Ricerca di Pseudomyxoma Peritonei (PMP)

Il peritonei di Pseudomyxoma (PMP) è un tipo di tumore caratterizzato dalla diffusione progressiva dell'ascite del tipo di gelatina e di tumore mucinous nel peritoneo. Il PMP è una malattia rara con un avvenimento annuale approssimativo dei casi 0,5 - 1 in ogni 100,000 persone.

Il peritonei di pseudomyxoma di termine in primo luogo è stato punzonato da Werth nel 1884. Frankel era la prima persona per rappresentare il caso rispetto al sacco dell'appendice nel 1901. Normalmente, il PMP si acquista dai tipi differenti di segni e di sintomi sconosciuti, che includono il gonfiamento, il dolore addominale, o il blocco nei movimenti di viscere.

Ricerca basata sulla natura del PMP

Nel settembre 2002, la scuola di medicina del UCLA, U.S.A., ha pubblicato un articolo che analizza le cause del peritonei di pseudomyxoma. In questo studio l'autore ha ispezionato il cDNA speciale della mucina ed i simili anticorpi per determinare un indicatore tipico per il PMP.

Per concludere, è stato trovato che i geni MUC2 e MUC5AC hanno i beni chimici di avere un modulo della gelatina che esibisce il PMP. Fra i due tipi di mucine, l'espressione MUC2 è più abituata, perché contiene il rapporto medio delle cellule di mucina a 10: 1.

Il 22 ottobre 2008, sette autori sono venuto insieme ad analizzare la relazione degli agenti microbici con la progressione del PMP. In questo studio, un esperimento è stato eseguito facendo uso della tecnica immunohistochemical ultrastrutturale con un tessuto del campione catturato da un paziente di PMCA.

La prova ha mostrato la presenza di batteri espressi in PMP. Egualmente è stato trovato che la fase maligna del PMP accade dovuto la presenza di quantità aumentata di densità batterica e di gene MUC2. Quindi, è stato confermato che i batteri svolgono un ruolo importante nello sviluppare il PMP.

Una ricerca è stata pubblicata ha intitolato “i profili molecolari del peritonei di prima scelta e di qualità inferiore di pseudomyxoma„ nell'ottobre 2015. In questo studio è stato analizzato 18 tumori di PMP che consistono di 10 DPAMs e di 8 PMCAs. Dopo l'esame del DNAs estratto dai tumori, un numero totale di 35 mutazioni somatiche in 10 geni è stato individuato.

Traendo la conclusione, i ricercatori hanno suggerito che la caratteristica ereditaria comune del PMP fosse KRAS e/o mutazioni di GNAS, in TP53, o geni che sono collegati con il tratto di PI3K-AKT che può causare la trasformazione maligna al PMP. Questa identificazione può essere ampiamente usata nel conoscere le funzionalità dei tumori e contribuire a sviluppare le terapie.

Ricerca “su sviluppo del trattamento„

Nel maggio 1991, otto autori si sono riuniti per ricercare i trattamenti possibili per la maturazione del PMP completamente. Hanno concluso che il blocco causato da compressione intestinale è alleviato soltanto da un trattamento conosciuto come debulking chirurgico.

Ciò è seguita dal trattamento secondario quali la chemioterapia, l'immunoterapia e la radioterapia, che produce le varie risposte. Quindi, finché la data là è il trattamento secondario adatto non disponibile per la maturazione del PMP.

Tre ricercatori cioè, Arijit Mukherjee, Shubhayu Banerjee e Brendan J Moran hanno intrapreso gli studi per trovare il trattamento possibile per la maturazione del PMP durante il 2004. Qui, gli autori hanno trovato che l'ambulatorio ha combinato con le elasticità intraperitoneali della chemioterapia una bella sensazione al paziente. Così hanno concluso che la rimozione completa del tumore è possibile.

Lo studio ha intitolato “la chirurgia di Cytoreductive e la chemioterapia intraperitoneale perioperative per il peritonei di pseudomyxoma dai neoplasma mucinous appendiceal„ è stata ricercata da sei autori per la fornitura della sopravvivenza a lungo termine per il paziente influenzato PMP. L'obiettivo di questo studio era di studiare il trattamento che è collegato con gli indicatori molecolari prognostici in pazienti che hanno catturato il CRS con la chirurgia del PIC per il PMP.

Nel novembre 2008, c'era uno studio finalizzato intrapreso su un uomo di 55 anni che soffre dal PMP, determinato mediante la scansione di CT. Lo studio ha spiegato che potrebbe catturare 10 cicli della chemioterapia generale con il regime FOLFOX4 dopo l'operazione. Ha mostrato la risposta eccellente per 21 mese. Questo studio ha allevato la nuova possibilità del trattamento di chemioterapia per questa malattia rara.

Nel giugno 2013, gli studi sono stati intrapresi per quanto riguarda lo sviluppo degli antibiotici per l'uccisione dei batteri presenti nella mucina. La ricerca elaborata dando un antibiotico a 14 pazienti con DPMA o PMCA. I risultati ottenuti hanno indicato che i pazienti di PMCA che ricevono gli antibiotici hanno poca densità batterica, ma questa non è così nei pazienti di DPMA. La membrana cellulare e il catenin sono stati aumentati di entrambe categorie. Così i ricercatori hanno suggerito che l'antibiotico assicurasse la migliore protezione attraverso la separazione delle cellule e la dispersione cellulare. Tuttavia, la migliore scoperta era necessaria.

Gli studi intrapresi nel 2017, che hanno ispezionato 41 paziente di un'età media di 65 anni, trovato che i pazienti che già avevano subito l'appendicectomia non possono avere bisogno di un rifunzionamento, ma seguito continuo con la scansione di CT sono abbastanza.

Lo studio è stato basato sulle registrazioni dei pazienti che hanno avuti l'ambulatorio primario ed identificati con LAMN, principalmente determinate tramite i risultati dell'istologia raccolti durante il periodo dal 2007 al 2013. La diagnosi di LAMN con la scansione di CT per continuamente due anni fino a 2015 è stata fatta semestralmente.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Jun 26, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post