Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

PUVA Phototherapy (Psoralen più UVA)

Phototherapy si riferisce a quando l'indicatore luminoso è usato come terapia per trattare una condizione medica. Per le migliaia di anni, la luce solare è stata conosciuta per essere utile come trattamento per determinati disordini dell'interfaccia.

Ora, gli scienziati sanno che è la parte invisibile e (UV) ultravioletta di luce solare che migliora gli stati di interfaccia, specialmente l'ultravioletto A (UVA) e le razze ultraviolette di B (UVB). La luce UV diminuisce l'infiammazione dell'interfaccia e può quindi avvantaggiare i pazienti con i termini di interfaccia infiammatori quale la psoriasi.

Ricezione del neonato dell

Ricezione del neonato dell'infante neonato phototherapy per ittero all'ospedale. Immagine Copyright: Melpomene/Shutterstock, inc

Tipi di Phototherapy

I tre tipi principali di phototherapy sono vasta banda UVB, banda stretta UVB e PUVA (psoralen più UVA). La vasta banda UVB usa la gamma completa di UVB di lunghezze d'onda per trattare gli stati di interfaccia, mentre il modulo a banda stretta usa soltanto una gamma ristretta di lunghezze d'onda.

Inoltre a volte chiamato photochemotherapy, PUVA combina un sensibilizzatore chimico chiamato psoralen con UVA per intensificare gli effetti della terapia di UVA fra i pazienti che non riescono a rispondere alla terapia di UVB. Psoralen, che è catturato per via orale un'ora prima che il phototherapy cominci, aumenta la sensibilità dell'interfaccia all'indicatore luminoso di UVA.

Programma di trattamento di PUVA

Il trattamento è dato due - tre volte un la settimana nel corso di 12 - 15 settimane, che è seguita spesso da una terapia settimanale di manutenzione. Il trattamento non è dato mai due giorni consecutivi.

La quantità di interfaccia esposta all'indicatore luminoso dipende pricipalmente da quanto severo la circostanza è. La maggior parte dei pazienti fanno tutto esporre organismo, oltre agli occhi, che sono protetti con gli occhiali di protezione. Gli organi genitali maschii egualmente sono coperti, di protezione dell'inguine. Se la fronte di taglio non è stata influenzata dallo stato di interfaccia, una visiera può anche essere indossata. Dando i più di 150 - 250 trattamenti sopra una vita, non è raccomandato dovuto un rischio aumentato di cancro di interfaccia che si sviluppa una volta che questo limite è oltrepassato.

Tipicamente, un paziente visualizza una clinica della dermatologia e sta in un 5' di 7' illuminatore a luce diffusa dopo che elimina i loro vestiti dalle parti del corpo commoventi. L'indicatore luminoso è spleso per 1 - 10 minuti, con il tempo di esposizione che aumenta gradualmente, i più trattamenti è ricevuto.

Effetti secondari

La percentuale dei pazienti che sperimentano i vari effetti secondari della terapia di PUVA è data qui sotto:

  • Emicrania e vertigini - meno di 1%
  • Interfaccia bruciata o prodotta delle bolle su - 1 - 2%
  • Nausea - 4 - 8%
  • Interfaccia arrossita - 4 - 8%
  • Itching - 10 - 20%
  • Puntura - 20%
  • Abbronzatura dell'interfaccia - 100%

La maggior parte dei effetti secondari sono temporanei, ma i pazienti di ragione più comuni fermano il loro trattamento è nausea. La gente che riceve la terapia di PUVA è ad un rischio aumentato di cancro di interfaccia squamoso delle cellule, che è un terreno comunale e un modulo facilmente trattato del cancro di interfaccia. I rapporti egualmente hanno indicato un rischio aumentato per il melanoma, sebbene questo fosse soltanto probabilmente il caso quando una persona ha ricevuto almeno i 150 trattamenti di PUVA.

PUVA può indurre le cataratte a svilupparsi se gli occhiali di protezione non sono indossati mentre un paziente riceve il loro trattamento. Il paziente deve indossare questi occhiali di protezione mentre nell'illuminatore a luce diffusa e, una volta che il trattamento è completo, negli occhiali da sole UVA-assorbenti deve essere durato per le 24 ore seguenti. Gli occhiali da sole devono essere indossati all'interno come pure all'aperto, se della luce solare fornisce le aree dell'interno attraverso le finestre. I pazienti devono anche evitare esporre la loro interfaccia a tutta la luce solare per le 24 ore che seguono il trattamento.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 27, 2019

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, February 27). PUVA Phototherapy (Psoralen più UVA). News-Medical. Retrieved on July 26, 2021 from https://www.news-medical.net/health/PUVA-Phototherapy-(Psoralen-plus-UVA).aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "PUVA Phototherapy (Psoralen più UVA)". News-Medical. 26 July 2021. <https://www.news-medical.net/health/PUVA-Phototherapy-(Psoralen-plus-UVA).aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "PUVA Phototherapy (Psoralen più UVA)". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/PUVA-Phototherapy-(Psoralen-plus-UVA).aspx. (accessed July 26, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. PUVA Phototherapy (Psoralen più UVA). News-Medical, viewed 26 July 2021, https://www.news-medical.net/health/PUVA-Phototherapy-(Psoralen-plus-UVA).aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.