Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Classificazione del virus

Inizialmente dopo che i virus sono stati scoperti non c'era sistema per la classificazione dei virus. Di conseguenza i virus sono stati nominati aleatorio. La maggior parte dei virus vertebrati sono stati nominati secondo:

  • le malattie associate (virus polio, rabbia)
  • il tipo di malattia causato (virus murino di leucemia),
  • i siti nell'organismo influenzato o da cui il virus in primo luogo è stato isolato (rhinovirus, adenovirus)
  • i posti da dove in primo luogo sono stati isolati (sendai, Coxsackievirus)
  • gli scienziati che li hanno scoperti (virus di Epstein-Barr), o
  • dovuto influenza culturale comune del ` di influenza di percezioni per esempio' di cattivo demone del ` di febbre rompiossa o dell'aria'

Quando la classificazione dei virus ha cominciato?

La classificazione reale dei virus ha cominciato negli anni 60 in cui i nuovi virus stavano scoprendi e studiandi da microscopia elettronica. Quando la struttura è stata chiarita l'esigenza di nuovo sistema della classificazione era feltro.

Lwoff, Horne e Tournier hanno suggerito uno schema completo per la classificazione di tutti i virus nel 1962. La loro proposta ha usato il sistema gerarchico classico di Linnaean del filo, della classe, dell'ordine, della famiglia, del genere e delle specie. Sebbene lo schema completo non potrebbe essere adottato per i virus animali ma del virus presto sono stati classificati dalla famiglia, dal genere e dalle specie.

Caratteristiche usate per classificare i virus

Secondo la classificazione, i virus sono raggruppati secondo i loro beni, non le celle che infettano. I criteri principali erano il tipo di DNA nucleico dell'acido o RNA.

Quattro caratteristiche dovevano essere usate per la classificazione di tutti i virus:

  1. Tipo dell'acido nucleico compreso la dimensione del genoma, lo strandedness (singolo o doppio), il lineare o circolare, il positivo o il negativo (senso), segmenti (numero e dimensione), sequenza e G+C ecc. contento.
  2. Simmetria dello shell della proteina
  3. Presenza o assenza di membrana del lipido
  4. Dimensioni o la dimensione del virion e del capsid

Altri beni comprendono i beni fisico-chimici compreso la massa molecolare, il pH, la stabilità termica, predisposizione ai prodotti chimici ed agli estremi fisici e ad etere ed ai detersivi.

Classificazione di ICTV

La convenzione di denominazione soprattutto dipende dal materiale dell'acido nucleico e del genoma dei virus con lo sviluppo di acido nucleico che ordina le tecnologie negli anni 70. La nomina è realizzata dal comitato internazionale per la tassonomia dei virus (ICTV). Un catalogo completo dei virus conosciuti è mantenuto dal ICTV a ICTVdb.

L'ordine è come segue;

  • Ordine - virales
  • Famiglia - viridae
  • Sottofamiglia - virinae
  • Genere - virus
  • Specie - virus

Nella classificazione di 2011 ICTV ci sono sei ordini - Caudovirales, Herpoesvirales, Mononegavirales, Nidovirales, Picornavirales e Tymovirales. Il settimo Ligamenvirales è stato proposto.

La classificazione di Baltimora

Ciò classifica secondo la sintesi virale del mRNA. Ciò è venuto dal vincitore di premio Nobel David Baltimore.

ICTV e classificazioni di Baltimora usate insieme

Attualmente sia ICTV che la classificazione di Baltimora sono usati insieme. Il gruppo I per esempio possiede il DNA a doppia elica ed il singoli DNA del gruppo II, gruppo III con RNA a doppia elica e Gruppo IV incagliati con positivo scelgono il RNA ed il gruppo incagliati V con il singolo RNA incagliato di senso negativo. Il gruppo VI più ulteriormente ha singolo RNA incagliato con il transcriptase inverso che converte il RNA in DNA come il virus del HIV ed il gruppo VII ha DNA a doppia elica con il transcriptase inverso e questo include il virus dell'epatite B.

Sorgenti

  1. http://www.virology.ws/2009/08/07/how-viruses-are-classified/
  2. http://www.uobabylon.edu.iq/uobcoleges/action_lect.aspx?fid=20&depid=3&lcid=27677
  3. http://www2.oakland.edu/biology/chaudhry/pics/Introductiontovirology01.pdf
  4. http://fds.oup.com/www.oup.com/pdf/13/9780199206735.pdf

Further Reading

Last Updated: Jun 5, 2019

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, June 05). Classificazione del virus. News-Medical. Retrieved on February 26, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Virus-Classification.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Classificazione del virus". News-Medical. 26 February 2021. <https://www.news-medical.net/health/Virus-Classification.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Classificazione del virus". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Virus-Classification.aspx. (accessed February 26, 2021).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Classificazione del virus. News-Medical, viewed 26 February 2021, https://www.news-medical.net/health/Virus-Classification.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.