al ruolo ha giocato da alcuni virus nella protezione contro l'allergia.

Di conseguenza, l'ipotesi dell'igiene e gli agenti microbici particolari che possono svolgere un ruolo protettivo nella prevenzione delle malattie allergiche dovrebbero essere riconsiderati.

La malattia infantile e le infezioni comuni, molte di cui si riferiscono a come “infezioni della folla„, che piombo alla morte o all'immunizzazione, non sono credute per esistere in storia dell'umanità iniziale.

Queste infezioni hanno cominciato ad affiorare dopo la rivoluzione agricola neolitica, conseguente in aumento la dimensione e la densità della popolazione.

L'ipotesi “dei vecchi amici„ corrente è considerata come la più forte ipotesi per spiegare il collegamento fra le specie batteriche ed il sistema immunitario.

“Vecchi amici„

Ci sono alcuni microbi che sono creduti di esistere attraverso la storia, con prova del loro che è intorno nei tempi del cacciatore raccoglitore e stante così presente durante l'evoluzione del sistema immunitario umano.

I microbi che si sono evoluti accanto al sistema immunitario mammifero, conosciuti come “i vecchi amici,„ sono pensati complesso per essere coinvolgere con lo sviluppo immune umano della difesa. Così l'essere umano ed i microbi dipendono da a vicenda per funzionare correttamente.

Il corvo ha proposto che questi microbi significativi includessero:

  • Specie ambientali che coesistono nell'ambiente con gli esseri umani.
  • Specie che abitano nell'interfaccia, nell'intestino, nelle vie respiratorie degli esseri umani e negli animali circostanti.
  • Gli organismi (per esempio virus e helminthes) che risiede in uno stato dei portafili o cronico in esseri umani e possono essere tollerati dal sistema immunitario.

Gli esempi di questi possono essere i micobatteri che sono presenti in suolo, acqua ed alimento trovati nell'ambiente circostante. Sono creduti per avere un impatto transitorio sul sistema immunitario umano, ma un effetto che è necessario per la funzione adeguata, ciò nonostante. Quindi, l'esposizione coerente a questi, principalmente attraverso assunzione orale, è un imperativo per scadenza immunologica.

Altri agenti patogeni similmente importanti comprendono la listeria e salmonella, che, come i micobatteri, inducono le risposte protettive di tipo 1 dell'T-assistente ad accadere interagendo con le celle dipresentazione delle mucose dell'intestino.  

Nel 2008, Grammatikos ha ampliato questa ipotesi per includere i batteri ed i parassiti simbiotici come “vecchi amici„ che possono assistere nella funzione del sistema immunitario.

Egualmente è stato suggerito che la mancanza di tali esposizioni utili durante la vita neonatale intrauterina ed in anticipo rappresentasse le risposte disfunzionali agli agenti psicosociali di sforzo nella vita più tarda, piombo allo sviluppo di varie psicosi.

Di nuovo, la carenza di questi agenti nell'età adulta piombo al povero o immunoregulation difettoso, di modo che l'impatto di tutto il fattore di sforzo produce una risposta ingrandetta con conseguente malattia mentale.

I polimorfismi genetici, o le differenze nella struttura e nella funzione del gene fra le persone, possono rappresentare le risposte differenti allo stesso livello di esposizione, secondo parecchi studi sui legami del gene nei disordini allergici.

Impatto di evoluzione

Più di 90% di evoluzione mammifera è creduto per avere luogo in cacciatore raccoglitore e nelle comuni agricole isolati, in un ambiente di fango e della vegetazione di decomposizione.

Dato questo, l'evoluzione del sistema immunitario umano dipendeva dalla presenza di determinata esposizione microbica ed ha utilizzato questi organismi per avere uno scopo nei meccanismi protettivi.

A differenza degli organismi connessi con l'ipotesi originale dell'igiene, c'è una certa ricerca per indicare che i lattobacilli, i micobatteri saprofiti dell'ambiente e i helminthes erano presenti in vegetazione, fango ed acqua in tutto la cosiddetta cronologia di evoluzione degli esseri umani.

Meccanismo di atto

Vari meccanismi sono stati proposti per spiegare l'atto dei microrganismi “dei vecchi amici„ nella prevenzione delle malattie allergiche ed autoimmuni.

Un suggerimento comprende la relazione reciproca fra i microbi “dei vecchi amici„ ed il sistema immunitario umano, che comprendendo gli antigeni microbici distinti.

Questi antigeni possono stimolare le più forti risposte immunitarie per quanto riguarda i autoantigens e gli allergeni più deboli connessi con le malattie autoimmuni ed allergiche.

Alternativamente, ci possono essere un effetto collegato a concorrenza per le citochine, ricevitori complessi di istocompatibilità (MHC) principale e fattori di crescita che sono richiesti affinchè una risposta immunitaria accadano.

Un altro meccanismo proposto di atto comprende le interazioni immunoregulatory con i ricevitori del tipo di tributo ospite (TLRs).

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Yolanda Smith

Written by

Yolanda Smith

Yolanda graduated with a Bachelor of Pharmacy at the University of South Australia and has experience working in both Australia and Italy. She is passionate about how medicine, diet and lifestyle affect our health and enjoys helping people understand this. In her spare time she loves to explore the world and learn about new cultures and languages.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Smith, Yolanda. (2019, February 26). Ipotesi dei vecchi amici. News-Medical. Retrieved on September 21, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Old-Friends-Hypothesis.aspx.

  • MLA

    Smith, Yolanda. "Ipotesi dei vecchi amici". News-Medical. 21 September 2019. <https://www.news-medical.net/health/Old-Friends-Hypothesis.aspx>.

  • Chicago

    Smith, Yolanda. "Ipotesi dei vecchi amici". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Old-Friends-Hypothesis.aspx. (accessed September 21, 2019).

  • Harvard

    Smith, Yolanda. 2019. Ipotesi dei vecchi amici. News-Medical, viewed 21 September 2019, https://www.news-medical.net/health/Old-Friends-Hypothesis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post