Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Fattori di rischio di osteoporosi

L'osteoporosi è una preoccupazione significativa di salute pubblica che può alterare avversamente la qualità di vita correlata con la salute. Circa 10 milione adulti in America hanno il termine, con almeno due milione cause riferite di nuove fratture osteoporotic in relazione con che accadono all'anno.

Osteoporosi

Credito di immagine: Crevis/Shutterstock.com

Che cosa è osteoporosi?

L'osteoporosi è una malattia scheletrica progressiva caratterizzata da una perdita della densità minerale ossea (BMD) con conseguente ossa fragili e indebolite che sono a rottura più incline che quelle senza la circostanza.

La maggior parte delle persone ricevono soltanto una diagnosi che segue un impatto fisico sull'organismo o sulla caduta, che provocano fratture. Tali fratture si presentano comunemente nei cinorrodi, nelle manopole, o nelle vertebre. In alcuni casi, starnutire o tossire può provocare nervature rotte o il crollo parziale di una vertebra.

Fattori di rischio di osteoporosi

Parecchi fattori di rischio sono stati associati con l'inizio di osteoporosi, compreso le malattie di viscere infiammatorie, i disordini alimentari ed i fattori ormonali.

Malattie di viscere infiammatorie

La ricerca ha trovato che quelle con le malattie di viscere infiammatorie, compreso il morbo di Crohn, sono più probabili avere livelli più bassi del BMD. Un gruppo dei ricercatori dall'ospedale universitario Heidelberg, tedesco ha intrapreso gli studi longitudinali retrospettivi per studiare i fattori connessi con il BMD in un campione dei pazienti con il morbo di Crohn.

Quelli con Crohn erano sensibilmente più probabili avere densità minerale ossea più bassa e quindi, un elevato rischio di osteoporosi, se avessero subito le resezioni delle viscere, avessero un punteggio basso (BMI) dell'indice di massa corporea e fossero maschii. Tuttavia, nel corso longitudinale, i livelli più bassi del BMD sono stati associati con essere femminili e una cronologia di uso di immunomodulatore e dello steroide.

Sulla base di questi risultati, gli autori hanno sostenuto che i pazienti maschii con Crohn, i pazienti con un BMI basso e una cronologia delle resezioni delle viscere dovrebbero essere valutati per il BMD basso. Se fatto tempestivamente, può permettere a tali pazienti di aumentare la loro densità minerale ossea facendo uso della terapia anti-osteoporotic e di impedire l'inizio di osteoporosi.

IBD

Credito di immagine: SciePro/Shutterstock.com

Disordini alimentari

L'osteoporosi è una complicazione comune ed avversa dei disordini alimentari caratterizzati da perdita di peso drammatica o da BMI basso. I giovani maschi e femmine con le anoressie nervose (AN) sviluppano rapido un declino nel BMD che segue l'inizio dello stato psichiatrico.

A differenza di alcune delle altre complicazioni connesse con (che può essere invertito spesso dopo ripristino del peso e di riabilitazione nutrizionale) i professionisti trovano che il BMD basso può essere irreversibile per tali pazienti. Questi possono provocare tutta la vita un rischio di aumento di fratture.

Il BMD basso in quelli con anoressia è causato da vari fattori, compreso i bassi livelli del testoterone e dell'estrogeno, i livelli diminuiti di fattore di crescita del tipo di insulina ed i livelli aumentati del cortisol.

Fattori ormonali

I fattori ormonali sono associati con un rischio aumentato di sviluppare l'osteoporosi in donne confrontate agli uomini. L'estrogeno è vitale per le ossa sane e può influenzare i livelli globali di densità ossea. Dopo avere passato attraverso la menopausa, i livelli di estrogeno diminuiscono, direttamente pregiudicando la densità minerale ossea.

Le donne sono specialmente la maggior parte al rischio se hanno passato attraverso la menopausa prima di 45 anni, hanno avute un'isterectomia compreso la rimozione delle ovaie prima dell'età di 45, o se non hanno avute periodi per più di sei mesi dovuto l'eccessivo essere a dieta o esercizio.

