Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa sono opioidi endogeni?

Salto a:

Prima che gli scienziati scoprano gli opioidi endogeni negli anni 70, gli opioidi sono stati capiti soltanto in termini di effetti che le droghe dell'opioide avessero, come induzione del sonno, alleviando il dolore e causare la dipendenza.

Dopo lo studio degli estratti vari dell'oppio, gli scienziati hanno cominciato rend contoere che gli effetti di differenziale che avrebbero avuti devono essere rappresentati dalla presenza di ricevitori endogeni dell'opioide. Ciò piombo loro per cominciare a cercare i leganti endogeni dell'opioide ed i ricevitori che legano a.

Il sistema endogeno dell'opioide

Da allora, i ricercatori hanno scoperto il sistema endogeno dell'opioide ed il suo significato nella funzione e nella sopravvivenza quotidiane come pure come questi dovrebbero essere considerati quando considera l'opioide regimi della droga.

Il sistema comprende tre famiglie i peptidi dell'opioide - neurotrasmettitori che sono derivati da fenditura proteolitica delle proteine più abbondanti del precursore - e tre famiglie i ricevitori. Le tre famiglie dei peptidi sono β-endorfina (derivata dal proopiomelanocortin del precursore); leucina (leu) - e metionina (incontrata) - enkephalins (derivati dal preproenkephalin); e dynorphins, compresi i dynorphins A e B e neoendorphins (interamente derivati da preprodynorphin).

Questi peptidi dell'opioide legano ai loro ricevitori G-proteina-accoppiati - i ricevitori dell'µ-opioide, i ricevitori dell'δ-opioide, i ricevitori dell'κ-opioide e il nociceptin del ricevitore dell'non opioide (NOC - opioide precedentemente chiamato ricevitori del tipo di ricevitore 1).

legature dell'β-endorfina pricipalmente ai ricevitori dell'µ-opioide; la legatura del Leu-enkephalins ed incontrata soprattutto ai ricevitori dell'δ-opioide ed ai ricevitori dell'µ-opioide, mentre il dynorphin ed i peptidi relativi pricipalmente legano all'κ-opioide i ricevitori.  Nociceptin/orphanin fq è il peptide che lega al NOC.

il µ-, delta, ricevitori dell
il µ-, delta, ricevitori dell'kappa-opioide video un ruolo nella percezione di dolore di modulazione; gli agonisti dell'opioide sono analgesici potenti. Gli opioidi endogeni sono enkephalin, il dynorphin, endorfina. illustrazione 3d: Credito: Juan Gaertner/Shutterstock

Che ruoli il sistema svolge?

Gli opioidi endogeni ed i loro ricevitori ampiamente si distribuiscono in tutto i sistemi nervosi centrali e periferici, specialmente le parti di questi sistemi che regolamentano il dolore, l'emozione, la ricompensa, le risposte di sforzo, la motivazione, la tossicodipendenza ed il controllo autonomo. L'espressione e la posizione differenziali di vari sottotipi del ricevitore attraverso i neuroni differenti rappresentano la vasta gamma dei comportamenti in relazione con l'opioide.

L'attivazione dei ricevitori dell'µ-opioide pricipalmente è conosciuta per svolgere un ruolo nel sollievo di dolore. Eppure, la ricerca egualmente ha indicato che può partecipare ai comportamenti relativi alla sopravvivenza, quali appetito e la riproduzione. L'attività dei ricevitori dell'µ-opioide egualmente è conosciuta per svolgere un ruolo critico nelle risposte agli stimoli sociali modulando le risposte all'accettazione sociale del sociale o di rifiuto, per esempio.

L'attivazione dei ricevitori dell'δ-opioide e dei ricevitori dell'κ-opioide egualmente è conosciuta per partecipare alla modulazione di dolore. Inoltre, gli studi hanno indicato che l'attivazione di NOP è compresa nei meccanismi di dolore ed in parecchi comportamenti relativi allo stress psicologico.

Le alterazioni nel sistema endogeno dell'opioide sono sospettate per partecipare alla malattia del Parkinson, agli attacchi, ai meccanismi neuroprotective ed alla depressione.

