Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Acidi grassi a catena corta (SCFAs)

Gli acidi grassi a catena corta (SCFAs) sono piccoli acidi organici con meno di sei carboni, che sono prodotti tramite fermentazione delle componenti unabsorbed e non digerite di alimento nell'intestino crasso, dal microbiota dell'intestino.

Il più abbondanti (componendo 90-95 per cento) fra questi sono acido acetico, acido propionico ed acido butirrico. I tre SCFAs importante si presentano in un rapporto del 60:20: 20 (acetato: proponiato: butirrato), con la concentrazione totale che diminuisce a valle del colon prossimale. Di conseguenza, l'acetato rappresenta oltre 50 per cento di SCFAs fecale.

La maggior parte del SCFAs viene dai carboidrati in fibra dietetica. Gli amminoacidi che derivano dalla digestione della proteina sono egualmente conforme a SCFAs a catena ramificata, ma questi comprendono soltanto 5 per cento tutto lo SCFAs.

Inter-alimentare

Tutti i prodotti di fermentazione nel colon non sono SCFAs perché molti tali metaboliti sono usati durante inter-alimentare batterico. Questo fenomeno contribuisce ad utilizzare i substrati che raggiungono l'intestino e pregiudica il reticolo definitivo di produzione di SCFA.

Alcuni microbi usano i prodotti finiti di metabolismo microbico come loro substrato alimentante, un trattamento chiamato inter-alimentare metabolico. Altri, tuttavia, usano i prodotti del carboidrato che sono costituiti da altri batteri, che sono fonti di energia ricche - inter-alimentare chiamato del substrato.

Influenza che agiscono sul profilo di SCFA includono la dieta, la motilità colica ed i precedenti genetici. La dieta ha un effetto potente e rapido sulla composizione ed attività del microbiome dell'intestino.

Effetti di SCFAs

SCFAs ha un effetto d'abbassamento sul lumen intestinale. Ciò è protettiva contro gli agenti patogeni dell'intestino e migliora l'assorbimento di alcuni tipi di fattori nutrizionali. Così acetato dei prodotti di bifidobacteria che inibisce i batteri patogeni.

Il butirrato, d'altra parte, funge da combustibile per i enterocytes colici come pure conserva l'integrità mucosa dalla secrezione aumentata del muco, così sigilla le mucose contro i adhesins batterici e migliora la tenuta delle giunzioni epiteliali. In questo modo, guida di SCFAs per conservare e migliorare la funzione della barriera mucosa intestinale contro la colonizzazione batterica ricca nell'ileo e nel colon terminali.

SCFAs è destinato per varie vie metaboliche che seguono l'assorbimento dal host. Il butirrato è ripartito all'interno dei enterocytes del colon. L'altro viaggio di SCFAs tramite filone epatico da metabolizzare all'interno degli epatociti. Il proponiato è preso come un substrato per la gluconeogenesi, ma il butirrato restante come pure l'acetato, si trasforma in in substrati della sintesi del lipido.

Applicazioni potenziali

  • Disordini metabolici

Alcuni lavoratori hanno trovato che SCFAs sembra avere un effetto metabolico protettivo riguardo all'obesità ed all'ingestione seguente dell'insensibilità dell'insulina di una dieta ad alta percentuale di grassi perché favoriscono uno spostamento dalla sintesi del lipido all'ossidazione del lipido. I meccanismi che sono alla base di questi effetti ancora non sono conosciuti. Tuttavia, un certo SCFAs diminuisce la secrezione e l'appetito dell'ormone dell'intestino come pure agisce tramite il sistema nervoso centrale per diminuire l'ingestione di cibo.

  • Cancri dell'intestino

SCFAs egualmente sembra svolgere un ruolo protettivo nel cancro colorettale. Il butirrato, per esempio, ha effetti multipli come aumento della peristalsi colica, atti antinfiammatori, inducendo il apoptosis e l'arresto del ciclo cellulare delle celle del tumore.

La produzione di SCFAs è suggerita per essere il meccanismo da cui la fibra dietetica protegge da cancro colorettale come pure peso corporeo d'aiuto di controllo ed i sui effetti positivi sul metabolismo del glucosio.

  • Disordini di viscere infiammatori

L'effetto antinfiammatorio di SCFAs è egualmente di notevole vantaggio nella conservazione delle barriere mucose ad infiltrazione dell'endotossina, diminuendo la prevalenza dei disordini di viscere non infettivi quale la malattia di viscere infiammatoria (IBD), il morbo di Crohn e la diarrea antibiotico-associata. Minimizzano il danno del DNA via i gruppi ossidativi ed i radicali liberi mentre modulano le citochine che mediano l'infiammazione.

  • Effetti sul carboidrato e sul metabolismo dei lipidi

Viaggio di SCFAs nella circolazione ospite ai vari organi da usare come substrati o come prodotti chimici di segnalazione. Contribuiscono un decimo del fabbisogno energetico totale di ospite. Il loro effetto sul metabolismo dei lipidi promuove una riduzione dei livelli del peso corporeo e dell'acido grasso libero nel sangue. Il proponiato egualmente inibisce la sintesi del colesterolo.

  • Effetti di sistema immunitario

I vantaggi immuni di SCFAs comprendono le risposte immunitarie di stimolazione e l'infiammazione gestente.

Conclusione

Così SCFAs è residui altamente apprezzati di metabolismo dal microbiome dell'intestino dopo digestione dei substrati dell'alimento. I loro beni e meccanismi di atto dovrebbero più ulteriormente essere studiati per applicare i loro effetti benefici più ampiamente dal regolamento dietetico adeguato.

Riferimenti

  1. http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1043661812002071
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4303825/
  3. http://www.pnas.org/content/107/33/14691.full
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16633129
  5. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4756104/

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2018, August 23). Acidi grassi a catena corta (SCFAs). News-Medical. Retrieved on March 02, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Short-Chain-Fatty-Acids-(SCFAs).aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Acidi grassi a catena corta (SCFAs)". News-Medical. 02 March 2021. <https://www.news-medical.net/health/Short-Chain-Fatty-Acids-(SCFAs).aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Acidi grassi a catena corta (SCFAs)". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Short-Chain-Fatty-Acids-(SCFAs).aspx. (accessed March 02, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2018. Acidi grassi a catena corta (SCFAs). News-Medical, viewed 02 March 2021, https://www.news-medical.net/health/Short-Chain-Fatty-Acids-(SCFAs).aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.