La genetica ciliare primaria di discinesia

La discinesia ciliare primaria (PCD) è un disordine congenito dell'origine genetica eterogenea. È ereditata in un modo recessivo autosomica. È un membro dei ciliopathies ed ha diverse funzionalità cliniche variare dalla bronchite cronica con l'otite media cronica al inversus di situs con la sterilità maschio. È trovato per accadere in circa 1 in 16.000 nascite.

L'importanza di questa sindrome si trova in suo essere la prima malattia umana da collegare ad un disordine delle ciglia mobili. È causata da una di molte mutazioni recessive che comprendono una serie di geni. La maggior parte delle mutazioni identificate in PCD sono localizzate alla famiglia interessata.

Tipi di difetti

I geni di cui le mutazioni provocano PCD possono essere classificati in base alla localizzazione dei loro prodotti di traduzione o proteine, la funzione della proteina, o secondo la natura del difetto funzionale o anatomico trovato nella persona commovente.

Le mutazioni più iniziali da trovare sono state associate con la disfunzione delle proteine localizzate all'ultrastruttura axonemal. Quindi, DNA11 e sia codice DNAH5 per le proteine che compongono la parte del braccio esterno del dynein che questi sono responsabili circa di un terzo di tutti i casi di PCD. Tali mutazioni inducono le ciglia o ad essere private di moto o significativamente hypomotile.

La maggior parte dei geni finora identificati includono quelli che codificano per le componenti nelle armi esterne del dynein, nel braccio esterno che mettono in bacino il complesso, nel collegamento del nexin, o nell'apparato centrale. Queste mutazioni posteriori, in geni RSPH4A e RSPH9, inducono le ciglia a mancare di nel doppietto centrale del microtubulo, con conseguente motilità rotazionale. È considerevole che tali difetti sono associati meno comunemente con il inversus di situs a causa dell'assenza delle paia centrali nelle ciglia nodali pure.

Alcune mutazioni non sono state trovate per provocare un difetto anatomico specifiable nelle ciglia e sono diagnosticate da test genetico di sequenza, quali le mutazioni DNAH11 che localizzano al braccio esterno del dynein. Queste celle mutate ancora hanno una frequenza di battimento normale o hyperkinetic. È possibile che le regioni commoventi siano rese invisibili dalla presenza di proteine normali e la tomografia del cryoelectron può essere utilizzata per visualizzarle.

Altre mutazioni possono accadere nelle proteine del dominio della arrotolato-spirale quale CCDC39, che è una mutazione nulla dell'allele, che significa che nessuna proteina è prodotta in pazienti che hanno la malattia. Questo gene è conosciuto come rigatrice delle ciglia, che spazia i raggi alle posizioni predefinite lungo il axoneme e così permette all'allineamento preciso delle strutture axonemal.

Test genetico per PCD

Il test genetico ha luogo ancora in una fase in anticipo per quanto riguarda PCD, con le prove che sono piccola scala e limitato nella loro capacità di individuare le mutazioni soltanto in alcuni geni. È stimato che più di un terzo delle sindromi che sembrano essere PCD siano causati dai difetti genetici sconosciuti.

Il gene più in anticipo da identificare era DNA11, dalla prova del gene del candidato, seguita da DNAH5 facendo uso del gene di omozigosi che mappa in una popolazione composta di famiglie numerose dell'origine consanguinea, con uno o più membri commoventi.

Il primo metodo impiegato per test genetico in PCD era ampi studi del legame a genoma basato a famiglia, combinanti i dati ottenuti da molte famiglie differenti con uno o più membri che soffrono da questa circostanza. Ciò era infruttuosa in quanto mancava della potenza individuare le mutazioni causative in PCD dovuto la diversità genetica della sindrome.

Il test genetico poi è stato messo a fuoco sopra, prendente le mutazioni DNAI1 e DNAH5 che erano il comunemente implicate (30-35% dei casi) nella causa di PCD. Ordini l'analisi, nell'approccio tradizionale, è seguito dall'analisi mirata a che comprende la duplicazione e l'eliminazione di gene se soltanto una variante difettosa è stata trovata per essere presente. Le mutazioni specifiche in determinati geni sono selezionate se la persona ha ascendenza dai gruppi ad alto rischio quali gli ebrei di Ashkenazi.

Tuttavia, questo non è sufficiente sensibile in PCD dovuto la sua natura eterogenea. Inoltre, due mutazioni differenti sono spesso presenti nello stesso gene ed entrambe devono essere individuate per la diagnosi. Non è, ovviamente, redditizio schermare per tantissimi geni in ogni paziente.

Più nuove tecnologie

L'Intero-exome ordinamento offre un modo più economico e più rapido identificare i nuovi geni. Ciò è ancora nell'area di ricerca ma può trasformarsi in in una prova prima linea presto.

Molte tecnologie genetiche stanno utilizzande in questa area di ricerca, come:

  • Prova funzionale del gene del candidato
  • Mappatura di omozigosi
  • Analisi posizionale del gene del candidato
  • Genomica comparativa
  • Transcriptomics
  • Proteomics

La tecnica di ordinamento genetico dall'analisi intera del genoma o del exome ha provocato l'identificazione di nuove proteine ciliari, compreso quelle che sono citoplasmici, piuttosto che gli elementi ciliari strutturali. Alcuni di questi egualmente sono compresi nelle mansioni preassembly. Queste mutazioni recentemente identificate comprendono DNAAF1, DNAAF3 e CCDC103.

Questi metodi sono riusciti nell'identificazione dei più di 27 geni con le mutazioni che piombo allo sviluppo di PCD, quali DNAH5, DNAH11, DNA11, CCDC39, SPAG1, ZMYND10 e LRRC6. Le mutazioni genetiche di RPRGR e di OFD1 egualmente risultano in PCD ma come componente di più ampia sindrome ancora, connessa con la sindrome orofaciodigital 1 e le retinite pigmentose rispettivamente.

Riferimenti

[Ulteriore lettura: Discinesia ciliare primaria]

Last Updated: Feb 27, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, February 27). La genetica ciliare primaria di discinesia. News-Medical. Retrieved on July 21, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Primary-Ciliary-Dyskinesia-Genetics.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "La genetica ciliare primaria di discinesia". News-Medical. 21 July 2019. <https://www.news-medical.net/health/Primary-Ciliary-Dyskinesia-Genetics.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "La genetica ciliare primaria di discinesia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Primary-Ciliary-Dyskinesia-Genetics.aspx. (accessed July 21, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. La genetica ciliare primaria di discinesia. News-Medical, viewed 21 July 2019, https://www.news-medical.net/health/Primary-Ciliary-Dyskinesia-Genetics.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post