Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scienza dietro i postumi di una sbornia

Ognuno capisce che l'eccessivo consumo di bevande alcoliche non sia buono per la nostra salubrità, malgrado questa, la maggior parte della gente attraverso il mondo lo consumi. La scienza ed i meccanismi dietro i postumi di una sbornia attivamente stanno studiandi, tuttavia, possiamo dire con certezza che i postumi di una sbornia sono, tra l'altro, il risultato di soppressione del sistema immunitario dalle quantità significative di alcool.

Più di 75% degli utenti dell'alcool hanno avvertito almeno una volta i postumi di una sbornia, 15% avverte il problema almeno una volta al mese e 25% degli studenti di college avvertono settimanalmente i sintomi (NIAAA, 2021).

Concetto di postumi di una sbornia

Credito di immagine: Michael Traitov/Shutterstock.com

Assorbimento di alcool nell'organismo

Lo stato dell'intossicazione alcolica è caratterizzato dal fatto che etanolo - la componente primaria dell'alcool, interrompe l'interazione delle cellule nervose a vicenda, sebbene i dettagli dell'effetto dell'alcool al livello biochimico rimangano in gran parte poco chiari.

La scienza indica che l'etanolo non è uno stimolante per il sistema nervoso, ma un sedativo. L'euforia esterna che accompagna il consumo di bevande alcoliche è esclusivamente una funzione dell'effetto di disinhibition di etanolo. dovuto la sua buona solubilità in sia acqua che grassi, etanolo può penetrare tutta la membrana cellulare.

La prima molecola biologicamente attiva per cui un'interazione con etanolo è stata scoperta che - la proteina di ricevitore di GABAA - è stata scoperta nel 2006. Quando l'etanolo lega a questo ricevitore, c'è una diminuzione significativa nell'attività di un neurone. Interessante, altri sedativi, quali i barbiturati e le benzodiazepine, legano allo stesso ricevitore della proteina.

Quando l'alcool entra nel nostro apparato circolatorio, induce l'ipofisi nel cervello a bloccare la produzione di vasopressina (anche conosciuta come un ormone antidiuretico). Senza questo prodotto chimico, i reni incanalano l'acqua direttamente nella vescica piuttosto che nell'organismo che la ha bisogno.

Bere circa 250 ml di bevanda alcolica provoca 800 - 1.000 ml di acqua espelsi dall'ente. Cioè la perdita di liquido proporzionalmente al assorbente è 4/1.

Influenza nell'ambito di intossicazione alcolica

Come con tutte le sostanze con un effetto calmante e narcotico, un aumento graduale nella concentrazione di etanolo nel sangue è espresso in parecchie fasi dell'intossicazione. I primi problemi si presentano con un tasso alcolemico di 0,3% (PPM) dove il coordinamento di movimento è diminuito come pure una perdita di fuoco e l'indebolimento della visione laterale. La concentrazione superiore a 0,5% (PPM) piombo ad uno stato di rilassamento della coscienza ed alle sensazioni che possono essere chiamate rilassate. Le concentrazioni nell'etanolo superiore a 5% sono solitamente interne.

 

Poiché l'organismo immediatamente comincia a distruggere l'alcol etilico che registra la circolazione sanguigna, casi interni di avvelenamento con l'alcol etilico e non con le sostanze più tossiche trovate in un sostituto alcolico, per esempio, l'alcool metilico, accada soltanto quando una persona, per qualche motivo noto soltanto a lui, beve in un gulp una bottiglia degli alcoolici.

Nella pratica clinica, le casse isolate dei pazienti con l'intossicazione dell'alcool e un contenuto dell'etanolo nel sangue anche di circa 6% (PPM) sono stati ammessi al pronto soccorso, che sono riuscito a pompare fuori.

Inoltre, è curioso che i nostri enzimi sono molto selettivi. Sempre cominciano con etanolo e poi si muovono sopra verso metanolo. E se bevete ancora l'alcool 8-10 ore dopo avere bevuto l'alcool, gli enzimi immediatamente lasceranno “il vecchio„ metanolo dalla bevanda precedente solo e cominceranno per “il nuovo„ etanolo. Ciò è il significato biologico dell'abitudine di ubriacarsi.

Realmente riterrete migliore per un po', poichè gli enzimi smetteranno di avvelenarvi ripartendo il metanolo. Ahimè, questa è una delle ragioni per alcolismo.

