Completamento della vitamina per la vitiligine

Che cosa è vitiligine?

La vitiligine è un disordine genetico ed autoimmune dell'interfaccia in cui l'interfaccia perde il suo colore naturale dovuto mancanza di pigmentazione.

La vitiligine si sviluppa solitamente prima dell'età 40 e la gente che soffre con questo disordine sviluppa le toppe bianche e di forma irregolari sulle aree differenti dell'interfaccia.

Può cambiare il colore di capelli e degli occhi e le toppe bianche possono anche comparire dentro la bocca. Le persone con la vitiligine sono più suscettibili bruciare e cancro di interfaccia, perdita di capelli, problemi dell'occhio ed emergenza psicologica.

Illustrazione della vitiligine - credito di immagine: corbac40
Illustrazione della vitiligine - credito di immagine: corbac40

Sebbene l'eziologia esatta della vitiligine sia ancora in gran parte sconosciuta, la distruzione dei melanocytes, le celle che producono la melanina, un pigmento scuro responsabile di colore della pelle, dal proprio sistema immunitario dell'organismo è considerata come la causa principale della vitiligine.

Tuttavia, è creduto che, eccezione fatta per i melanocytes d'attacco, la gente vitiligine-commovente abbia sistema immunitario altrimenti sano.

Inoltre, la vitiligine può co-accadere con altri disordini autoimmuni, quali il hypo o ipertiroidismo, il diabete, insufficienza corticosurrenale, artrite reumatoide e l'anemia perniciosa. Altri fattori d'avviamento comprendono la solarizzazione, prodotti chimici ambientali o industriali e sforzo.

La vitiligine egualmente è considerata come disordine geneticamente trasmesso. Gli studi hanno identificato quel NALP1, un gene di codifica della proteina che codifica una proteina relativa al apoptosis, svolge un ruolo importante in vitiligine di sviluppo. Tuttavia, malgrado avere un legame genetico, soltanto 5-7% dei bambini è probabile ottenere la vitiligine anche se uno dei loro genitori la ha.

La vitiligine è nè contagiosa nè pericolosa. Tuttavia, la circostanza è spesso stressante e la gente può subire la depressione seria in alcuni dei casi peggiori.

Secondo le posizioni delle toppe sull'organismo, la vitiligine può essere divisa in tre categorie principali:

  • Vitiligine generalizzata, in cui le toppe compaiono su molte parti dell'interfaccia.
  • Vitiligine segmentale, dove le toppe compaiono soltanto da un lato dell'organismo.
  • Vitiligine localizzata, in cui le toppe compaiono su un'area limitata dell'interfaccia.

La diagnosi pricipalmente dipende dall'anamnesi come pure dalla loro storia della famiglia del paziente di valutazione degli incidenti di vitiligine.

Le biopsie dell'interfaccia e le analisi del sangue egualmente sono necessarie in alcuni casi per determinare l'co-avvenimento di altri disordini autoimmuni.

Trattamento

In la maggior parte dei risultati di casi della vitiligine i trattamenti, che pricipalmente comprendono le strategie per riparare il colore della pelle, sono imprevedibili e variano da una persona ad un altro.

I trattamenti più comuni includono le droghe che pregiudicano il sistema immunitario, la terapia leggera (ri-pigmentazione dell'interfaccia) e la chirurgia (innesto di interfaccia e micropigmentation).

Una combinazione di trattamenti è spesso molto utile da determinare il giusto regime per un paziente particolare.

Le medicine alternative, quale il completamento della vitamina, sono egualmente molto efficaci nel trattamento della vitiligine, poichè i pazienti di vitiligine soffrono spesso dalla vitamina D, dall'acido folico, dal vitamina b12, dal rame e dalle carenze di zinco.

Vitiligine e vitamine

Per trattare la vitiligine, medici prescrivono generalmente le vitamine, quali le vitamine C, E, B12, D ed acido folico, congiuntamente ad altri regimi terapeutici.

Le vitamine sono conosciute per svolgere i ruoli importanti nel corso della pigmentazione dell'interfaccia. Pochi esempi sono come segue:

Vitamina b12 ed acido folico

Il vitamina b12 inibisce la produzione di omocisteina, un omologo della cisteina dell'amminoacido. I downregulates dell'omocisteina l'attività di tirosinasi, un enzima responsabile di produzione della melanina come pure genera i radicali liberi, piombo alla sintesi della melanina ed alla distruzione alterate dei melanocytes. In questo intero trattamento, l'acido folico funziona con il vitamina b12 come donatore del gruppo metilico.

Ecco perché è raccomandato sempre per catturare insieme queste due vitamine per trattare la vitiligine. Secondo alcuni studi scientifici, una combinazione di esposizione di vitamina b12 e del completamento e del sole dell'acido folico è una buona strategia per riacquistare il colore della pelle naturale.

Il completamento di B12 e l'acido folico con acido pantotenico, un modulo solubile in acqua delle vitamine di B, egualmente ha indicato il risultato molto di promessa nell'eliminazione delle toppe bianche.

Vitamina A, C ed E

Queste vitamine fungono da antiossidanti ed impediscono lo sforzo ossidativo epidermico, che è considerato come causa per la distruzione prematura dei melanocytes.

Vitamina D

La vitamina D aumenta la tariffa del melanogenesis aumentando l'attività di tirosinasi. Egualmente aiuta nel mantenimento del sistema immunitario; una carenza di vitamina D è stata osservata in molti disordini autoimmuni.

Beta-carotene

Il beta-carotene è un modulo del precursore di vitamina A con attività antiossidante immensa. Svolge un ruolo nel mantenimento del colore della pelle normale; inoltre, il deposito dell'interfaccia dei carotenoidi dietetici fornisce il photoprotection per le interfacce leggermente pigmentate.

Riassunto

Mentre la vitiligine è uno stato trattabile, la sua causa precisa ancora non è conosciuta. La ricerca è aumentato significativamente a più chiaro definisce e pianificazione i trattamenti più rapidi e più efficaci per la circostanza e c'è una credenza che la tecnologia genetica e biomedica fornisce le aree di promessa nello sviluppo di comprensione iniziale migliore ed il trattamento di, vitiligine.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Feb 27, 2019

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Written by

Dr. Sanchari Sinha Dutta

Dr. Sanchari Sinha Dutta is a science communicator who believes in spreading the power of science in every corner of the world. She has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree and a Master's of Science (M.Sc.) in biology and human physiology. Following her Master's degree, Sanchari went on to study a Ph.D. in human physiology. She has authored more than 10 original research articles, all of which have been published in world renowned international journals.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Dutta, Sanchari Sinha. (2019, February 27). Completamento della vitamina per la vitiligine. News-Medical. Retrieved on November 14, 2019 from https://www.news-medical.net/health/Vitamin-Supplementation-for-Vitiligo.aspx.

  • MLA

    Dutta, Sanchari Sinha. "Completamento della vitamina per la vitiligine". News-Medical. 14 November 2019. <https://www.news-medical.net/health/Vitamin-Supplementation-for-Vitiligo.aspx>.

  • Chicago

    Dutta, Sanchari Sinha. "Completamento della vitamina per la vitiligine". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/Vitamin-Supplementation-for-Vitiligo.aspx. (accessed November 14, 2019).

  • Harvard

    Dutta, Sanchari Sinha. 2019. Completamento della vitamina per la vitiligine. News-Medical, viewed 14 November 2019, https://www.news-medical.net/health/Vitamin-Supplementation-for-Vitiligo.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post