Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Plasma Proteomics

Molte malattie di stile di vita o croniche si presentano senza c'è ne dei fattori di rischio tradizionali, precludendo la possibilità di intervento preventivo. L'uso dei biomarcatori proteomic quindi è necessario urgentemente per complementare e migliorare l'informazione disponibile dalla stratificazione convenzionale di rischio.

Le analisi del sangue sono il tipo più comune di prove biologiche utilizzate nella pratica clinica ed in prova di laboratorio. Sono basate sopra i cambiamenti nel numero di varie proteine nel sangue. Tuttavia, fare questo su vasta scala simultaneamente riflettendo tutte le proteine del sangue (cioè il proteome di sangue) mette in evidenza la maschera reale dell'espressione della proteina nella salubrità e nella malattia.

Il proteomics del plasma è un termine che descrive l'analisi di alto-capacità di lavorazione dei biomarcatori del plasma facendo uso degli strumenti molto potenti, sensibili e specifici. Fino al circa 2002, la maggior parte della tecnologia avanzata per l'analisi della proteina del plasma era il 2D approccio della PAGINA, con cui circa 289 proteine sono state isolate al massimo. Oggi più di 10 000 sono conosciuti, in gran parte il risultato di usando la cromatografia avanzata per separare le componenti delle miscele grezze del peptide nelle dimensioni multiple, congiuntamente all'analisi spettrometria (MS) di massa. Ciò permette che migliaia di campioni siano analizzate in un modo di alto-capacità di lavorazione.

Credito di immagine: Sergei Drozd/Shutterstock
Credito di immagine: Sergei Drozd/Shutterstock

Metodi impiegati in plasma Proteomics

L'albumina, le globuline ed i fattori del complemento compongono più di 99% del totale del proteome del plasma, facente lo fra il sotto--proteomes più complicato e più diverso nell'organismo umano.

I metodi novelli di preparato del campione egualmente si sono evoluti per contribuire ad individuare anche quelle proteine che sono presenti ad estremamente - concentrazioni basse in plasma. Questi comprendono la depurazione di affinità per ottenere una proteina e un'immunochimica specifiche per eliminare le proteine nelle alte concentrazioni. Inoltre, gli strumenti ad alta velocità del ms ed il lancio delle piattaforme di LC per i flussi durevoli del nanoscale hanno permesso ai flussi di lavoro robusti in proteomics di approfondire l'analisi.

Vantaggi

Uno dei vantaggi principali del proteomics del plasma è la disponibilità conveniente di sangue nella circolazione periferica, permettente di ottenere i campioni in un modo diretto. Il sangue è egualmente il media che bagna tutti i tessuti e celle e porta le sostanze sintetizzate, secernute, degradate o assorbenti ai vari siti. È per questo motivo che i biomarcatori di circolazione sono stati studiati più spesso degli indicatori sito-specifici di sangue.

Emissioni

Tuttavia, un'emissione con questa pratica è che i cambiamenti in biomarcatori di circolazione potrebbero riflettere la malattia o la dismutazione di tutto il sistema dell'organo piuttosto che uno stato specifico, a meno che l'indicatore sia stesso specifico quale troponina T che è rilasciata soltanto dai miociti cardiaci nocivi.

Un altro problema è il rapporto aumentato del segnale/disturbo, facendo diminuire il suo valore predittivo e quindi la sua utilità clinica. Ciò può essere indirizzata soltanto usando le procedure interventional per prelevare i campioni di sangue da un'imbarcazione che emerge dall'organo di interesse, che non è fattibile nella maggior parte dei casi.

Tuttavia, la più grande preoccupazione è la vasta gamma di concentrazione di varie proteine in plasma oltre 12 ordini di grandezza, dal micromolar al livello femtomolar.

Un altro ostacolo è che non solo è là migliaia di proteine ma questi sono conosciuti per accadere in molti moduli che seguono la modifica post-di traduzione. Le proteine del plasma egualmente cambiano con differenti stati e fasi metabolici e fisiologici. Ci sono egualmente differenze lorde nel tipo e nel numero di proteine quantificate espresse in plasma, secondo il tipo di campione, cioè, plasma contro i tessuti o le celle. Per sormontare questo, parecchi approcci analitici molto specializzati stanno mettendi in uso, mettente a fuoco sul domare la complessità delle proteine del plasma e della loro gamma dinamica.

La variazione biologica è un'altra questione da indirizzare. Fra le classi, questo è fatto tipicamente mediante usando i campioni riuniti di delle persone in buona salute e malate. L'analisi dei dati di Proteomics rende la quantificazione imparziale delle proteine nella persona media, in buona salute o malata. Tuttavia, questo non offre soluzione al problema della variazione biologica determinata per le diverse proteine. L'albumina, per esempio, mostra la variabilità molto bassa fra le persone. D'altra parte, altre proteine del plasma hanno un intervallo molto vasto della variabilità fra le persone in moda da neppure non potere essere le grandi differenze nella loro concentrazione fra la gente differente di alcun'importanza clinica. Ciò è smascherata soltanto dalla prova su grande scala di molti campioni diversi per l'espressione quantitativa della proteina, che è fatta raramente e soltanto in numeri limitati, se poi. L'approccio riunito è probabile mancare molti biomarcatori potenzialmente utili trascurando le piccole ma differenze informative fra i gruppi perché non ammontano a variazioni del popolare.

Applicazioni

Il proteomics del plasma può contribuire significativamente a predire le malattie croniche altre e metaboliche, trattare e di di inizio in un modo personale ed identificare gli effetti contrari delle droghe. L'evoluzione dei biomarcatori novelli per gli stati di malattia richiede l'identificazione dei biomarcatori potenziali dagli studi di caso-control, o corrente dagli studi longitudinali. Ciò poi è verificata dall'analisi mirata a di maggior numero dei campioni del plasma. Per concludere, gli indicatori del candidato sono provati in grandi gruppi degli oggetti per valutare la loro sensibilità, specificità ed utilizzabilità tramite la convalida clinica.

Sorgenti

[Ulteriore lettura: Proteomics]

Last Updated: Oct 8, 2018

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2018, October 08). Plasma Proteomics. News-Medical. Retrieved on July 05, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Plasma-Proteomics.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Plasma Proteomics". News-Medical. 05 July 2020. <https://www.news-medical.net/health/Plasma-Proteomics.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Plasma Proteomics". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Plasma-Proteomics.aspx. (accessed July 05, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2018. Plasma Proteomics. News-Medical, viewed 05 July 2020, https://www.news-medical.net/health/Plasma-Proteomics.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.