Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa sono inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina?

Le malattie cardiovascolari, quali i problemi del cuore e di ipertensione, sono trattate spesso con gli inibitori (ACE) dell'enzima di conversione dell'angiotensina. Gli ACE-inibitore abbassano la pressione sanguigna rilassandosi i filoni e le arterie. Recentemente hanno ricevuto molta attenzione dovuta interessare che potrebbero aumentare la fatalità di COVID-19. Tuttavia, gli studi multipli ora disputano questo.

malattia cardiovascolareCredito di immagine: Esplodono/Shutterstock.com

Come gli ACE-inibitore funzionano?

Il meccanismo preciso degli ACE-inibitore non è ben noto, independentemente dal fatto che interferiscono con il sistema dell'renina-angiotensina-aldosterone mentre non direttamente sono relativo alla renina livellano nel sangue. Gli ACE-inibitore mirano ad un enzima in questione nella produzione di angiotensina II da angiotensina I.

L'angiotensina II limita i vasi sanguigni dell'organismo (anche chiamati vasocostrizione), che possono contribuire ad ipertensione e così pregiudicano il cuore. Oltre a questo, l'angiotensina II causa la versione degli ormoni che sollevano la pressione sanguigna.

Gli ACE-inibitore impediscono la produzione di angiotensina II e quindi efficacemente fermano l'aumento nella pressione sanguigna. I livelli in diminuzione dell'angiotensina II egualmente inibiscono la ricostruzione del muscolo liscio e dei miociti cardiaci. Egualmente è supposto che gli ACE-inibitore disturbino la degradazione di bradykinin. Bradykinin è un peptide che causa la vasodilatazione.

Uso ed effetti degli ACE-inibitore

Mentre l'utilizzazione principale degli ACE-inibitore è nella diminuzione della pressione sanguigna, possono anche essere usati per la coronaropatia, il diabete, le emicranie e determinate malattie renali croniche. Sono un modulo relativamente sicuro del trattamento, ma ancora sono riflessi molto attentamente.

È provato che l'efficacia degli ACE-inibitore differisce tramite l'età e la corsa, che è perché il loro uso è a volte contradditorio. Uno degli effetti secondari più comuni degli ACE-inibitore è lo sviluppo di una tosse a secco, che si presenta in 10% o in di meno degli utenti. Non c'è il chiaro trattamento per questa tosse.

Uno degli effetti secondari più significativi degli ACE-inibitore è angioedema, che può pregiudicare la linguetta, glottide e/o la laringe e così ostruisce le gallerie di ventilazione. Angioedema si presenta più comunemente nella popolazione afroamericana che altri gruppi razziali in America, ma i trattamenti del angioedema sono variati. Una certa prova indica che l'adrenalina può aiutare, mentre la più nuova ricerca ha indicato che gli agenti bloccanti del bradykinin possono migliorare il angioedema.

Ci sono alcuni casi dove gli ACE-inibitore possono essere controindicati, significanti essi possono essere più nocivi di utili. Ciò può essere il caso in pazienti con una cronologia del angioedema, in loro anamnesi o in loro storia della famiglia.

Oltre a questo, gli ACE-inibitore sono controindicati in pazienti che catturano gli inibitori diretti della renina ed in pazienti che sono incinti poichè questo può causare l'ipoplasia del cranio, il anuria, l'ipotensione, le deformazioni scheletriche e la morte.

Infine, gli ACE-inibitore possono essere pericolosi una volta usati congiuntamente agli stampi del ricevitore dell'angiotensina II (ARBs), mentre possono causare l'ipercaliemia pericolosa in pazienti con infarto.

COVID-19Credito di immagine: GEMELLI PRO STUDIO/Shutterstock.com

ACE-inibitore e COVID-19

Ci sono stati preoccupazioni in tutto la pandemia che gli ACE-inibitore potrebbero aumentare la predisposizione a COVID-19. Queste preoccupazioni sono state basate sulla plausibilità biologica di un tal effetto e dell'osservazione che i pazienti con ipertensione ed altri comorbidities cardiovascolari sono sovrarappresentati fra quelli con i risultati difficili COVID-19.

Dall'altro lato, egualmente c'è stato una certa speculazione che gli ACE-inibitore potrebbero avere un ruolo utile in COVID-19, in base ad alcuni studi clinici in pazienti con altre infezioni respiratorie virali. La ricerca per quanto riguarda questa teoria è limitata.

Uno degli obiettivi degli ACE-inibitore, enzima di conversione dell'angiotensina 2, è un co-ricevitore per l'entrata virale del virus, SARS-CoV-2. Ancora è stato implicato nella patogenesi estesa di COVID-19. Tuttavia, ci sono informazioni limitate sul legame diretto fra l'espressione genica della patogenesi 2 e COVID-19 degli enzimi della copertura dell'angiotensina e della mortalità.

Quelli con ipertensione sono riconosciuti come avendo un rischio aumentato di malattia severa da COVID-19, come specificato dalle organizzazioni quale il CDC. Tuttavia è poco chiaro se l'ipertensione direttamente causa la severità aumentata poichè potrebbe essere a causa delle variabili associate quali l'età o i fattori di rischio quali altre malattie cardiovascolari e la severità dell'ipertensione reale potrebbe anche influenzare i risultati COVID-19.

