Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Trattamento di status epilepticus

Lo status epilepticus (SE) è un'emergenza medica caratterizzata dagli episodi ricorrenti degli attacchi senza il ripristino della coscienza fra loro. È associato con la mortalità significativa, principalmente dovuto le molte complicazioni dello stimolo del cervello e del overstimulation muscolare concorrente come pure dei dintorni prolungati ed intensivi di assistenza medica richiesti.

Per questo motivo, è più importante trattare presto la circostanza anche prima che una valutazione sistematica completa sia possibile. I principi del trattamento comprendono la protezione la respirazione, l'apparato cardiovascolare, i polmoni e dei reni come pure arrestano gli attacchi prima possibile ed impediscono la loro ricorrenza.

Il comitato della linea guida della società americana dell'epilessia per lo status epilepticus convulsivo (CSE) ha pubblicato il suo rapporto sul protocollo corrente suggerito della gestione dell'esperto in informatica.

Status Epilepticus: A Seizure Emergency

Arresto degli attacchi

Il punto più importante nella diminuzione della tariffa delle conseguenze in esperto in informatica sta arrestando gli attacchi tramite l'amministrazione rapida delle benzodiazepine prima linee.

Fase di stabilizzazione: la stabilizzazione delle funzioni vitali, che dovrebbero avere luogo in 5 minuti dell'inizio e comprende il pronto soccorso necessario ad avere le convulsioni i pazienti. Ciò include la stabilizzazione delle vie respiratorie e l'assicurazione del supporto respiratorio, il posizionamento adeguato, la laminazione del paziente al lato subito dopo che le convulsioni cessano di impedire l'aspirazione ed il collocamento delle righe di accesso endovenose compreso un catetere venoso centrale se i filoni periferici sono difficili da accedere a.

Terapia iniziale: 5 - 20 minuti, le droghe prima linee sono date appena possibile dopo l'inizio di attacco, in pieno dosi adeguate in un bolo. Ciò dovrebbe cominciare con le benzodiazepine dovuto la loro sicurezza, efficacia e livello tollerabile di effetti contrari. Lo scopo è di raggiungere una cessazione rapida e sicura degli attacchi con le complicazioni respiratorie o cardiovascolari minime e con come poca interferenza con il livello di coscienza come possibile. Le droghe tipico preferite sono:

  • Midazolam intramuscolare
  • Lorazepam endovenoso
  • Diazepam endovenoso

Gestione di Prehospital: Quando il paziente deve essere curato fuori dell'ospedale o se questi non sono disponibili, il seguenti sono adottati:

  • Diazepam rettale
  • Midazolam intranasale
  • Midazolam orale

Il midazolam orale è raccomandato nelle impostazioni prehospital mentre può essere amministrato dal personale non qualificato, anche dal paziente se fra gli attacchi o durante l'alone. I sui vantaggi comprendono la sua alta efficacia comparabile a diazepam, a mancanza di morbosità respiratoria o cardiovascolare affatto supplementare, a obviation dell'esigenza delle righe endovenose e del supporto ventilatorio ed alla possibilità del trattamento molto precedente dell'esperto in informatica, così impedendo la sua progressione allo stato refrattario.

Il luminal endovenoso è usato come alternativa ai primi tre a richiesta, con efficacia e la tollerabilità uguale, ma il bisogno necessario del molto più lento amministrato. Eccezione fatta per lorazepam e diazepam endovenosi, le altre droghe dovrebbero essere date soltanto una volta ma questi possono essere dati due volte in pieno le dosi, includenti la prima volta.

fase di Secondo terapia: Ciò comincia a 20 minuti dall'inizio di grippaggio ed alle estremità a 40 minuti. Le droghe utilizzate in questa fase comprendono la fosfenitoina, l'acido valproic e il levetiracetam. Il luminal endovenoso può essere usato se nessuno di questi sono disponibili.

Nella fase di secondo terapia, un tubo endotracheale dovrebbe essere inserito nell'avere le convulsioni i pazienti una volta che la terapia prima linea è determinata per venire a mancare. Se un sedativo è richiesto per questo, le dosi anestetiche di induzione di midazolam o di Propofol possono essere date sia per assicurare l'intubazione sicura che eventualmente per arrestare l'attacco. Se l'intubazione rimane impossibile, la paralisi neuromuscolare deve essere indotta con il rocuronio piuttosto che la succinilcolina (che potrebbe indurre il hyperkalem ed invertito il più rapidamente possibile.

fase di Terzo terapia: Se il paziente ancora sta afferrando a 40 minuti terapia del terzo line che è richiesto ma la prova sperimentale quanto a cui le droghe sono preferite a questo punto sta mancando di. Vale la pena di notare che l'efficacia della terapia diminuisce con ogni fase successiva. Dopo 40 minuti, o se il paziente è ovviamente refrattario, la terza fase può cominciare subito dopo della prima fase. In questa fase, le droghe del secondo line possono essere ripetute, o le seguenti droghe possono essere amministrate nelle dosi anestetiche, dopo che il video (EEG) dell'elettroencefalogramma esiste:

  • Thiopental
  • Pentobarbital
  • Midazolam
  • Propofol
  • Anestetici di inalazione quali isoflurane e desflurane

Gli anestetici di inalazione possono fermare tutti i tipi di attacchi con il buon profilo di sicurezza anche con uso prolungato. Hanno un inizio rapido di atto e l'elettroencefalogramma contribuisce a regolare precisamente il dosaggio.