How Endogenous Opioids Control Pain Sensitivity

Opioidi endogeni e dipendenza

Dalla scoperta del sistema endogeno dell'opioide, i ricercatori hanno stabilito il suo ruolo nella dipendenza. La tossicodipendenza è caratterizzata dalle alterazioni adattabili nei circuiti della ricompensa del cervello. Gli opioidi endogeni ed i loro ricevitori modulano l'attività dopaminergica e la risposta del cortisol allo sforzo, di cui tutt'e due sono compresi nella risposta della ricompensa alle droghe ed all'alcool.

La ricerca ha indicato che l'uso a lungo termine dei narcotici esogeni causa una carenza comparativa in endorfine endogene, che, a sua volta, piombo al narcotico che cerca e contribuisce alle ricadute in corso vedute nei casi di dipendenza.

Ulteriori studi facendo uso dei modelli animali di dipendenza hanno dimostrato che il sistema endogeno dell'opioide influenza significativamente gli effetti che le sostanze inducenti al vizio hanno. Ciò egualmente è stata confermata negli studi umani che indicano che le varianti in geni che codificano i componenti di sistema dell'opioide sono associate con il rischio di dipendenza ai narcotici, alla cocaina ed all'alcool.

La ricerca ha indicato che molte droghe di abuso aumentano la concentrazione di dopamina in una regione del cervello chiamata il nucleus accumbens ed è stato suggerito che questo potesse mediare gli effetti che rewarding queste sostanze hanno.

Dolore postoperatorio e endorfine endogene

I medicinali dell'opioide sono prescritti comunemente per dolore postoperatorio, tuttavia, questi farmaci pregiudicano avversamente il sistema di gestione naturale del dolore dell'organismo interrompendo la funzione dei ricevitori dell'µ-opioide ed inibendo la versione di β-endorfina.

In risposta a dolore postoperatorio, l'ipotalamo secerne il corticotrophin-rilascio dell'ormone, che viaggia all'ipofisi anteriore, in cui avvia la fenditura del proopiomelanocortin per generare l'β-endorfina.  Nel sistema nervoso periferico, nell'associazione dell'β-endorfina al suo ricevitore dell'µ-opioide e nei sui disinhibits successivi di attivazione la versione di acido gamma-amminobutirrico (GABA). Ciò poi inibisce la versione di neurokinin 1, una proteina in questione nella trasmissione di dolore. Nel sistema nervoso centrale, l'attivazione del ricevitore dell'µ-opioide da β-endorfina inibisce la versione di GABA, che inibisce solitamente la versione di dopamina. Di conseguenza, c'è un incremento della produzione di dopamina - l'ormone connesso con le sensibilità di euforia.

Nel dolore postoperatorio, l'effetto dei >is dell'β-endorfina, quindi duplice - fa diminuire il dolore e contribuisce ad indurre un senso di piacere, della motivazione e del benessere.

Poiché gli opioidi di prescrizioni fermano la produzione di β-endorfina ed interrompono la funzione dei ricevitori dell'µ-opioide, la loro amministrazione può prolungare ed intensificare il dolore come pure diminuisce le sensazioni di benessere. Ciò ha spinto molti medici a cercare i regimi alternativi di dolore-sollievo per i pazienti postoperatori ed i ricercatori stanno studiando gli approcci dell'non opioide a controllo di dolore.

Tuttavia, il dolore postoperatorio acuto ed il dolore relativi alla lesione traumatica possono essere abbastanza seri ed i medici non dovrebbero trattenere il sollievo di dolore facendo uso degli opioidi una volta usati a breve termine. Il sollievo di dolore farmacologico può essere un'aggiunta utile una volta usato per aiutare i pazienti a ritornare al funzionamento normale. L'uso a lungo termine degli opioidi non è raccomandato quando le alternative sono disponibili.

Sorgenti

Last Updated: Feb 17, 2020

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, February 17). Che cosa sono opioidi endogeni?. News-Medical. Retrieved on October 23, 2021 from https://www.news-medical.net/health/What-are-Endogenous-Opioids.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Che cosa sono opioidi endogeni?". News-Medical. 23 October 2021. <https://www.news-medical.net/health/What-are-Endogenous-Opioids.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Che cosa sono opioidi endogeni?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-are-Endogenous-Opioids.aspx. (accessed October 23, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Che cosa sono opioidi endogeni?. News-Medical, viewed 23 October 2021, https://www.news-medical.net/health/What-are-Endogenous-Opioids.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.