Risultati di spirometria

I risultati della prova della spirometria possono essere interpretati per fornire informazioni apprezzate sulla funzione dei polmoni e dell'apparato respiratorio e per guidare le decisioni del trattamento e di sistema diagnostico.

Ci sono varie misure che possono essere risolute facendo uso di uno spirometro ed i risultati possono essere interpretati per mostrare la funzione polmonare normale, il reticolo restrittivo, il reticolo ostruttivo o un reticolo di combinazione.

Misure di spirometria

Le prove della spirometria soprattutto sono richieste per misurare il volume e la portata dell'aria quando è inalata o esalata dai polmoni.

Le misure della spirometria più comuni sono flusso espiratorio di punta (PEF), volume espiratorio forzato in 1 secondo (FEV1) e la capacità vitale forzata (FVC).

  • PEF è la velocità massima dell'aria quando esala.
  • FEV1 è il volume massimo di aria espulso in un periodo di 1 secondo.
  • FVC è il volume totale di aria esalato in un respiro.

Ci sono molte altre misure differenti che possono essere determinate in una prova della spirometria, secondo le informazioni richieste. Le misure possibili possono includere:

  • Flusso espiratorio di punta (PEF)
  • Volume espiratorio forzato in 1 secondo (FEV1)
  • Capacità vitale forzata (FVC)
  • Volume residuo (RV)
  • Volume espiratorio della riserva (ERV)
  • Capacità polmonare totale (TLC)
  • Capacità residua funzionale (FRC)
  • Capacità vitale lenta (SVC)
  • Ventilazione volontaria massima (MVV)
  • Capacità di diffusione a monossido di carbonio (DLCO)
  • Flussi espiratorio forzato 25% - 75%

Interpretazione dei risultati

I risultati normali previsti di una prova della spirometria dipendono dall'età, dal tipo di organismo, dal genere e dall'origine etnica della persona. I risultati sono presentati solitamente come una percentuale di valore previsto per la persona e tutto il risultato meno di 80% del valore preveduto è considerato come anormale.

Un risultato anormale è solitamente indicativo della funzione polmonare difficile relativa ad una malattia del torace o dei polmoni. Questi risultati possono essere classificati come ostruttivi, restrittivi o combinazione di ostruttivo e di restrittivo, secondo la natura della malattia relativa.

Reticolo ostruttivo

Un reticolo ostruttivo anormale è tipico delle malattie quella limitazione di causa delle gallerie di ventilazione, significante che il polmone può tenere un più piccolo volume di aria e cattura più lungamente per svuotare. Le circostanze che sono caratteristiche di questo reticolo includono:

  • Asma
  • Malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD)
  • Enfisema
  • Bronchite
  • Infezioni

  I risultati di un reticolo ostruttivo video tipicamente una riduzione di FEV1 e una razione più bassa di FEV1/FEV che il normale. Tuttavia, il FVC è spesso molto vicino al normale, poichè la capacità totale dei polmoni non è diminuita.

La valutazione dell'effetto dei broncodilatatori con la spirometria può contribuire a differenziarsi fra i disordini ostruttivi quale asma e COPD. Per esempio, le mostre maggiori reversibilità e risultati di asma tendono a migliorare con l'amministrazione dei broncodilatatori, mentre COPD dovrebbe mostrare meno miglioramento.

COPD può essere classificato è la severità secondo il risultato FEV1 dopo il farmaco del broncodilatatore come segue:

  • COPD delicato: FEV1 > 80% di valore normale (per esempio spirometria normale dopo il farmaco del broncodilatatore)
  • COPD moderato: FEV1 50-79% di valore normale con il broncodilatatore
  • COPD severo: FEV1 30-49% di valore normale con il broncodilatatore
  • COPD molto severo: FEV1< 30% di valore normale con il broncodilatatore

Reticolo restrittivo

Altre malattie seguono un reticolo restrittivo e comprendono lo sfregio del tessuto polmonare e piombo ad una riduzione dell'aria contenuta nei polmoni e nell'efficacia del trasferimento dell'ossigeno nel sangue. Questi comprendono l'obesità, la fibrosi polmonare, la sarcoidosi ed il cancro polmonare.

I risultati di un reticolo restrittivo video tipicamente un FVC diminuito rispetto ai risultati normali previsti. Poichè il FEV1 egualmente è diminuito in questo reticolo, il rapporto di FEV1/FVC è solitamente normale.

Reticolo combinato

Un reticolo combinato è solitamente indicativo di due disordini che causano l'anomalia nella funzione polmonare. Un esempio di questo è fibrosi cistica, che comprende l'ostruzione delle gallerie di ventilazione da muco in eccesso e del danneggiamento fibrotico del tessuto polmonare che causa la restrizione.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Yolanda Smith

Written by

Yolanda Smith

Yolanda graduated with a Bachelor of Pharmacy at the University of South Australia and has experience working in both Australia and Italy. She is passionate about how medicine, diet and lifestyle affect our health and enjoys helping people understand this. In her spare time she loves to explore the world and learn about new cultures and languages.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Smith, Yolanda. (2018, August 23). Risultati di spirometria. News-Medical. Retrieved on December 15, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Spirometry-Results.aspx.

  • MLA

    Smith, Yolanda. "Risultati di spirometria". News-Medical. 15 December 2019. <https://www.news-medical.net/health/Spirometry-Results.aspx>.

  • Chicago

    Smith, Yolanda. "Risultati di spirometria". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Spirometry-Results.aspx. (accessed December 15, 2019).

  • Harvard

    Smith, Yolanda. 2018. Risultati di spirometria. News-Medical, viewed 15 December 2019, https://www.news-medical.net/health/Spirometry-Results.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post