Biologia di postumi di una sbornia: acetaldeide

Un prodotto di metabolismo alcolico, che è più tossico dell'alcool stesso, acetaldeide è formato quando l'alcool nel fegato è ripartito per un enzima chiamato deidrogenasi dell'alcool. L'acetaldeide è attaccata dalla deidrogenasi e dal glutatione dell'acetaldeide, che consiste di un gran numero di cisteina.

Conversione di etanolo

Nel fegato, l'alcol etilico (CHCHOH32) è ossidato ad acetaldeide (CHCHO3), che poi è convertito in acido acetico (CHCOOH3), che più ulteriormente è elaborato in un trattamento conosciuto come “il ciclo di Krebs„ o il ciclo di Krebs, si trasforma nell'anidride carbonica e l'acqua.

Il contenuto massimo dell'etanolo nel sangue è risoluto secondo la formula di Widmark proposta nel 1932 nell'articolo “fondamenta teoriche ed uso pratico della definizione legale dell'alcool„:

С = A/(× della r W) dove
Concentrazione nell'alcool di С nel PPM (‰);
A è la massa di etanolo puro, espressa in grammi;
W è la massa di una persona nei chilogrammi e

la r è un fattore di riduzione (il rapporto del contenuto alcolico nel corpo intero al suo contenuto nel sangue), che è 0,7 per gli uomini e 0,6 per le donne.

Dopo il raggiungimento del massimo, il contenuto di alcol nel sangue, dovuto le reazioni catalizzate dagli enzimi (proteine catalitiche), comincia a diminuire linearmente ad un tasso di 0,1 - 0.2% all'ora.

La tariffa di diminuzione nel contenuto di alcol nel sangue dipende dall'attività della proteina del catalizzatore prodotta dalle celle di fegato - la deidrogenasi e, poiché la prestazione del fegato è differente per ognuno, dell'enzima-alcool è determinate per una persona. Non è possibile accelerare l'eliminazione dell'alcool dall'organismo con l'aiuto delle droghe o dell'esercizio.

Continui a leggere: Come l'alcool pregiudica l'organismo.

Riferimenti:

  • Minuto JA, Lee K, Ki DJ (giugno 2010). L'applicazione dei minerali nei postumi di una sbornia di gestione dell'alcool: una rassegna preliminare. Rassegne correnti di abuso di droga.
  • Stephens R, Ling J, Heffernan TM, erica N, Jones K (gennaio 2008). Una rassegna della letteratura sugli effetti conoscitivi di postumi di una sbornia dell'alcool. Alcool ed alcolismo
  • Hori H, Fujii W, Hatanaka Y, Suwa Y (agosto 2003). Effetti di fuselolo sui modelli animali di postumi di una sbornia. Ricerca clinica e sperimentale di alcolismo.
  • Piasecki TM, BM di Robertson, Epler AJ (giugno 2010). Postumi di una sbornia e rischio per i disordini di uso dell'alcool: prova attuale e meccanismi potenziali.
  • Istituto nazionale su abuso di alcool e su alcolismo (marzo 2021). Disponibile a https://www.niaaa.nih.gov/publications/brochures-and-fact-sheets/hangovers

Further Reading

Last Updated: Nov 17, 2021

Dmitry Dorofeev

Written by

Dmitry Dorofeev

After completing his bachelor’s degree in market research and psychology in 2019 in New Zealand and Germany, Dmitry moved to London to pursue a career within the healthcare sector to oversee research projects in science and medicine, with a focus on how innovative technologies help drive and shape this industry.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dorofeev, Dmitry. (2021, November 17). La scienza dietro i postumi di una sbornia. News-Medical. Retrieved on January 17, 2022 from https://www.news-medical.net/health/The-Science-Behind-Hangovers.aspx.

  • MLA

    Dorofeev, Dmitry. "La scienza dietro i postumi di una sbornia". News-Medical. 17 January 2022. <https://www.news-medical.net/health/The-Science-Behind-Hangovers.aspx>.

  • Chicago

    Dorofeev, Dmitry. "La scienza dietro i postumi di una sbornia". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/The-Science-Behind-Hangovers.aspx. (accessed January 17, 2022).

  • Harvard

    Dorofeev, Dmitry. 2021. La scienza dietro i postumi di una sbornia. News-Medical, viewed 17 January 2022, https://www.news-medical.net/health/The-Science-Behind-Hangovers.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.