Prevenzione di vaiolo

La vaiolo è una malattia infettiva altamente contagiosa e seria causata dal virus del vaiolo, che appartiene alla famiglia di orthopoxvirus. Nel 1980, questa malattia devastante è stata sradicata completamente con una campagna globale di immunizzazione diretta dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO).  

Vaccinazione contro vaiolo - da PanyaStudio

PanyaStudio | Shutterstock

Come la vaiolo è trasmessa?

Prima di estirpazione, diffusione di vaiolo da una persona ad un altro via le goccioline infettive dalla gente infettata che ha tossito o starnutito. Gente infettata usata per diventare contagioso durante la fase impetuosa iniziale quando le eruzioni hanno cominciato comparire sulla linguetta e nella bocca.

Un altro modo della trasmissione del virus è attraverso le croste ed il liquido della vaiolo accumulati in ferite. I liquidi hanno contenuto i virus che hanno contaminato le superfici del pubblico e della famiglia.

Segni e sintomi di vaiolo

L'infezione della vaiolo ha le fasi differenti, ciascuna con i segni specifici e sintomi. La durata fra l'esposizione del virus e l'aspetto del primo sintomo è chiamata periodo di incubazione, che dura generalmente i 7-19 giorni. Questa fase è asintomatica e la gente infettata non è contagiosa. I sintomi iniziali della vaiolo comprendono l'alta febbre, il vomito ed i dolori severi dell'organismo e della testa.

Durante la fase impetuosa iniziale che dura i circa 4 giorni, inizio delle eruzioni che compare sulla linguetta e nella bocca come piccoli punti rossi. Questi punti si trasformano in gradualmente le ferite, che finalmente ottengono rotte e spargere i virus nella bocca e nella gola.

A questo punto, la diffusione delle eruzioni attraverso l'organismo e la febbre tende a abbassarsi. Le ferite si trasformano in in pustole e gradualmente cominciano a formare le croste e le croste. Dopo pochi giorni, queste croste cominciano cadere dall'interfaccia ed in 3 settimane, la maggior parte della diminuzione delle croste.  

Impedire vaiolo

Non ci sono i trattamenti stabiliti per la vaiolo in modo dalla vaccinazione è considerata come il modo primario di prevenzione delle malattie. Il vaccino della vaiolo è stato presentato nel 1796 da Edward Jenner ed è stato usato dal WHO per sradicare con successo la vaiolo globalmente.

I vaccini usati durante i programmi dell'estirpazione sono chiamati primi vaccini della generazione. Questi vaccini sono stati generati dalla linfa o dall'interfaccia degli animali inoculati. I vaccini si sono sviluppati all'estremità o dopo l'estirpazione i programmi sono chiamati secondi e terzi vaccini della generazione. Questi sono stati prodotti facendo uso delle procedure moderne della coltura cellulare.      

Vaccini come fonte primaria di prevenzione di vaiolo

Il vaccino come misura preventiva primaria può essere somministrato ad una persona nelle fasi differenti. La gente che direttamente è esposta o molto probabilmente essere esposto ai virus di vaiolo dovrebbe essere vaccinato, come la vaccinazione diminuisce significativamente la probabilità di ottenere la malattia o, almeno, diminuisce l'intensità di malattia.

Se una persona ottiene il vaccino prima di qualunque esposizione virale, è più probabile da essere protetto dall'ottenere la vaiolo. La vaccinazione entro 3-7 giorni dell'esposizione virale può anche proteggere una persona dalla vaiolo; la gente che ottiene la malattia anche dopo che la vaccinazione soffre molto più di meno rispetto alla gente unvaccinated. Tuttavia, una volta che le eruzioni cominciano comparire, la vaccinazione non può assicurare alcuna protezione.    

Effetti collaterali del vaccino di vaiolo

Solitamente, la gente vaccinata con il vaccino della vaiolo ottiene gli effetti collaterali delicati, compreso febbre e/o il dolore dell'organismo. Circostanze che incitano una persona vulnerabile agli effetti collaterali seri ad includere:

  • Una cronologia o un'incidenza corrente delle malattie della pelle croniche quali eczema o dermatite atopica
  • Presenza di rotture di interfaccia attive, quale acne, ai tempi della vaccinazione
  • Immunosoppressione dovuto infezione HIV, cancro, o il farmaco, per esempio.

1 di 3 persone negli effetti collaterali delicati di esperienza tipicamente dal vaccino e 1 in 1000 complicazioni serie di esperienza.  

Come il vaccino della vaiolo è amministrato?

La procedura della vaccinazione della vaiolo è differente da altre procedure comuni della vaccinazione, quale lo scatto. Gli inizio di procedura immergendo un ago di stampa biforcato nella soluzione vaccino e poi pungendo il braccio pelano parecchie volte in alcuni secondi da quel ago di stampa. Sebbene pungere sia superficiale, può sviluppare le ferite sull'interfaccia.

Dopo la riuscita vaccinazione, una bolla rossa e che prude si sviluppa al sito della vaccinazione nei 3 - 4 giorni, che finalmente si trasforma in una grande bolla riempita di pus. Durante la seconda settimana della vaccinazione, la bolla comincia a asciugarsi, formando una crosta, che cade fuori nella terza settimana.

Come impedire gli effetti secondari seri dopo la vaccinazione

Poiché il virus usato per la vaccinazione è in tensione, può essere sparsa toccando il sito della vaccinazione o toccando gli oggetti infettati da virus. Le misure che possono essere approntate per impedire tale trasmissione includono:

  • Copra senza bloccare il sito della vaccinazione da una fasciatura
  • Indossi i vestiti che riguardano l'area della fasciatura
  • Tenga il sito della vaccinazione asciutto
  • Cambi la fasciatura ogni 2-3 giorni
  • Elimini correttamente la fasciatura utilizzata
  • Provi a non toccare il sito della vaccinazione; se commovente, lavi completamente le mani con sapone ed acqua.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Nov 15, 2018

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Written by

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Dr. Sanchari Sinha Dutta is a science communicator who believes in spreading the power of science in every corner of the world. She has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree and a Master's of Science (M.Sc.) in biology and human physiology. Following her Master's degree, Sanchari went on to study a Ph.D. in human physiology. She has authored more than 10 original research articles, all of which have been published in world renowned international journals.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dutta, Sanchari Sinha. (2018, November 15). Prevenzione di vaiolo. News-Medical. Retrieved on December 14, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Smallpox-Prevention.aspx.

  • MLA

    Dutta, Sanchari Sinha. "Prevenzione di vaiolo". News-Medical. 14 December 2019. <https://www.news-medical.net/health/Smallpox-Prevention.aspx>.

  • Chicago

    Dutta, Sanchari Sinha. "Prevenzione di vaiolo". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Smallpox-Prevention.aspx. (accessed December 14, 2019).

  • Harvard

    Dutta, Sanchari Sinha. 2018. Prevenzione di vaiolo. News-Medical, viewed 14 December 2019, https://www.news-medical.net/health/Smallpox-Prevention.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post