Cronologia sociale di disordine di ansia

L'ansia sociale (disordine di ansia sociale o fobia sociale) è una malattia mentale in cui una persona ha un timore o preoccupazione riguardo alle situazioni sociali che non va via. Questa ansia può essere accompagnata da mutismo (l'incapacità o la riluttanza di parlare in determinate situazioni).

È più comunemente - veduto in bambini ed in donne di mezza età. 9% della gioventù e 12% degli adulti ad un certo momento nelle loro vite possono affrontare questo tipo di ansia. Tuttavia, questa circostanza può rimanere non riconosciuta per molto un lungo periodo.

Credito di immagine: Photographee.eu/Shutterstock
Credito di immagine: Photographee.eu/Shutterstock

Prospettiva storica

Prima che il concetto “ansia„ sia definito, questa circostanza è stata espressa generalmente come “lo sforzo„ o “disordine dei nervi„. La comprensione di questo disordine era molto povera nella gente comune e perfino dai professionisti del settore medico-sanitario. Per questo motivo, molto poca gente ha ottenuto l'efficace trattamento.

Il riconoscimento di ansia sociale è accaduto lentamente con le età ed è stato basato sulla diagnosi del termine in parecchi casi.

Gli sviluppi storici nel campo possono essere descritti in tre fasi - periodo Pre-inerente allo sviluppo, periodo inerente allo sviluppo iniziale e gli sviluppi recenti.

Periodo Pre-Inerente allo sviluppo

L'ansia sociale in primo luogo è stata descritta da Ippocrate come “timidezza„ in 400 a.C. iniziale La gente che “ami l'oscurità come la vita„ e “pensa ogni uomo lo osserva„ per abbattere in questa categoria.

Il termine “fobia„ per timore o il terrore è stato punzonato tempo fa dai Greci ed hanno usato la fobia di parola con un prefisso latino o greco al convery i generi differenti di timore. Alcune delle ansie sociali erano scopophobia-timore dell'osservazione, xenofobia-timore degli sconosciuti e anthropophobia-timore della gente.

Durante il XVIII secolo, gli psichiatri europei, psicologi e crea cominciato esaminare l'argomento. Ciò ha sollevato i lotti delle questioni e dei punti di vista. Egualmente ha portato alla luce molte manifestazioni di ansia sociale è stata sollevata. Tuttavia, l'idea di fornitura del riconoscimento allo studio su ansia sociale come disciplina non è sorto fino allo XX secolo.

Periodo inerente allo sviluppo iniziale

Casper era la prima persona per studiare il ereutophobia. Nel 1846, la ha descritta nel suo rapporto come “ansia sociale seria che pregiudica un giovane.„ Pitres ed il Regis hanno condotto gli studi nel 1807 e 1902 su questa fobia. Una rassegna completa di questa è stata pubblicata da Claparede durante lo stesso periodo.

La fobia sociale in primo luogo è stata inclusa da Janet come una sezione separata nel suo riferimento alla classificazione delle fobie nel 1903. Nel 1910, Hartenberg ha descritto molti moduli di ansia sociale nell'ambito del nome generico di timidezza, quali ansia della prestazione, la timidezza ed il disturbo di personalità.

Il termine “nevrosi sociale„ è stato usato per descrivere lo stato dei pazienti estremamente timidi nel 1938 da Schilder, uno psichiatra. Joseph Wolpe, uno psichiatra sudafricano, ha determinato un percorso per il miglioramento della terapia comportamentistica per il trattamento delle fobie nel 1950 sviluppando una tecnica chiamata desensibilizzazione sistematica. Ciò piombo alla partecipazione aumentata dei ricercatori nella terapia comportamentistica delle fobie.

Oltre a questi, non c'erano gli sviluppi del punto di riferimento fino agli anni 60, sebbene la gente gradisse l'interesse indicato di Morita (Giappone, gli anni 30) nell'area. Molti termini e nomi come ` Kontaktneurosen' o nevrosi sociale del `' debitamente sono stati citati nelle letterature della Gran-Bretagna e della Germania.

L'idea della classificazione delle fobie sociali come categoria separata da altre fobie normali in primo luogo è stata presentata da uno psichiatra britannico nominato segni di Isaac nel 1960. Nella seconda edizione “del manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-II)„ pubblicati dall'associazione psichiatrica americana (APA) nel 1968, una definizione stretta è stata fornita per ansia sociale, vale a dire, è “una fobia specifica delle situazioni sociali o di eccessivo timore dell'osservazione o controllato da altri.„

Sviluppi recenti

Poiché la definizione attuale era stretta, nel 1980, fobia sociale ufficialmente aggiunta di APA come diagnosi psichiatrica in loro terza edizione di DSM. In questa edizione, è descritta come “timore delle situazioni della prestazione e non ha compreso i timori delle situazioni meno convenzionali quali le conversazioni straordinarie.„ Secondo DSM-III, era difficile da diagnosticare un paziente con sia ansia sociale che disturbo di personalità avoidant.

Una ricerca su ansia sociale è stata iniziata nel 1985 da Michael Liebowitz (uno psichiatra) e da Richard Heimberg (uno psicologo clinico). Prima di questo, la circostanza è stata considerata come “un disordine di ansia trascurato„ dovuto la mancanza di studi sull'argomento.

Nel 1987, APA ha fatto una revisione al DSM-III in cui hanno compreso i cambiamenti nei criteri diagnostici. Invece di considerazione “dei sintomi di emergenza significativa„ soli per la diagnosi, egualmente hanno aggiunto “interferenza o hanno tracciato i sintomi di emergenza„. Ha permesso la diagnosi della fobia sociale e del disturbo di personalità avoidant nello stesso paziente. Hanno mosso un punto avanti ed hanno introdotto un termine chiamato “fobia sociale generalizzata„ per riferirsi ai moduli più intensi e più di distribuzione del disordine.

Nel DSM-IV pubblicato nel 1994, la fobia sociale di termine è stata sostituita “da disordine di ansia sociale (SAD).„ TRISTE ha descritto la profondità di disordine come “ha tracciato e timore persistente degli uno o più sociale o situazioni della prestazione in cui la persona è esposta alla gente poco familiare o all'esame accurato possibile da altre.„ C'erano egualmente alcune piccole modifiche ai criteri diagnostici.

Nell'ultima revisione di DSM, cioè, DSM-V, ulteriori cambiamenti nella diagnosi di disordine di ansia sociale erano aggiornati e pubblicati nel 2013.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2018, August 23). Cronologia sociale di disordine di ansia. News-Medical. Retrieved on November 15, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Social-Anxiety-Disorder-History.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Cronologia sociale di disordine di ansia". News-Medical. 15 November 2019. <https://www.news-medical.net/health/Social-Anxiety-Disorder-History.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Cronologia sociale di disordine di ansia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Social-Anxiety-Disorder-History.aspx. (accessed November 15, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2018. Cronologia sociale di disordine di ansia. News-Medical, viewed 15 November 2019, https://www.news-medical.net/health/Social-Anxiety-Disorder-History.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post