Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Cura del cancro al seno facendo uso degli antibiotici

Salto a:

il cancro al seno Triplo-negativo (TNBC) descrive il modulo della malattia che manca dell'espressione di 3 ricevitori: estrogeno, progesterone e HER2. Fino a 15% dei cancri al seno è considerato come TNBC, che sono correlati con una tariffa elevata della ricorrenza sistematica e locale.

TNBCs è un gruppo eterogeneo; come tale, determinare una droga che può sopprimere attendibilmente una via di segnalazione comune a tutta è provocatoria. La via di segnalazione di Wnt è una via implicata in patofisiologia di TNBC, eppure non ci sono corrente droghe mirate a a questa via sul servizio, né nei test clinici avanzati.

Il suo ruolo nell'inibizione della crescita della cellula tumorale in primo luogo è stato scoperto alla metà degli anni '90, ma la ricerca successiva era limitata. Di conseguenza, i test clinici anticancro erano in gran parte inconcludenti a causa della loro piccola scala e discontinuità.

Uno studio recente, tuttavia, ha riscoperto il clofazimine come agente anticancro che fornisce una nuova promessa della sua applicazione in oncologia.

Divisione della cella di cancro al seno. Credito di immagine: Shutterstock
Divisione della cella di cancro al seno. Credito di immagine: Shutterstock

Una tossina capace di fermata della via di segnalazione

Gli scienziati dall'università di Ginevra e dall'università di Losanna hanno fatto leva l'effetto del clofazimine anti--leprotic della droga come efficace agonista della segnalazione di Wnt, il meccanismo cellulare di memoria che determina molti cancri, compreso TNBC.

I risultati, pubblicati nel Cancro del giornale segna, dimostra la necessità con lettere di riesaminare le droghe attualmente disponibili sul servizio per riutilizzazione potenziale in altri contesti clinici.

La ricerca mostra quel clofazimine, un agente della anti-lebbra, può inibire la segnalazione di Wnt ai dosaggi simili a quelli usati alla lebbra dell'ossequio. Clofazimine è stato trovato per inibire la via in parecchi modelli dello xenotrapianto del mouse della malattia per essere una soppressione efficiente della crescita del tumore.

Il gruppo ha campionato un comitato delle linee cellulari di TNBC che hanno rappresentato clinicamente i sottotipi pertinenti della malattia conosciuta alla resistenza della visualizzazione alla chemioterapia. L'effetto del clofazimine è stato suscitato con l'induzione dell'arresto del ciclo cellulare e del apoptosis successivo.

Clofazimine è egualmente compatibile con l'agente citotossico della chemioterapia, doxorubicina, che migliora la soppressione della crescita del tumore senza l'induzione degli effetti contrari attraverso una vasta gamma di tipi di TNBC. Quindi, i beni d'arresto delle cellule del clofazimine possono combinarsi con l'abilità di cella-uccisione di doxorubicina.

Raggiungimento dell'inibizione di crescita del tumore

Il gruppo, intestato da Vladimir Katanaev, ha profilato l'attività della droga in termini di inibizione di via di Wnt ed inibizione di proliferazione delle cellule. La sua efficacia in vitro ha richiesto in vivo una ricerca. Per agire in tal modo, il gruppo ha selezionato due linee cellulari del cancro.

La prima riga somatica è conosciuta per svilupparsi in un modo Wnt-dipendente e la seconda era una linea cellulare chemoresistant del cancro che è conosciuta per dipendere dallo scegliere di Wnt.

Clofazimine poteva inibire con successo la crescita del tumore in entrambi i modelli dello xenotrapianto senza produrre gli effetti collaterali negativi evidenti che indicano una domanda terapeutica potenzialmente vasta di clofazimine.

Gli obiettivi molecolari della droga sono la via di segnalazione di Wnt ed il canale il chilovolt 1,3 del potassio, che è pensato per mediare il apoptosis della cellula tumorale. Tuttavia, il ruolo di inibizione clofazimine-mediata di uno o entrambi di questi obiettivi molecolari nei tipi differenti del cancro resta più a fondo studiare.

Un specialmente obiettivo profondo del clofazimine nei modelli animali studiati è beta-catenin, una componente della via di segnalazione di Wnt, che causa un'opzione dal sopra allo stato di fuori segnalazione. Di conseguenza, la cella può più non dividersi.

La promessa della droga Repurposing in futuro

Questo studio indica il potenziale della droga che riposiziona nel trattamento della malattia. Questo approccio offre il vantaggio del fatto che ha approvato queste droghe è approvato per uso, con molti già provato in esseri umani. Come tale, l'informazione dettagliata circa la loro farmacologia, la tossicità potenziale, la composizione ed il dosaggio è ampiamente - disponibili. Tuttavia, le questioni che circondano il finanziamento sono sollevate, poichè queste droghe non sono brevettate.

Altri piccoli composti molecolari ben noti della droga hanno indicato che la promessa in altri studi preclinici egualmente sta promettendo le sorgenti della droga che riposizionano gli sforzi. Inoltre, altri effettori di Wnt, compreso i prodotti naturali, possono anche essere utilizzati nel trattamento dei cancri Wnt-dipendenti, che precedentemente hanno mancato degli agenti terapeutici mirati a.

In generale, questo studio dimostra che gli sforzi futuri dovrebbero essere diretti a mirare ad una parte particolare piuttosto che la via complessivamente.

Riferimento

Ahmed K, Koval A, Xu J, Bodmer A, Katanaev VL. Verso il primo ha mirato alla terapia per cancro al seno triplo-negativo: Riposizionamento del clofazimine come inibitore selettivo chemioterapia-compatibile di via di Wnt. Cancro Lett. 2019; 449:45-55. http://dx.doi.org/10.1016/j.canlet.2019.02.018 PubMed

Further Reading

Last Updated: Feb 23, 2020

Hidaya Aliouche

Written by

Hidaya Aliouche

Hidaya is a science communications enthusiast who has recently graduated and is embarking on a career in the science and medical copywriting. She has a B.Sc. in Biochemistry from The University of Manchester. She is passionate about writing and is particularly interested in microbiology, immunology, and biochemistry.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Aliouche, Hidaya. (2020, February 23). Cura del cancro al seno facendo uso degli antibiotici. News-Medical. Retrieved on September 27, 2020 from https://www.news-medical.net/health/Treating-Breast-Cancer-Using-Antibiotics.aspx.

  • MLA

    Aliouche, Hidaya. "Cura del cancro al seno facendo uso degli antibiotici". News-Medical. 27 September 2020. <https://www.news-medical.net/health/Treating-Breast-Cancer-Using-Antibiotics.aspx>.

  • Chicago

    Aliouche, Hidaya. "Cura del cancro al seno facendo uso degli antibiotici". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Treating-Breast-Cancer-Using-Antibiotics.aspx. (accessed September 27, 2020).

  • Harvard

    Aliouche, Hidaya. 2020. Cura del cancro al seno facendo uso degli antibiotici. News-Medical, viewed 27 September 2020, https://www.news-medical.net/health/Treating-Breast-Cancer-Using-Antibiotics.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.