Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Outlook per Carcinoids

Da Jeyashree Sundaram, MBA

La ricerca su grande scala dimostra che i carcinoids molto piccoli esistono in 1 su 100 persone durante la loro durata della vita, senza causare alcune complicazioni. Costituiscono soltanto 1% di tutti i cancri del tratto di GI, mentre i carcinoids maligni compongono circa 50% di tutti i cancri dell'intestino tenue.

La dimensione di un tumore carcinoide direttamente è collegata con la sua diffusione; i tumori con un diametro più maggior di di 2 cm sono più probabili spargersi ad altre parti del corpo. Gli iniziati cancroidi nel rivestimento della parete ed infine degli avanzamenti intestinali tramite la sua parete e nelle strutture linfatiche adiacenti (vertici o canali) e vasi sanguigni, prima del raggiungimento dei siti quali il fegato, il cervello, i polmoni, le ossa, l'interfaccia e perfino il cuore.

Generalità dei tumori carcinoidi

La maggior parte dei carcinoids sono trovati nell'intestino tenue. Le statistiche indicano che 20% dei tumori nell'intestino tenue si spargerà ad altre parti e diventerà metastatico e circa un terzo di loro avrà sintomi della sindrome cancroide. L'indagine rivela che in U.S.A., i nuovi cancri cancroidi di ogni anno 5 sono individuati fra 100.000 persone; di questi, circa due terzi provengono dall'apparato digerente.

Le altre regioni dove i carcinoids significativi accadono clinicamente sono come segue:

  • intestino tenue - 28,5%
  • polmoni (e strutture bronchiali associate) - 28%
  • retto - 14%
  • colon - 5-7%
  • appendice - 5%
  • stomaco - 4%
  • pancreas - 1%
  • fegato - più maggior di 1%
  • altri - 8%

Questi tumori possono anche provenire da o estendere ad alcune aree atipiche quale la cistifellea, i dotti biliari, le ovaie, i testicoli, la vescica urinaria, la ghiandola di prostata, il petto, i reni, ghiandola di timo e raramente nell'occhio o nell'orecchio. Fino a 25% dei carcinoids della correlazione di manifestazione dell'apparato digerente con un genere differente di tumore non cancroide, quali nel colon, il polmone, il petto ed i carcinoma della prostata.

Carcinoids dell'appendice è i moduli il più minimo cancerogeni e raramente metastatici. Infatti, quasi 87% di quelli trovati con i carcinoids dell'appendice subiscono la chirurgia per eliminare l'appendice e sono vivi anche dopo cinque anni senza alcune complicazioni.

Video credito: Fondamenta cancroidi del Cancro

Tumori carcinoidi nel tratto di GI

In U.S.A., intorno 8.000 adulti nel loro primi anni Sessanta sono identificati annualmente con i carcinoids del tratto di GI. La tariffa della sopravvivenza è urtata dalla regione dove il tumore si trova o nasce, con altri fattori. I pazienti con i tumori carcinoidi di GI mostrano un tasso di sopravvivenza di cinque anni che varia da 65% a 90%, 46% - 78% quando il cancroide estendere ai tessuti adiacenti o altri linfonodi regionali e 14% - 54% quando ha avanzato alle parti del corpo distanti.

Tumori carcinoidi nel polmone

Circa 4.000 adulti in U.S.A. sono identificati annualmente con i carcinoids del polmone. Carcinoids costituisce 1%-2% di tutti i cancri polmonari ed è identificato ad un'età media di 60 anni. Il tasso di sopravvivenza per i pazienti con un polmone distintivo cancroide varia 85% - 90%. La tariffa varia 50% - 70% per le persone con i carcinoids più specifici del polmone.

Dovrebbe essere notato che i dati sulle tariffe della sopravvivenza per la gente con i carcinoids sono calcoli approssimativi. Sono risultati stimati della raccolta dei dati annuale basati sul numero della gente con cancro. Gli specialisti valutano questi dati di sopravvivenza soltanto ogni 5 anni, quindi, le statistiche non possono esibire i risultati dei risultati che sono stati individuati in un periodo di meno di 5 anni. Le informazioni di tasso di sopravvivenza di cinque anni non forniscono i dati sui trattamenti progressivi recenti. I pazienti devono consultare i loro medici per quanto riguarda l'attitudine delle statistiche con il loro stato.

Prognosi

Negli ultimi dieci anni, molto progresso è stato veduto nella prognosi per i pazienti cancroidi metastatici. Come conseguenza dei tassi di sopravvivenza aumentati, i problemi relativi a CHD e le nuove circostanze metastatiche (metastasi dell'interfaccia e dell'osso) hanno funzionalità più essenziali ora diventate dei carcinoids.

Lo scansione nucleare e le scansioni di CT sono usati per seguito e tenere la carreggiata regolari della dimensione del tumore e sullo sviluppo delle metastasi. Attenzione speciale dovrebbe essere prestata alle istanze impreviste dei reticoli di metastasi dell'osso. Poichè le persone con CHD hanno una durata della vita bassa, la cura terapeutica dovrebbe concentrarsi sull'abbassamento delle loro secrezioni ormonali aumentate anche quando nessun segno della sindrome cancroide è osservato.

Gli ormoni devono essere sorvegliati e continuati regolarmente per il loro livello di secrezioni. I controlli regolari ogni 6-12 mesi per l'identificazione della malattia di cuore in relazione con cancroide al livello iniziale è essenziali per regolare la procedura di diagnosi e di terapia. Alcune combinazioni di droghe e di nuove procedure del trattamento e di sistema diagnostico nei carcinoids metastatici sono conosciute per migliorare la qualità di vita, estendono la durata della vita e non solo reprimono ma anche invertono lo sviluppo dei tumori. Gli avanzamenti nelle procedure terapeutiche di rilevazione del cancro e di cura comprendono un approccio pluridisciplinare con un gruppo che comprende un oncologo, un chirurgo, un patologo, un gastroenterologo, un cardiologo, un radiologo e uno specialista nucleare della medicina. Tali gruppi dovrebbero lavorare verso “una terapia su misura„ per i diversi pazienti.

Come stato raro, i pazienti con i tumori carcinoidi dovrebbero essere dati il trattamento nelle impostazioni specializzate e questi centri dovrebbero fondersi con gli studi multicentrati per posterità.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.