Effetti secondari del tamoxifene

Il tamoxifene è stato usato affinchè parecchi anni curi il cancro al seno che è ormone ricevitore-positivo. Ciò è a causa della sua capacità non Xerox di bloccare l'estrogeno che lega ai ricevitori dell'estrogeno, che stimola la crescita delle cellule di cancro al seno. Poichè un modulatore selettivo del ricevitore dell'estrogeno (SERM), tuttavia, non solo si contrappone agli atti di estrogeno al suo ricevitore bloccando la sua associazione, ma imita altri atti attraverso la sua propria associazione al ricevitore dell'estrogeno.

Ciò è comune alla maggior parte del SERMs, compreso raloxifene e toremifene, che fungono da antagonisti dell'estrogeno in alcuni organi o tessuti, quale il petto, ma come agonisti parziali dell'estrogeno in altri tessuti dell'obiettivo, come l'utero e l'osso. Il tamoxifene promuove così la crescita dell'endometrio uterina dell'osso come pure di iperplasia, ma limita la crescita del tessuto del petto.

Effetti secondari dovuto l'attività antagonistica dell'estrogeno del tamoxifene

L'associazione del tamoxifene ai ricevitori dell'estrogeno ha un effetto profondo sui trattamenti normali di feedback. Induce l'ipotalamo per percepire un livello elevato erroneamente dell'estrogeno, con conseguente cessazione di stimolo ovarico. In breve, induce una menopausa artificiale.

dalla la privazione indotta da tamoxifene dell'estrogeno causa gli effetti secondari quali le vampate di calore in 35% dei pazienti. Altri sintomi hypoestrogenic relativi comprendono la notte suda, siccità o eccessivo scarico dalla vagina, intervalli di memoria, sintomi depressivi e libido diminuita. 17% delle donne su insonnia di rapporto di tamoxifene, mentre 14% hanno obesità. La perdita e le cataratte dell'osso sono altri effetti secondari comunemente riferiti.

Tali effetti collaterali sono più probabili quando le donne egualmente catturano altri farmaci che inibiscono il citocromo P450 2D6, che metabolizza l'estrogeno naturale. Tuttavia, tali donne egualmente hanno tariffe più basse di ricorrenza di cancro al seno, rispetto alle donne che non hanno effetti secondari.

Effetti secondari dovuto l'attività dell'agonista dell'estrogeno del tamoxifene

Il tamoxifene egualmente causa gli effetti secondari dovuto la sua attività del tipo di estrogeno modesta. Questi comprendono la proliferazione dell'endometrio, l'iperplasia dell'endometrio, la formazione dell'endometrio del polipo, il cancro dell'endometrio dilagante, il sarcoma uterino, il tromboembolismo venoso e le sue complicazioni, quale il colpo.

Iperplasia dell'endometrio delle cellule

L'iperplasia dell'endometrio delle cellule può provocare lo spurgo vaginale e lo scarico importuni. L'incidenza dell'iperplasia dell'endometrio quando sul tamoxifene era quasi 12% in donne con le lesioni dell'endometrio priori, rispetto a 0,7% in donne senza lesioni dell'endometrio ai tempi dell'inizio del tamoxifene.

Può diventare tumore invasivo dell'endometrio. Il tamoxifene solleva il rischio di cancro dell'endometrio in donne post-della menopausa che non hanno avute un'isterectomia, ma non in donne premenopausal.

Polipi dell'endometrio

I polipi dell'endometrio mostrano un aumento di 18 volte nel rischio, che è delimitato marcato dalla presenza di lesioni iniziali nell'endometrio. Così 17,6% delle donne con le lesioni dell'endometrio hanno sviluppato i polipi, confrontati a quasi 13% di quelli all'endometrio normale all'inizio della terapia.

Cancro dell'endometrio

La ricerca indica che le donne sul tamoxifene sviluppano il cancro dell'endometrio ad un tasso di 1,26 a 1000 anni pazienti, contro 0,58 in donne su placebo. Tuttavia, la tariffa della sopravvivenza di cinque anni in donne su cancro al seno che sono curate con il tamoxifene è 38% maggior di nei pazienti di cancro al seno non sul tamoxifene.

C'è un rischio 2-3% di cancro dell'endometrio nel corso dei 15 anni dopo che l'inizio della terapia di tamoxifene in donne più anziane, come calcolato per 5 anni di terapia ausiliaria di tamoxifene. Il rischio è aumentato di circa 2% all'anno 15 se il tamoxifene è continuato per 10 anni. Il rapporto di rischio è così circa 2,5 per cancro dell'endometrio. Tuttavia, il tasso di mortalità da cancro dell'endometrio in questo gruppo è approssimativamente 10% dell'incidenza calcolata.

Sarcomi uterini

I sarcomi uterini sono un modulo raro di cancro, rappresentante soltanto 8% dei cancri uterini. Tuttavia, si presentano ad un tasso di 17 per 100.000 pazienti in donne che sono sul tamoxifene, mentre non c'erano casi nel gruppo del placebo e su 1-2 per 100.000 pazienti nella popolazione in genere.

Malgrado il tasso di mortalità basso da cancro dell'endometrio in donne sul tamoxifene ed il miglioramento nella sopravvivenza di cinque anni delle donne con cancro al seno che sono sulla terapia ausiliaria di tamoxifene, rimane un aumento statisticamente significativo nel numero dei cancri dell'endometrio e delle morti da questa causa dopo circa 5 anni sul tamoxifene, rispetto a placebo.

Tromboembolismo venoso

VTE ed il tromboembolismo post-chirurgico è egualmente sensibilmente più comuni in donne sul tamoxifene.

Il tamoxifene negli uomini è stato conosciuto per causare le emicranie, nausea, vomitante, chiazze cutanee, impotenza e perdita di libido.

Rapporto costi-benefici con la terapia prolungata

I rischi di cancro dell'endometrio e di tromboembolismo venoso sono aumentati con la durata della terapia di tamoxifene. Questo fatto, con lo sviluppo sia di nuova che farmacoresistenza acquistata, rappresenta la raccomandazione fermare il tamoxifene dopo 5 anni. Ultimamente, tuttavia, il periodo è stato aumentato a 10 anni, di fronte a prova di continuazione il vantaggio dal tamoxifene sotto forma della ricorrenza abbassata del cancro al seno e dei tassi di mortalità in questi pazienti.

Effetti secondari favorevoli del tamoxifene

L'atto parziale dell'agonista dell'estrogeno del tamoxifene egualmente piombo agli effetti benefici come:

  • un abbassamento del colesterolo nel siero
  • perdita diminuita dell'osso e
  • protezione contro aterosclerosi e malattia cardiovascolare in donne più anziane.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2018, August 23). Effetti secondari del tamoxifene. News-Medical. Retrieved on September 16, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Side-Effects-of-Tamoxifen.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Effetti secondari del tamoxifene". News-Medical. 16 September 2019. <https://www.news-medical.net/health/Side-Effects-of-Tamoxifen.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Effetti secondari del tamoxifene". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Side-Effects-of-Tamoxifen.aspx. (accessed September 16, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2018. Effetti secondari del tamoxifene. News-Medical, viewed 16 September 2019, https://www.news-medical.net/health/Side-Effects-of-Tamoxifen.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post