Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli impatti della guerra con salubrità globale

La guerra ed il conflitto armato causa una perdita significativa a vita umana ed è una causa importante dell'inabilità universalmente. Oltre ai quei ferita ed ucciso come un risultato diretto del conflitto violento, una grande quantità di gente egualmente è urtato negativamente dall'più ampio effetto della guerra con salubrità globale.

Warzone

Credito di immagine: SugaBom86/Shutterstock.com

La guerra devia le risorse essenziali e spesso insufficienti da coloro che la ha bisogno di sopravvivere a verso lo sforzo di guerra. Egualmente danneggia l'infrastruttura stabilita per supportare la sanità. La guerra forza la gente fuggire le loro case alla ricerca della sicurezza, con le ultime figure dall'ONU che stima che quello intorno 70 milione di persone siano corrente spostato dovuto la guerra. Questo spostamento può essere incredibilmente nocivo a salubrità, senza il posto sicuro e coerente di dormire, lavare e la protezione dagli elementi. Egualmente elimina una sorgente regolare di alimento e di nutrizione adeguata. Così come l'urto della salubrità fisica, fanno la guerra avversamente pregiudicano la salute mentale di entrambi i quei attivamente in questione nel conflitto ed in civili.

Qui, discutiamo le varie conseguenze del conflitto su salubrità globale.

Sfollati

La guerra induce i civili a lasciare le loro case alla ricerca della sicurezza. I dati recenti stimano che ci siano corrente 70 milione di persone che hanno perso le loro case dovute essere in conflitto. Queste popolazioni spostate sono ad un maggior rischio di malattia e di malattia. In particolare, i rifugiati sono ad un rischio elevato di contratto delle malattie infettive. La ricerca recente ha riferito la prevalenza di varie malattie infettive nelle popolazioni del richiedente di asilo e del rifugiato: tubercolosi latente (9-45%), tubercolosi attiva (fino a 11%) ed epatite B (fino a 12%).

La prevalenza aumentata della malattia infettiva nelle popolazioni del rifugiato si è rivelata durante il conflitto in Siria, in cui il crollo dei sistemi di salubrità piombo ad una punta nelle malattie infettive quali la leishmaniosi, la rabbia e la tubercolosi in rifugiati.

La gente che è spostata dalle loro case durante i periodi del conflitto è conforme ai numerosi fattori che contribuiscono a metterli ad un maggior rischio di malattia e di malattia. Questi fattori comprendono i livelli aumentati di povertà, di condizioni di vita sovraffollate e di probabilità aumentata di intraprendere il lavoro nelle condizioni ristrette.

Lo spostamento può raddoppiare il rischio di una persona di contratto della malattia infettiva, con gli studi recenti nei paesi dell'OCSE che trovano che il rischio di infezione per gli immigrati è due volte più alto del quello per la popolazione natia.

Accedi a all'acqua, all'alimento ed al risanamento

La guerra diminuisce inevitabilmente l'accesso ad acqua pulita, ad alimento ed a risanamento. Questo accrescimenti più ulteriori il rischio di contratto delle malattie infettive. Eleva il rischio di malnutrizione e le malattie collegate con malnutrizione. La mancanza di accesso ad acqua pulita può anche migliorare la prevalenza del colera e di altre malattie portate dall'acqua.

Il colera può spargersi relativamente rapidamente attraverso una popolazione che vive molto attentamente. Ciò è specialmente interessare, dato che, se lasciato non trattato, il colera può uccidere nel giro di poche ore. La gente costretta a vivere nel genere di termini dove le malattie come il colera possono prevalere, come quelli che sono collegati spesso con vivere in un settore attivamente interessato nella guerra, ha più alti tassi di mortalità che quelli che vivono nei paesi pacifici.

La salubrità delle donne

Gli impatti della guerra con salubrità gendered forte. Mentre gli uomini sono tradizionalmente più probabili morire o essere feriti nella battaglia, le donne sono più probabili essere lasciate per affrontare le conseguenze durevoli del conflitto su salubrità. Accedi a al servizio di pianificazione familiare e la cura ostetrica diventa provocatoria. Ad accesso limitato a tali servizi è pensato per urtare significativamente la sicurezza di dare alla luce.

La ricerca ha indicato che fra 1980 e 2008, metà di tutte le morti ostetriche che hanno accaduto universalmente accaduto sei paesi, in India, in Nigeria, nel Pakistan, Afghanistan, in Etiopia ed il Repubblica Democratica del Congo (DRC), che sono stati coinvolgere in guerra o conflitto armato che era in corso o recente ai tempi della morte.

Le donne egualmente affrontano un rischio aumentato di violenza durante il conflitto violento. La violenza e la violenza sessuale sono usate spesso come strumento della guerra. Questi crimini di guerra provocano sia il trauma psicologico fisico che alle donne per mano dei assaulters violenti.

La salubrità dei bambini

La salubrità dei bambini è collegata forte con salubrità materna. Come discusso sopra, la guerra può avere un impatto significativamente nocivo sulla salubrità di una donna, che può urtare la salubrità dei loro bambini, specialmente bambini sopportati durante il conflitto.

I bambini sopportati durante il conflitto sono ad un elevato rischio di essere di un basso peso alla nascita, che è associato con un rischio aumentato di mortalità infantile, una salubrità più difficile nella vita più tarda ed i problemi inerenti allo sviluppo di infanzia. Ulteriormente, i programmi di vaccinazione sono limitati durante i periodi del conflitto armato. Ciò può aumentare significativamente le probabilità di un bambino di contratto dei che cosa ora sono malattie in gran parte evitabili.

In generale, bambini sopportati nel conflitto e coloro che è allora bambini sia in conflitto scoppia sono ad un maggior rischio di gran numero di emissioni di salubrità dovuto l'impatto della guerra con salubrità materna, mancanza di accesso alla sanità e condizioni di vita che dure affrontano.

Salute mentale

Per concludere, molti studi hanno indicato che la guerra ha un impatto negativo sulla salute mentale sia quelli in questione in conflitto che dei civili. La gente che vive con le situazioni psicologicamente provocatorie della fronte di taglio di guerra, spesso essendo sradicando dalle loro case, affrontando insicurezza di alimento e timore costante della morte e della lesione per nominare alcuni. Ciò danneggia inevitabilmente il benessere psicologico di una persona e può esacerbare i problemi attuali.

Riferimenti:

Further Reading

Last Updated: Sep 15, 2021

Sarah Moore

Written by

Sarah Moore

After studying Psychology and then Neuroscience, Sarah quickly found her enjoyment for researching and writing research papers; turning to a passion to connect ideas with people through writing.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Moore, Sarah. (2021, September 15). Gli impatti della guerra con salubrità globale. News-Medical. Retrieved on November 29, 2021 from https://www.news-medical.net/health/The-Impacts-of-War-on-Global-Health.aspx.

  • MLA

    Moore, Sarah. "Gli impatti della guerra con salubrità globale". News-Medical. 29 November 2021. <https://www.news-medical.net/health/The-Impacts-of-War-on-Global-Health.aspx>.

  • Chicago

    Moore, Sarah. "Gli impatti della guerra con salubrità globale". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/The-Impacts-of-War-on-Global-Health.aspx. (accessed November 29, 2021).

  • Harvard

    Moore, Sarah. 2021. Gli impatti della guerra con salubrità globale. News-Medical, viewed 29 November 2021, https://www.news-medical.net/health/The-Impacts-of-War-on-Global-Health.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.