Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Malattia del Parkinson e l'intestino Microbiome

La malattia del Parkinson (PD) è un disordine neurodegenerative caratterizzato dai problemi con controllo di muscolo e del movimento.  I segni comuni di palladio sono tremiti, movimento rallentato, problemi con bilanciamento e camminata della difficoltà.

Generalità della malattia del Parkinson

Che cosa accade nella malattia del Parkinson? Nel cervello, c'è un'area chiamata il nigra di substantia in cui le cellule nervose producono la dopamina. Questo neurotrasmettitore, dopamina, trasporta i messaggi il cervello ed è responsabile di movimento e di coordinamento. In palladio, queste cellule nervose producenti dopamina si deteriorano e muoiono, piombo ai problemi di mobilità.

La malattia è progressiva, in modo da significa che ci sono sintomi delicati iniziali che possono passare inosservati nella fase iniziale. Tuttavia, i sintomi peggiorano col passare del tempo finché i problemi del movimento non diventino evidenti.

Non c'è maturazione per la malattia del Parkinson. Tuttavia, capire le sue cause può aiutare gli scienziati a sviluppare gli approcci terapeutici per impedire o rallentare la progressione della malattia.

Degenerazione del neurone dopaminergico, una fase chiave di sviluppo della malattia del Parkinson, illustrazione 3D. Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock
Degenerazione del neurone dopaminergico, una fase chiave di sviluppo della malattia del Parkinson, illustrazione 3D. Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock

L'incidenza della malattia del Parkinson

La malattia del Parkinson pregiudica circa un milione di genti negli Stati Uniti, con circa 60,000 persone diagnosticati ogni anno.

Universalmente, 10 milione di persone stimato vivono con la malattia del Parkinson. Tuttavia, l'incidenza può essere più alta, altrettanti casi vanno undiagnosed finché i segni ed i sintomi significativi della malattia avanzata non compaiano.

Gli uomini hanno circa un rischio di aumento di 50% di sviluppare il palladio rispetto alle donne. Per la maggior parte dei pazienti, i sintomi cominciano dopo l'età di 50 anni. Tuttavia, circa 5% dei casi presentano come malattia del Parkinson di Giovane-inizio, fra le età di 21 e 40 anni.

Cause e fattori di rischio

Una combinazione di fattori ereditari, ambientali e genetici probabilmente è associata con la malattia del Parkinson. Le manifestazioni di malattia riflettono i bassi livelli della dopamina nel cervello. Tuttavia, la causa per questi bassi livelli è sconosciuta.

Parecchi fattori possono aumentare il suo rischio di sviluppare il palladio, compreso presenza di determinati geni e di grilletti ambientali come l'antiparassitario o l'esposizione chimica. Recentemente, il microbiome dell'intestino è stato studiato per un collegamento possibile a palladio.

Intestino Microbiome e malattia del Parkinson

Un microbiome ben equilibrato dell'intestino è cruciale per il mantenimento della salubrità generale. Le alterazioni al microbiome dell'intestino, che contiene almeno 1.000 specie di batteri ed i trilioni dei microrganismi, sono state associate con molte malattie.

Microbiome intestinale, batteri che colonizzano le parti differenti dell
Microbiome intestinale, batteri che colonizzano le parti differenti dell'apparato digerente, Bifidobacterium, lattobacillo, enterococco ed Escherichia coli, illustrazione 3D. Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock

Molti studi hanno messo a fuoco sulla possibilità che il microbiome dell'intestino è connesso allo sviluppo della malattia del Parkinson. Specificamente, i batteri dell'intestino sono pensati per svolgere un ruolo nello sviluppo del palladio.

Uno studio, per esempio, ha indicato che i numeri aumentati dei tassi microbici dell'intestino sono trovati nei feci dei pazienti con la malattia del Parkinson rispetto ai comandi sani.

Un altro studio indica che i sintomi del palladio sono associati con il microbiome dell'intestino. Il trapianto dei campioni fecali dai pazienti con palladio o dei comandi sani nei mouse sani e esenti da germi ha indicato che quelli che ricevono i campioni umani del microbiome dai pazienti con palladio quindi hanno sviluppato i segni di palladio. La ricevuta dei campioni dalle persone in buona salute non ha avviato lo sviluppo dei sintomi del palladio.

Gli scienziati all'università di Alabama hanno trovato risultati simili nel loro studio di 197 pazienti con palladio e 130 comandi sani.  I pazienti con palladio hanno avuti prova dei microbiomes squilibrati dell'intestino, in cui alcune specie batteriche sono esistito nei più grandi numeri ed alcune nei più piccoli numeri hanno confrontato alla gente in buona salute.

Questi studi sono appena alcuni dei molti che esplorano la connessione fra i batteri dell'intestino e la malattia del Parkinson. Altre indagini sono egualmente in corso per quanto riguarda le connessioni possibili fra il microbiome dell'intestino ad altre malattie neurologiche, quali demenza e autismo.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 27, 2019

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2019, February 27). Malattia del Parkinson e l'intestino Microbiome. News-Medical. Retrieved on November 25, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Parkinsons-Disease-and-the-Gut-Microbiome.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Malattia del Parkinson e l'intestino Microbiome". News-Medical. 25 November 2020. <https://www.news-medical.net/health/Parkinsons-Disease-and-the-Gut-Microbiome.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Malattia del Parkinson e l'intestino Microbiome". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Parkinsons-Disease-and-the-Gut-Microbiome.aspx. (accessed November 25, 2020).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2019. Malattia del Parkinson e l'intestino Microbiome. News-Medical, viewed 25 November 2020, https://www.news-medical.net/health/Parkinsons-Disease-and-the-Gut-Microbiome.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.