Le indennità-malattia di dieta di 5:2

Sebbene gli effetti a lungo termine delle diete di digiuno intermittenti completamente non sia capito, gli studi indicano che potrebbero essere una strategia potenziale per il combattimento dell'epidemia dell'obesità in futuro. Gli obiettivi chiave delle diete di digiuno stanno promuovendo la perdita di peso, stanno impedendo l'obesità e stanno impedendo il riacquisto di peso.

concetto di digiuno di dieta di 5:2. Credito di immagine: Ekaterina Markelova/Shutterstock
concetto di digiuno di dieta di 5:2. Credito di immagine: Ekaterina Markelova/Shutterstock

La dieta di 5:2 è un regime di digiuno semplice di dieta che comprende mangiare qualche cosa che vogliate per i 5 giorni ogni settimana, mentre limita l'assunzione di caloria ad un quarto di assunzione normale gli altri 2 giorni ogni settimana. Questa riduzione a 25% di apporto calorico normale traduce a 500 calorie per le donne e a 600 calorie per gli uomini 2 giorni ogni settimana. Tuttavia, questi 2 giorni non dovrebbero essere consecutivi.

La dieta è flessibile ed i dieters possono variare il numero dei giorni di digiuno basati al loro livello della comodità. Qualche gente si muove gradualmente verso giorni i 4 di un normale più un regime di 3 giorni di digiuno, che aumenta la tariffa di perdita di peso. Altri si muovono verso un regime con i 6 giorni normali più il 1 giorno di digiuno una volta che hanno raggiunto la perdita di peso ed il peso desiderati dell'obiettivo.

I giorni di digiuno sono detti per informare i dieters di cui le mangiano e quindi aiutano per operare le scelte più sane dell'alimento.

I vantaggi della dieta 5-2

I regimi di digiuno intermittenti sono pensati per aiutare nella riparazione dei somatociti. La riparazione regolare dei somatociti svolge un ruolo nell'impedire i disturbi quali il colpo, la malattia di cuore, il morbo di Alzheimer, il cancro ed il diabete di tipo 2. Gli studi indicano che il digiuno intermittente ha aiutato il rendimento di molta gente ad avere livelli normali di pressione sanguigna e del colesterolo oltre a raggiungere la perdita di peso significativa e durevole.

Alcuni studi hanno indicato che la restrizione di caloria è associata con la funzione migliore del cervello e gli effetti antinvecchiamento, possibilmente dovuto il suo effetto d'abbassamento sul fattore di crescita del tipo di insulina -1 (IGF-1) livella. Non si sa se la dieta di 5:2 e le simili diete sono sostenibili per i lungi periodi di tempo. Tali regimi di digiuno possono approfittare del ritmo circadiano per amplificare la salubrità metabolica. Le rotture nei ritmi circadiani sono state associate con i rischi aumentati di diabete, di obesità, di malattia di cuore e di cancro.

Alcuni studi sul digiuno intermittente nel supporto degli animali sostiene che digiunare promuove la salubrità globale. I test clinici mostrano che quello limitare l'assunzione di caloria soltanto 5 giorni al mese può impedire o trattare la malattia cardiovascolare ed il diabete. Gli studi sui roditori rivelano che le guide di digiuno periodiche diminuiscono il grasso e fanno diminuire i livelli dell'insulina.

Il digiuno intermittente direttamente pregiudica il microbiota complesso dell'intestino in persone obese ed i microbi dell'intestino di guide usano la più energia proveniente dall'alimento. Alcuni studi suggeriscono che i mouse sul digiuno sia a dieta abbiano mangiati le durate della vita più lunghe, meno tumori e lo zucchero di sangue più basso.

Un test clinico ripartito con scelta casuale che fa partecipare 71 persona sulle diete di digiuno ha provocato grasso corporeo più basso, la pressione sanguigna e la dimensione della vita.

I livelli di ormone che promuove invecchiare, IGF 1, egualmente sono diminuito considerevolmente in roditori che erano su una dieta ipocalorica. I roditori che erano all'elevato rischio per la malattia relativa all'età egualmente hanno avuti più bassi livelli dello zucchero e del colesterolo di sangue dopo la ricezione della dieta che ha compreso il digiuno intermittente.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Nov 21, 2018

Susha Cheriyedath

Written by

Susha Cheriyedath

Susha has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Chemistry and Master of Science (M.Sc) degree in Biochemistry from the University of Calicut, India. She always had a keen interest in medical and health science. As part of her masters degree, she specialized in Biochemistry, with an emphasis on Microbiology, Physiology, Biotechnology, and Nutrition. In her spare time, she loves to cook up a storm in the kitchen with her super-messy baking experiments.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cheriyedath, Susha. (2018, November 21). Le indennità-malattia di dieta di 5:2. News-Medical. Retrieved on October 21, 2019 from https://www.news-medical.net/health/The-52-Diet-Health-Benefits.aspx.

  • MLA

    Cheriyedath, Susha. "Le indennità-malattia di dieta di 5:2". News-Medical. 21 October 2019. <https://www.news-medical.net/health/The-52-Diet-Health-Benefits.aspx>.

  • Chicago

    Cheriyedath, Susha. "Le indennità-malattia di dieta di 5:2". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/The-52-Diet-Health-Benefits.aspx. (accessed October 21, 2019).

  • Harvard

    Cheriyedath, Susha. 2018. Le indennità-malattia di dieta di 5:2. News-Medical, viewed 21 October 2019, https://www.news-medical.net/health/The-52-Diet-Health-Benefits.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post