Poiché l'ipertensione è trattata spesso con gli ACE-inibitore, sono stati sospettati per avere un ruolo di confusione nella severità di COVID-19, comunque gli studi di multiplo ora suggeriscono che questo non fosse il caso.

Un rapporto dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO) nel maggio 2021 ha indicato che gli ACE-inibitore non hanno avuti effetti nocivi relativamente a COVID-19. Del 11 studio d'osservazione hanno analizzato, una cronologia di usando gli ACE-inibitore non sono stati associati con la severità aumentata di COVID-19.

Inoltre, nella prova della CORONA della PARENTESI GRAFFA, un test clinico ripartito con scelta casuale ha effettuato nel 2020 ed ha pubblicato nel gennaio 2021, gli ACE-inibitore non sono stati trovati per avere un effetto sul numero medio dei giorni vivi e dall'ospedale in mezzo di un gruppo di delicato ospedalizzato per moderare i pazienti COVID-19. Quindi, i risultati non supportano i pazienti con questi sintomi che interrompono il farmaco attuale dell'ACE-inibitore.

Un altro studio pubblicato febbraio 2021 in The Lancet, trovato che gli ACE-inibitore non erano associati a un aumentato rischio dell'ospedalizzazione COVID-19 o della diagnosi, anche suggerendo che gli utenti degli ACE-inibitore non dovrebbero interrompere il loro uso diminuire il rischio COVID-19.

Questo sentimento è stato echeggiato dal Consiglio su ipertensione della società europea della cardiologia, dell'associazione americana del cuore, della società dell'infarto dell'America e dell'istituto universitario americano della cardiologia.

Riferimenti

  • Beyerstedt, S., Casaro, E.B. & Rangel, É.B. (2021). COVID-19: espressione dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) e predisposizione del tessuto all'infezione SARS-CoV-2. La microbiologia di EUR J Clin infetta il DIS. doi: 10.1007/s10096-020-04138-6
  • Herman LL, Padala SA, Annamaraju P, et al. inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACEI). In: StatPearls [online]. Isola del tesoro (FL): Pubblicazione di StatPearls; 2020 gennaio. Disponibile da: < https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK431051/ >
  • Balzi R.D., et al. (2021) effetti di sospensione contro gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina e gli stampi continui del ricevitore dell'angiotensina II i giorni vivi e dall'ospedale in pazienti ammessi con COVID-19: Un test clinico ripartito con scelta casuale. JAMA, 325(3): 254-264. doi: 10.1001/jama.2020.25864
  • Clinica di Mayo. 2019. Inibitori (ACE) dell'enzima di conversione dell'angiotensina. [online] disponibile a: < https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/ace-inhibitors/art-20047480 > [raggiunto il 7 giugno 2020].
  • Morales, D.R. et al. (2021). Stampi e predisposizione del sistema renina-angiotensina a COVID-19: un'internazionale, scienza aperta, analisi di gruppo. The Lancet, 3(2): E98-E114. doi: 10.1016/S2589- 7500(20) 30289-2
  • Patel, A. & Verma, A. (2020). Inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina e di COVID-19 e stampi del ricevitore dell'angiotensina. Giornale di American Medical Association, 323(18), doi pp.1769-1770: 10.1001/jama.2020.4812
  • Salazar, M.R. (2020) è ipertensione senza alcuni altri comorbidities un il preannunciatore indipendente per la severità e la mortalità del ‐ 19 di COVID? Il giornale di ipertensione clinica, 23(2): 232-234. doi: 10.1111/jch.14144
  • Organizzazione mondiale della sanità. 2020. COVID-19 e l'uso degli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina e degli stampi del ricevitore. [online] disponibile a: < https://www.who.int/news-room/commentaries/detail/covid-19-and-the-use-of-angiotensin-converting-enzyme-inhibitors-and-receptor-blockers > [raggiunto il 7 giugno 2020].

Further Reading

Last Updated: Feb 23, 2021

Sara Ryding

Written by

Sara Ryding

Sara is a passionate life sciences writer who specializes in zoology and ornithology. She is currently completing a Ph.D. at Deakin University in Australia which focuses on how the beaks of birds change with global warming.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Ryding, Sara. (2021, February 23). Che cosa sono inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina?. News-Medical. Retrieved on April 19, 2021 from https://www.news-medical.net/health/What-are-Angiotensin-Converting-Enzyme-Inhibitors.aspx.

  • MLA

    Ryding, Sara. "Che cosa sono inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina?". News-Medical. 19 April 2021. <https://www.news-medical.net/health/What-are-Angiotensin-Converting-Enzyme-Inhibitors.aspx>.

  • Chicago

    Ryding, Sara. "Che cosa sono inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-are-Angiotensin-Converting-Enzyme-Inhibitors.aspx. (accessed April 19, 2021).

  • Harvard

    Ryding, Sara. 2021. Che cosa sono inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina?. News-Medical, viewed 19 April 2021, https://www.news-medical.net/health/What-are-Angiotensin-Converting-Enzyme-Inhibitors.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.