Altri nuovi trattamenti includono gli antagonisti del ricevitore di NMDA che promuovono la ripolarizzazione di un neurone della membrana cellulare ed in modo da impediscono l'eccitazione il prolungamento, così anche contribuendo a prevenire danni potenziale to i neuroni depolarizzati come conseguenza della versione del excitotoxin. La prova sperimentale sta promettendo ma le prove umane sono attese. Includono la ketamina. La ricerca egualmente suggerisce che un anticonvulsivo quale lorazepam dovrebbe combinarsi con le droghe neuroprotective quali gli antagonisti di NMDAR per impedire la lesione e la perdita di un neurone, perché la maggior parte delle complicazioni nel sistema nervoso centrale durante l'esperto in informatica sono dovuto l'attivazione di NMDAR.

Misure complementari

Le misure complementari devono comprendere l'individuazione tempestiva e la correzione dell'ipoglicemia, o un'amministrazione profilattica del destrosio di 50% dopo avere dato a 100 la tiamina di mg inizialmente. I parametri vitali devono essere riflessi ed iperpiressia essere stabilizzati dal raffreddamento passivo. La rabdomiolisi dovrebbe essere cercata ed idratazione essere mantenuta per impedire insufficienza renale dovuto la versione della mioglobina i muscoli dovuto il loro overstimulation.

Se è l'episodio mai visto di attacco, la rappresentazione di cervello seguirà il controllo di attacco. In bambini, le decisioni cliniche devono essere prese quanto alla necessità della valutazione del liquido cerebrospinale, della selezione di infezione, della prova di tossicologia o della selezione metabolica per gli errori innati di metabolismo. L'elettroencefalogramma può contribuire a discernere l'eziologia in alcuni bambini.

Il video di elettroencefalogramma offre i vantaggi di potere identificare l'attività elettrica di attacco in pazienti che rimangono comatosi dopo la cessazione degli attacchi, che possono indicare l'esperto in informatica nonconvulsive (NCSE). La soppressione di burst è associata con una migliore prognosi per cessazione completa degli attacchi che l'attività di sfondo lenta. I livelli di sangue del AEDs dovrebbero essere ottenuti per assicurarsi che i livelli siano adeguati.

Una volta che gli attacchi sono controllati, nei pazienti di terzo terapia, l'infusione anestetica è affusolato ogni 3 ore da valutare se gli attacchi ricorrono e se non, tentare di svezzare il paziente fuori dal ventilatore. Questo tentativo è interrotto se gli attacchi ricorrono ed al paziente è ritornato alla stessa droga usata più presto per gestire la convulsione, con 12 ore permesse trascorrere prima che il tentativo seguente di svezzamento. La mortalità è più alta per i pazienti anziani e coloro che ha avuto un periodo più lungo di esperto in informatica prima che la cessazione sia stata raggiunta.
Il mantenimento della remissione di crisi dovrebbe essere cominciato simultaneamente con il trattamento iniziale per arrestare l'episodio per impedire le ricadute. La droga che è riuscito a tagliare corto la convulsione è continuata a dosaggio appropriato, con l'aggiunta del topiramato e del levetiracetam che sono ragionevolmente esenti dalle reazioni caratteristiche. Il dosaggio di AEDs dipenderà dall'eziologia dell'esperto in informatica.

Le modifiche specifiche di questo protocollo saranno necessarie caso per caso, quali i pazienti porphyric che non possono tollerare le droghe che inducono gli enzimi del fegato, i pazienti con porpora trombotica trombocitopenica che trae giovamento spesso dallo scambio del plasma e l'uso del solfato di magnesio per controllo di eclampsia.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 27, 2019

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, February 27). Trattamento di status epilepticus. News-Medical. Retrieved on June 14, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Status-Epilepticus-Treatment.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Trattamento di status epilepticus". News-Medical. 14 June 2021. <https://www.news-medical.net/health/Status-Epilepticus-Treatment.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Trattamento di status epilepticus". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Status-Epilepticus-Treatment.aspx. (accessed June 14, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Trattamento di status epilepticus. News-Medical, viewed 14 June 2021, https://www.news-medical.net/health/Status-Epilepticus-Treatment.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.