Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Vitamina D e Cancro

La vitamina D è classificata come prohormone che, sopra stimolo, aiuta nel rilascio dell'ormone steroide essenziale conosciuto come il calcitriol. La ricerca ha rivelato un'associazione vicina fra il calcitriol e un rischio diminuito di cancro.

vitamina DCredito di immagine:  FotoHelin/Shutterstock.com

I vari studi preclinici hanno elaborato una prognosi migliore di cancro con un completamento sostanziale della vitamina D.

C'è della relazione fra il rischio di cancro diminuito e la posizione topografica?

La vitamina D egualmente è conosciuta come la vitamina del sole, soprattutto perché è prodotta naturalmente sopra l'esposizione alle razze ultraviolette-b del sole (UVB). Le persone che vivono nei climi più freddi e più vicino alle latitudini nordiche hanno indicato un elevato rischio di sviluppare i cancri che le persone che abitano nelle latitudini del sud.

Ciò è soprattutto a causa di esposizione relativamente più alta a luce solare nella gente che vive più vicino all'equatore durante le loro vite.

Gli studi fatti sui mouse hanno indicato che la crescita delle cellule tumorali era limitata in presenza di varie attività della vitamina D. come il apoptosis (morte delle cellule) delle cellule tumorali, espansione limitata dei vasi sanguigni del tumore e la promozione di differenziazione cellulare in celle cancerogene è stata indicata per essere stimolata dalla vitamina D.

le cellule tumorali Ben-differenziate hanno una tariffa più lenta di moltiplicazione che le celle non differenziate. La presenza di vitamina D egualmente ha provocato la prevenzione dello sviluppo delle cellule tumorali.

Che vitamina D di ruolo esibisce nell'impedimento del cancro al seno?

Nel corso degli ultimi decenni, il cancro al seno è stato riconosciuto come la seconda causa della morte principale in donne universalmente. Gli studi hanno indicato che la dieta ha avuta un ruolo nell'riduzione del rischio di cancro al seno. Le diete ricche di vitamina D e di ricchi in alimenti fibrosi hanno indicato per avere atto difensivo contro cancro al seno.

La vitamina D è l'iniziatore dell'ormone dello calcitriol-steroide. Calcitriol svolge un ruolo fondamentale nella crescita cancerogena nell'organismo. Questo ormone presenta i beni come la prevenzione della crescita cancerogena delle cellule via l'inizio del apoptosis, la promozione della differenziazione delle cellule e la promozione degli atti antinfiammatori ed antiproliferativi.

Quindi, una quantità sostanziale di vitamina D nel nostro organismo ha il potenziale di ridurre il rischio di cancro al seno. Tuttavia, altri fattori gradiscono uno stile di vita non sano per mancanza di attività fisica, fumando, peso aumentato o la vita nei climi più freddi fa diminuire la quantità di calcitriol di circolazione.

La vitamina D è ottenuta naturalmente via gli alimenti quali il pesce ed il latte. Tuttavia, la produzione cutanea è il migliore meccanismo naturale via cui la vitamina D sia sintetizzata nell'organismo. I livelli della vitamina inferiore ad una NG di 20   per millilitro (ng/mL) rientra nella categoria di carenza di vitamina D.

È creduto che fare circolare la vitamina D abbia la capacità per impedire la proliferazione delle celle del petto. Il modulo attivato della vitamina D, il hydroxyvitamin 1,25 del ‐ D è creduto per esibire l'atto chemioprofilattico.

Un hydroxyvitamin di circolazione D di 25 ‐ non solo esibisce i sui effetti chemopreventive ma limita la crescita delle celle cancerogene del petto via l'induzione la differenziazione, il apoptosis e dell'angiogenesi. Le celle in buona salute del petto impediscono la crescita e la differenziazione delle cellule via l'interferenza del ricevitore di vitamina D (VDR).

Le celle della ghiandola mammaria convertono un hydroxyvitamin D di 25 ‐ (25 (l'OH) D) a 1,25 (l'OH) 2D con l'espressione di un enzima hanno chiamato CYP27B1 (idrossilasi 1∝). Questo enzima è responsabile dello sviluppo delle celle mammarie ai tempi della gravidanza e della lattazione.

La ricerca ha rivelato che una cella in buona salute del petto esprime VDR, CYP27B1 ed il complesso di cubilin del ‐ di megalin. Questo complesso è situato sui reni che permette la legatura dei complessi formati fra 25 (l'OH) D e vitamina D che legano la proteina. Invii la fissazione, 25 (l'OH) D separano dalla vitamina D che lega la proteina e poi ottengono convertiti in 1,25 (l'OH) 2D. Lle alte concentrazioni di 25 (l'OH) D sono state indicate per essere protettive contro i cambiamenti neoplastici indotti dagli agenti cancerogeni chimici.

Il rischio di cancro al seno è stato trovato per essere diminuito sostanzialmente in donne del gruppo d'età della menopausa che ha avuto livelli ottimali di vitamina D nell'organismo. Gli alti livelli dei livelli di circolazione dell'estrogeno aumentano le probabilità di cancro al seno. Gli importi sostanziali della vitamina D nel sangue minimizza l'espressione dei ricevitori dell'estrogeno.

