Sintomi del Virus del Nilo Occidentale, Rischio, Trattamento

Sintomi del Virus del Nilo Occidentale

Mentre 80% delle infezioni del Virus del Nilo Occidentale non producono sintomi nella gente, o sintomi che sono delicati o moderati, circa 20% dei casi producono i sintomi delicati compresi febbre, emicrania e dolori dell'organismo, spesso con le chiazze cutanee sul torace, lo stomaco e la parte posteriore, vomitando ed a volte ed i linfonodi gonfiati - questi sintomi durano generalmente alcuni giorni, sebbene qualche gente in buona salute abbia riferito avere la malattia per parecchie settimane.

Alcune vittime, meno di 1% dei casi, tuttavia faranno tracciare le infezioni più severe dall'emicrania, dall'alta febbre, dalla rigidezza del collo, dalla debolezza di muscolo, dallo stupore, dal disorientamento, dalle convulsioni, dalla paralisi, dal coma e, raramente, dalla morte - questi sintomi possono durare parecchie settimane e gli effetti neurologici possono essere permanenti.


Quelli La Maggior Parte a rischio del Virus del Nilo Occidentale

Quelli in 50 anni hanno un elevato rischio di sviluppare un'infezione più severa, come fanno la gente con i sistemi immunitari e la gente più deboli o compromessi con le malattie croniche, quali cancro, il diabete, l'alcolismo, o la malattia di cuore - sono al maggior rischio di sviluppare i sintomi e gli effetti sulla salute che sono più seri, compreso la meningite, l'encefalite e paralisi flaccida acuta.

La Meningite è infiammazione del rivestimento del cervello o il midollo spinale - l'Encefalite è l'infiammazione del cervello stessa e la paralisi flaccida Acuta è una sindrome del tipo di polio che può provocare la perdita di funzione di uno o più arti - queste circostanze può essere interno.Zanzara di albopictus dell'Aedes

I Sintomi si sviluppano tipicamente fra i 3 e 14 giorni dopo che una persona è stata morsa da una zanzara infettata.

Coloro che passa più tempo all'aperto che lavora o che gioca sono egualmente più al rischio poichè hanno più probabilità di morso da una zanzara infettata.

Il Rischio con le procedure mediche è molto basso poichè tutto il sangue donato è controllato per vedere se c'è il Virus del Nilo Occidentale prima di essere usando ed il rischio di ottenere il Virus del Nilo Occidentale attraverso le trasfusioni di sangue ed i trapianti di organi è molto piccolo e non dovrebbe impedire la gente che ha bisogno della chirurgia da averlo.

La Gravidanza e la professione d'infermiera non aumentano il rischio di diventare infettato con il Virus del Nilo Occidentale ed il rischio che il Virus del Nilo Occidentale può infettare un feto o un infante attraverso latte materno infettato ancora sta valutando - quelli con le preoccupazioni dovrebbero discuterli con il loro curante - là non è eventi avversi riferiti che seguono l'uso delle cose repellenti che contengono DEET nelle donne incinte o d'allattamenti al seno - le donne incinte e le madri di professione d'infermiera sono incoraggiate a parlare con loro medico se sviluppano i sintomi che potrebbero essere Virus del Nilo Occidentale.


Trattamento del Virus del Nilo Occidentale

Non c'è il trattamento specifico per l'infezione del Virus del Nilo Occidentale e nella maggior parte della gente con i sintomi più delicati quali febbre ed i dolori, questi passeranno da sè senza primo soccorso. Nei casi più severi, la gente è ospedalizzata spesso dove possono ricevere il trattamento complementare compreso i liquidi endovenosi, la guida con la respirazione e le cure infermieristiche.


Ulteriore Lettura

Last Updated: Aug 3, 2017

Advertisement

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post