Di meno è conosciuto circa i fattori di contributo di osteoporosi negli uomini. Tuttavia, alcuni suggeriscono un collegamento fra l'ormone di sesso maschile ed il BMD. La malevolenza, uomini che continuano a produrre il testoterone mentre invecchiano, livelli più bassi dell'ormone maschio è stata associata con un rischio aumentato di osteoporosi. Un a basso livello del testoterone è collegato ad uso improprio dell'alcool ed al consumo di farmaco specifico, compreso gli steroidi.

Come impedire osteoporosi

Parecchie raccomandazioni sono state suggerite per quelle maggior parte un rischio di sviluppare l'osteoporosi per mantenere le ossa sane. L'esercizio regolare è cruciale da mantenere sia la salubrità dell'osso che cardiovascolare. È raccomandato che gli adulti invecchiati fino a 64 anni dovrebbero completare un minimo di 2 ore e di 30 minuti dell'esercizio aerobico dell'intermedio-intensità, per esempio, fare un'escursione o ciclare.

Ulteriormente, le attività che rinforzano i gruppi principali del muscolo dovrebbero essere completate i due giorni alla settimana accanto ad addestramento del peso-cuscinetto e della resistenza alla densità ossea di aumento e diminuiscono la probabilità di sviluppare l'osteoporosi.

Sia a dieta egualmente svolge un ruolo nella salubrità dell'osso e può contribuire ad amplificare la densità in quelle più a rischio degli stati di sviluppo dell'osso. La vitamina D ed il calcio sono entrambe ugualmente essenziali per il mantenimento delle ossa forti, poichè la vitamina D assiste l'organismo in potere assorbire il calcio.

Gli adulti sono raccomandati per consumare 10mg della vitamina D e 700mg di calcio al giorno e nel possibile dall'ottenere una dieta sana e equilibrata, compreso gli alimenti quali yogurt, i rossi d'uovo ed il salmone. I supplementi di vitamina D possono anche essere usati accanto al cibo sano come ottenere gli importi sufficienti della vitamina dall'alimento soli possono essere difficili.

Riferimenti ed ulteriore lettura

  • NHS (2019). Osteoporosi: Generalità. https://www.nhs.uk/conditions/osteoporosis/
  • Hoffmann, P., Krisam, J., Kasperk, C., & gauss, A. (2019). Prevalenza, fattori di rischio e corso di osteoporosi in pazienti con il morbo di Crohn ad un centro orientamento terziario. Giornale di medicina clinica, 8(12), 2178. Doi: 10.3390/jcm8122178
  • Sattari, M., Cauley, J.A., Garvan, C., Johnson, K.C., LaMonte, M.J., Li, W.,… & Wactawski-Wende, J. (2017). Osteoporosi nell'iniziativa della salubrità delle donne: un altro spazio di trattamento?. La rivista di medicina americana, 130(8), 937-948. Doi: 10.1016/j.amjmed.2017.02.042
  • Fazeli, P.K. (2019). Densità minerale ossea bassa in anoressie nervose: Trattamenti e sfide. Rassegne cliniche in osso e nel metabolismo minerale, 17(2), 65-76. Doi: 10.1007/s12018-019-09260-4

Further Reading

Last Updated: Sep 2, 2020

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Bennett, Chloe. (2020, September 02). Fattori di rischio di osteoporosi. News-Medical. Retrieved on September 27, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Risk-Factors-of-Osteoporosis.aspx.

  • MLA

    Bennett, Chloe. "Fattori di rischio di osteoporosi". News-Medical. 27 September 2020. <https://www.news-medical.net/health/Risk-Factors-of-Osteoporosis.aspx>.

  • Chicago

    Bennett, Chloe. "Fattori di rischio di osteoporosi". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Risk-Factors-of-Osteoporosis.aspx. (accessed September 27, 2020).

  • Harvard

    Bennett, Chloe. 2020. Fattori di rischio di osteoporosi. News-Medical, viewed 27 September 2020, https://www.news-medical.net/health/Risk-Factors-of-Osteoporosis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.