Sebbene ci siano stati molti studi che hanno suggerito il ruolo della vitamina D nella diminuzione del rischio di cancro al seno, la ricerca dettagliata ancora è richiesta completamente di capire gli effetti.

cancro al senoCredito di immagine: vitanovski jovan/Shutterstock.com

Come vitamina D è utile nella prevenzione e nella progressione di cancro colorettale?

I metaboliti della vitamina D aiutano nel mantenimento del gradiente standard del calcio nelle celle epiteliali del colon. Le quantità elevate dei livelli di circolazione di vitamina D assistono nella minimizzazione della proliferazione delle celle non cancerogene. L'effetto antiproliferativo è raggiunto inducendo la fase G1 del ciclo cellulare.

La vitamina D egualmente esercita l'atto anti-cancerogeno promuovendo la formazione di fattori e di citochine di crescita. Inoltre, la vitamina D ha un effetto sinergico nell'induzione della differenziazione delle celle cancerogene del colon.

Durante questi ultimi anni, c'è stato un aumento nella comprensione dell'effetto della vitamina D nell'impedimento del Cancro colorettale. Vitamina D rivelata essere utile non solo nell'impedire cancro colorettale ma anche nell'aiuto della regressione di crescita cancerogena colorettale delle cellule.

La vitamina D svolge del ruolo nel cancro di interfaccia?

Gli studi globali e vari hanno provato un effetto protettivo della vitamina D nell'impedire i vari cancri, ma l'esposizione alla vitamina D via luce solare diretta avvia i cancri di interfaccia compreso il cancro di interfaccia del non melanoma e del melanoma.

Gli esperti suggeriscono che quello che consuma una dieta i ricchi in vitamina D è un modo ideale di complemento dell'organismo con gli importi adeguati della vitamina D poichè contenendo la vitamina D via l'esposizione diretta a luce solare aumenti il rischio di cancro di interfaccia dovuto l'esposizione a radiazione UV.

Riferimenti ed ulteriore lettura che

Zeeb H et al. (2010). Il ruolo della vitamina D nella prevenzione del cancro: fa il conflitto UV della protezione con la necessità di sollevare i bassi livelli di vitamina D?. Internazionale di Deutsches Ärzteblatt. doi: 10.3238/arztebl.2010.0638

2018) vitamine D di Yagüe Puente De La ed altri (: Ed il suo ruolo nel cancro al seno. Il giornale di Kaohsiung delle scienze mediche. 5 aprile 2018; 34(8): 423-7. doi: 10.1016/j.kjms.2018.03.004

Mamede AC ed altri (2011). Il ruolo delle vitamine nel cancro: una rassegna. Nutrizione e cancro. DOI: https://doi.org/10.1080/01635581.2011.539315

Tavares Sonia ed altri il ruolo delle vitamine nel cancro: una rassegna (2011) DOI: 10.1080/01635581.2011.539315

Polly P ed altri (2014). Il ruolo della vitamina D nella funzione di muscolo scheletrico e cardiaco. Frontiere in fisiologia. 16 aprile 2014; 5:145. doi: 10.3389/fphys.2014.00145

D. Feldman (2014) il ruolo della vitamina D nella diminuzione rischio e della progressione di cancro. DOI: 10.1038/nrc3691

Kang W, ed altri (2011). Ruolo emergente della vitamina D nel cancro colorettale. Giornale del mondo di oncologia gastrointestinale. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3192221/

Vitamina D e prevenzione del cancro. Istituto nazionale contro il cancro. https://www.cancer.gov/about-cancer/causes-prevention/risk/diet/vitamin-d-fact-sheet

Harvard T.H. CHAN. https://www.hsph.harvard.edu/nutritionsource/vitamin-d/#:~:text=Also%2C%20laboratory%20studies%20show%20that%20vitamin%20D%20can,and%20scientists%20are%20actively%20investigating%20other%20possible%20functions di vitamina D.

Cura di interfaccia Foundation.Vitamin D & protezione di Sun. (2020) https://www.skincancer.org/skin-cancer-prevention/sun-protection/vitamin-d/

Further Reading

Last Updated: Jan 18, 2021

Akshima Sahi

Written by

Akshima Sahi

Akshima is a registered dentist and seasoned medical writer from Dharamshala, India. Akshima is actively involved in educating people about the importance of good dental health. She examines patients and lends free counseling sessions. Taking her passion for medical writing ahead, her aim is to educate the masses about the value of good oral health.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Sahi, Akshima. (2021, January 18). Vitamina D e Cancro. News-Medical. Retrieved on June 24, 2021 from https://www.news-medical.net/health/Vitamin-D-and-Cancer.aspx.

  • MLA

    Sahi, Akshima. "Vitamina D e Cancro". News-Medical. 24 June 2021. <https://www.news-medical.net/health/Vitamin-D-and-Cancer.aspx>.

  • Chicago

    Sahi, Akshima. "Vitamina D e Cancro". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Vitamin-D-and-Cancer.aspx. (accessed June 24, 2021).

  • Harvard

    Sahi, Akshima. 2021. Vitamina D e Cancro. News-Medical, viewed 24 June 2021, https://www.news-medical.net/health/Vitamin-D-and-Cancer.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.