Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Diagnosi dell'ulcera peptica

Le ulcere peptiche si formano nel rivestimento interno dell'esofago, dello stomaco, o del duodeno dell'intestino tenue. Le ulcere peptiche possono accadere quando troppo acido è prodotto nello stomaco o se il livello mucoso gastrico protettivo è eroso dovuto irritazione o infiammazione.

Credito di immagine: Tefi/Shutterstock.com

I pazienti con le ulcere peptiche ritengono tipicamente un dolore bruciante in loro addome o possono avvertire la nausea, il vomito, la perdita di peso, o la perdita di appetito. È importante diagnosticare e trattare correttamente le ulcere peptiche, poichè le ulcere non trattate possono provocare le complicazioni quale emorragia interna. Se lasciato non trattato, questa emorragia interna può svilupparsi nell'anemia o nella perdita severa di sangue, di tessuti della cicatrice che può bloccare il passaggio di alimento come pure di peritonite, che è un'infezione dell'intercapedine addominale.

Prove dei pilori di Helicobacter

La causa di numero uno delle ulcere peptiche è infezione con i batteri dei pilori di Helicobacter. I pilori del H. è un batterio a forma di spirale che incassa nel livello mucoso dello stomaco e dell'intestino tenue, causando l'irritazione e l'infiammazione del rivestimento interno delle celle gastriche. Un clinico che sospetta una diagnosi delle ulcere peptiche dopo l'esecuzione dell'esame medico può ordinare una prova dei pilori del H.  Questa prova misura la presenza o l'assenza dei batteri dei pilori del H. nell'organismo di un paziente e può essere contenuta vari modi.

Nella prova dell'antigene delle feci, la presenza di pilori del H. è determinata misurando il numero degli antigeni batterici, che sono frammenti delle proteine, in feci di un paziente. Gli anticorpi ai pilori del H. possono anche essere misurati nel sangue di un paziente. Tuttavia, la presenza di anticorpi individua soltanto l'esposizione, in grado di indicare un'infezione batterica corrente o precedente.

La presenza di pilori del H. può anche essere individuata da una prova di respiro. Per eseguire la prova di respiro, un paziente ingerisce un modulo radioattivo di carbonio. Se i batteri sono presenti, il paziente esalerà l'anidride carbonica radioattiva. Questa conversione si presenta a causa degli alti livelli di urea prodotti dai batteri dei pilori del H.

Le prove dei pilori del H. sono rapide e non invadenti, rendendoli più comuni di altri test diagnostici più dilaganti. La presenza di pilori del H., combinata con i sintomi pazienti corrispondenti, indica tipicamente la presenza di ulcera peptica. L'infezione dei pilori del H. può essere trattata con gli antibiotici.

Prove endoscopiche

Per alcuni pazienti, come coloro che è più vecchio o sta avvertendo il dolore severo o lo spurgo, un clinico può ordinare un esame endoscopico gastrointestinale superiore, chiamato esophago-gastro-duodenoscopy (EGD). L'endoscopio è un tubo sottile e flessibile con una macchina fotografica accesa fissata che è inserita nella bocca ed è passata giù tramite l'esofago, lo stomaco ed il duodeno. Un EGD permette che il medico prevedi queste aree e cerchi le ulcere.

Upper GI Endoscopy, EGD - PreOp Surgery Patient Education - Engagement

Se una regione ulcerata è individuata, una piccola biopsia può essere catturata per ulteriore analisi. Il tessuto biopsiato può essere esaminato per la presenza di pilori del H. secondo esame sotto un microscopio, effettuando una prova chimica dell'ureasi, o con una reazione a catena della polimerasi (PCR), che individua il materiale genetico dei batteri.

Le ulcere peptiche possono anche essere individuate da una serie di raggi x, chiamata una serie gastrointestinale (GI) superiore.  Il paziente ingerisce un bianco, gessoso, bario-contenente il liquido per ricoprire lo stomaco ed il duodeno, rendenti le ulcere più facilmente rilevabili nei raggi x.  Tuttavia, questo metodo è meno usato spesso a causa della visibilità e del potenziale migliori immediatamente biopsiare le lesioni sospettate durante il EGD.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: May 22, 2021

Susan Chow

Written by

Susan Chow

Susan holds a Ph.D in cell and molecular biology from Dartmouth College in the United States and is also a certified editor in the life sciences (ELS). She worked in a diabetes research lab for many years before becoming a medical and scientific writer. Susan loves to write about all aspects of science and medicine but is particularly passionate about sharing advances in cancer therapies. Outside of work, Susan enjoys reading, spending time at the lake, and watching her sons play sports.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Chow, Susan. (2021, May 22). Diagnosi dell'ulcera peptica. News-Medical. Retrieved on July 28, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Peptic-Ulcer-Diagnosis.aspx.

  • MLA

    Chow, Susan. "Diagnosi dell'ulcera peptica". News-Medical. 28 July 2021. <https://www.news-medical.net/health/Peptic-Ulcer-Diagnosis.aspx>.

  • Chicago

    Chow, Susan. "Diagnosi dell'ulcera peptica". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Peptic-Ulcer-Diagnosis.aspx. (accessed July 28, 2021).

  • Harvard

    Chow, Susan. 2021. Diagnosi dell'ulcera peptica. News-Medical, viewed 28 July 2021, https://www.news-medical.net/health/Peptic-Ulcer-Diagnosis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.