Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Sicurezza di Sun: Che cosa dovreste conoscere?

Sebbene spendere il tempo all'aperto abbia molti vantaggi compreso la diminuzione dello sforzo, offrente le opzioni per essere fisicamente attivo e l'accesso alla vitamina D, esponente l'interfaccia alle razze nocive del sole può sollevare il rischio di cancro di interfaccia. La maggior parte dei tipi di cancri di interfaccia derivano dall'esposizione a luce ultravioletta (UV), che può penetrare ai livelli profondi dell'interfaccia, danneggianti o mortali le cellule epiteliali. Tuttavia, ci sono misure che possono essere catturate per proteggere l'interfaccia dagli effetti offensivi del sole.

Diminuzione del rischio

La maggior parte del modo efficace di diminuire il rischio di danno e di cancro dell'interfaccia è di minimizzare l'esposizione cutanea diretta al sole:

  • Abbigliamento: L'abbigliamento d'uso fatto da un tessuto che copre l'interfaccia (quali le cime a maniche lunghe) offre densamente una certa protezione da luce UV. L'abbigliamento nei colori scuri è più efficace poichè i colori più scuri assorbono la luce UV che le tonalità più leggere, diminuendo la quantità di luce UV che può raggiungere l'interfaccia.
  • Cappello: Portando un cappello con un ampio bordo che protegge la fronte di taglio, le orecchie e le offerte del collo la migliore protezione.
  • Occhiali da sole: Gli occhiali da sole proteggono l'interfaccia sottile e sensibile che circonda gli occhi, ma anche gli occhi stessi. Possono attenuarsi contro le cataratte di sviluppo che possono accadere se la superficie dell'occhio è bruciata. La luce solare riflessa (da acqua o da neve) è particolarmente pericolosa agli occhi. Anche quando indossare gli occhiali da sole, esaminanti direttamente il sole dovrebbe essere evitato, poichè questo può danneggiare permanente gli occhi.
  • Tonalità: La prevenzione della luce solare diretta dai soggiorni nella tonalità assicura una certa protezione da luce UV, ma la protezione solare ed il vestiario di protezione dovrebbero ancora essere indossati.
  • Protezione solare: Liberalmente applicare la protezione solare con un alto fattore di protezione del sole (SPF) è importante ma non dovrebbe essere considerata solo sufficiente. È la più efficace una volta combinata con altre misure di sicurezza del sole. Per essere efficace quanto possibile, dovrebbe essere riapplicata frequentemente ed essere usata nella sua data di scadenza.

Sicurezza di Sun

Sicurezza di Sun. Credito di immagine: kordeo/Shutterstock.com

Che cosa è il fattore di protezione del sole (SPF)?

Il fattore di protezione del sole (SPF) è l'una misura dell'efficacia di un agente dato della protezione solare e si riferisce al grado a cui un prodotto protegge l'interfaccia dagli effetti offensivi di luce ultravioletta (UV). La radiazione UV ha un'ampia gamma ed è divisa nei tipi differenti di radiazioni, compreso radiazione di UVB e di UVA. L'esposizione a UVA rimane costante ed ha un effetto cumulativo col passare del tempo, degradando l'elastina ed il collageno e diminuendo l'elasticità.

L'esposizione di UVB è aumentata durante i cambiamenti di interfaccia acuti di mesi e di cause dell'estate quali la solarizzazione e la pigmentazione, ma anche cambiamenti cronici quale il photocarcinogenesis. Photocarcinogenesis è il risultato dei cambiamenti biochimici che piombo al cancro di interfaccia.

Lo SPF è una misura della quantità di protezione da radiazione di UVB che offerte di un prodotto della protezione solare, misurate dalla quantità di UVB che assorbe. Nel 2011, gli Stati Uniti Food and Drug Administration hanno fornito una chiara formula per calcolare lo SPF. Lo SPF è stato definito come la dose di UVB richiesto per produrre una dose minima del eritema (MED; la dose più bassa di luce UV ha dovuto causare l'arrossamento dell'interfaccia) dopo l'applicazione di un prodotto della protezione solare, divisa dalla luce UV che causa il MED su interfaccia non trattata.

Una volta applicata, questa formula indica che uno SPF di 15 componenti con assorbimento di 93% UVB, uno SPF di 30 si riferisce ad assorbimento 96,7% e ad uno SPF di 50 componenti con assorbimento di 98% UVB.

Nel Regno Unito, i prodotti egualmente ricevono una classificazione della stella che misura il grado di protezione da radiazione di UVA. Variando da 0-5, le stelle indicano la proporzione di UVA assorbente dal prodotto confrontato all'UVB. Poichè questo sistema assegna le stelle secondo il rapporto della protezione sia da UVA che da UVB (con 5 stelle che indicano che la protezione di UVB e di UVA è circa lo stesso), un prodotto basso di SPF può altamente essere starred.

Di conseguenza, è importante selezionare un prodotto con sia un alto SPF che l'alta classificazione della stella. Un buon livello di protezione del sole è una protezione solare con uno SPF di 30 e un minimo di 4 stelle.

Come applicare protezione solare

La protezione solare dovrebbe applicarsi liberalmente. Se si applica troppo sottilmente, non può offrire la quantità pretesa di SPF. Dovrebbe applicarsi a tutte le aree di interfaccia esposta, idealmente due volte: 30 minuti prima di esposizione del sole ed ancora prima di esposizione.

Dovrebbe essere riapplicata frequentemente, approssimativamente ogni due ore e subito dopo di nuoto, dell'inondazione, del sudore, o dell'essiccamento dell'asciugamano, anche se è contrassegnata come resistente all'acqua.

Suggerimenti superiori di sicurezza del sole

  • Protegga l'interfaccia con abbigliamento, compreso un cappello, maglietta ed occhiali da sole e sempre scelga un prodotto della protezione solare almeno di SPF 30. La protezione solare dovrebbe applicarsi generoso e frequentemente.
  • Assicuri che non lasciate mai che l'interfaccia bruci.
  • Passi il tempo sotto ombra durante la parte media del giorno in cui il sole è al suo più forte.
  • Catturi la cura extra con i bambini e tenga i bambini ed i bambini da luce solare diretta.

Riferimenti:

Last Updated: Jun 18, 2021

Clare Knight

Written by

Clare Knight

Since graduating from the University of Cardiff, Wales with first-class honors in Applied Psychology (BSc) in 2004, Clare has gained more than 15 years of experience in conducting and disseminating social justice and applied healthcare research.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Knight, Clare. (2021, June 18). Sicurezza di Sun: Che cosa dovreste conoscere?. News-Medical. Retrieved on September 25, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Sun-Safety-What-Should-you-Know.aspx.

  • MLA

    Knight, Clare. "Sicurezza di Sun: Che cosa dovreste conoscere?". News-Medical. 25 September 2021. <https://www.news-medical.net/health/Sun-Safety-What-Should-you-Know.aspx>.

  • Chicago

    Knight, Clare. "Sicurezza di Sun: Che cosa dovreste conoscere?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Sun-Safety-What-Should-you-Know.aspx. (accessed September 25, 2021).

  • Harvard

    Knight, Clare. 2021. Sicurezza di Sun: Che cosa dovreste conoscere?. News-Medical, viewed 25 September 2021, https://www.news-medical.net/health/Sun-Safety-What-Should-you-Know.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.