Probiotics e IBS

La sindrome di viscere irritabili (IBS) è uno stato gastrointestinale cronico che è prevalente dentro dovunque fra 8 e 22 per cento della popolazione. I sintomi associati comprendono il dolore addominale, la flatulenza, i cambiamenti nelle abitudini delle viscere ed il rigonfiamento, in assenza della malattia intestinale organica.

La causa di IBS ancora non è stata determinata. La predisposizione genetica, i fattori ambientali quali le infezioni e lo sforzo psicologico ed i disordini di assorbimento colico di digestione e di fermentazione microbica possono partecipare all'eziologia della malattia.

Microbiota e IBS

È di interesse quel il microbiome fecale è ovviamente anormale in IBS, riguardo alla proporzione di organismi facoltativi e nella riduzione del numero del bifidobacteria e dei lattobacilli.

In alcuni casi, questo è causato tramite le infezioni batteriche e gli antibiotici possono essere utili perché possono eliminare i ceppi batterici d'interruzione. D'altra parte, gli antibiotici sono egualmente la maggior parte della causa comune di questo tipo di perturbazione del microbiome.

La rottura della microflora piombo alle anomalie in molte funzioni che eseguono nell'intestino umano.

Probiotics in IBS

Probiotics è microbi che sono ingeriti nei numeri appropriati per determinare gli effetti correlati con la salute sull'organismo oltre il loro valore nutritivo. Questi sono organismi vivi e sono stati studiati in molte circostanze che pregiudicano il tratto gastrointestinale, quali colite difficile del clostridio, diarrea antibiotico-associata e la malattia di viscere infiammatoria.  Molti studi ora hanno indicato che il loro uso è associato con i migliori risultati nella sindrome di viscere irritabili.

Altre applicazioni in cui il probiotics è stato del vantaggio clinico includono la enterocolite necrotizzantesi, la diarrea del viaggiatore, la diarrea antibiotico-associata e il pouchitis, che è infiammazione di un sacchetto ileale ristoratore. Probiotics non è una panacea per tutti gli stati infiammatori delle viscere perché sono inefficaci nella malattia e nel morbo di Crohn di viscere infiammatori.

In IBS, il probiotics è trovato per essere efficace in generale, ma la prova disponibile è eterogenea. Alcuni studi hanno usato singolo ed altri probiotics multiplo. C'è un miglioramento generale nei sintomi di IBS, ma globale, l'efficacia è limitata solitamente ad un sintomo. La ricerca su IBS e sul probiotics è stata confusa tramite le differenze fra i parametri usati dallo studio allo studio in termini di dose, gli sforzi, la durata, la formulazione, la progettazione di studio ed altre terapie applicate.

Meccanismi di atto probiotico

Ora è capito che la mucosa e il microbiome dell'intestino siano un'unità fisiologica che è di grande importanza nel mantenimento dell'omeostasi intestinale, risposte immunitarie di modulazione e nella regolamentazione della produzione mucosa di citochina come pure di immunità. I vantaggi determinati dal probiotics è capito il più bene nel contesto dai dei cambiamenti metabolici ed infiammatori indotti dysbiosis ed includono:

  • Inibizione della crescita dei batteri patogeni
  • Soppressione dell'associazione dell'agente patogeno via i loro effetti sui adhesins
  • Miglioramento della qualità della barriera epiteliale nell'intestino
  • Attività immune migliorata ospite: alcune specie del lattobacillo migliorano la funzione immune, dall'attivazione delle celle dentritiche (DC) che antigene attuale alle celle di T del sistema immunitario innato per produrre attivazione e assunzione delle cellule. Ciò cambia il reticolo di citochina delle mucose enteriche. Possono anche essere usate per consegnare altre droghe biologicamente attive all'intestino.
  • Il tempo di transito colico egualmente è influenzato tramite uso probiotico in IBS con rigonfiamento come sintomo prominente.

I cambiamenti nel lumen includono:

  • Produzione diminuita di gas con meno clostridi e Veillonella
  • Consumo aumentato di substrati nutrienti nel colon con produzione di SCFA
  • Migliori motilità del colon, forse dovuto dalla la peristalsi indotta SCFA o l'assorbimento fluido
  • Meno assorbimento dell'acido biliare in IBS con diarrea dovuto il deconjugation batterico, con un caricamento più basso dei sali biliari al colon, con conseguente meno danneggiamento delle mucose
  • Il L. acidofilo piombo alla sovraespressione dell'opioide e dei ricevitori di cannabinoido che provoca la soppressione di ipersensibilità viscerale che si presenta con la microflora interrotta dell'intestino

Alcuni di questi effetti probabilmente sono mediati dagli acidi grassi a catena corta, che acidificano il pH e provocano la produzione battericida della proteina. Uno di loro è butirrato, che è un substrato nutritivo per i enterocytes colici e migliora l'integrità delle mucose. Possono correggere i problemi di motilità delle viscere ed egualmente inibiscono il apoptosis epiteliale.

Probiotics comunemente usato

Uno del probiotics studiato nel trattamento di IBS è Bifidobacterium infantis, che produce le riduzioni dei livelli di parecchi prodotti chimici pro-infiammatori quali TNF-α, interferone gamma e IL-6. Può anche aumentare i livelli del triptofano che possono sopprimere la segnalazione nervosa anormale nell'intestino.

Altre specie che sono state considerate in questa area e che producono i simili effetti sul bilanciamento pro-infiammatorio (IL-12) ed antinfiammatorio di citochina (IL-10) comprendono i seguenti sforzi di lattobacillo:

  • L. 299v plantarum
  • Rhamnosus LGG del L.
  • Reuteri del L.
  • L. acidofilo
  • L. casei

Ci sono egualmente sforzi di Bifidobacterium come:

  • B. infantis
  • Del latte del B.
  • B. brevis

Un altro ruolo per il probiotics è di fungere da veicoli per la terapia antinfiammatoria mirata a alle aree richieste nell'intestino, quale l'uso del latte di Lactococcus con il IL-10 recombinante che secerne il gene, che ha agito in un modo come quello dei corticosteroidi.

L'uso del probiotics quali i lattobacilli e Bifidobacteria è sicuro a meno che il paziente immunosuppressed e la dose data è grande, o sono usati dopo resezione intestinale.

Riferimenti

  1. https://www.cambridge.org/core/services/aop-cambridge-core/content/view/S0007114502001812
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2886445/
  3. http://www.jnmjournal.org/journal/view.html?uid=2&vmd=Full&
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3785618/

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2018, August 23). Probiotics e IBS. News-Medical. Retrieved on October 21, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Probiotics-and-IBS.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Probiotics e IBS". News-Medical. 21 October 2019. <https://www.news-medical.net/health/Probiotics-and-IBS.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Probiotics e IBS". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Probiotics-and-IBS.aspx. (accessed October 21, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2018. Probiotics e IBS. News-Medical, viewed 21 October 2019, https://www.news-medical.net/health/Probiotics-and-IBS.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post