Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa sono Nanosponges?

Nanosponges è un delivery system innovatore della droga che recentemente è emerso come conseguenza degli avanzamenti rapidi nella nanotecnologia e nell'esigenza della consegna precisa e mirata a della droga. Sono particelle molto piccole, microscopiche, del tipo di spugna, circa la dimensione di un virus, che consistono di una serie di intercapedini che possono essere riempite di farmaci.

Droghe in circolazione sanguignaSebastian Kaulitzki | Shutterstock

Nanosponges può essere usato “assorbe„ gli agenti patogeni e le tossine, quale il veleno del serpente, per eliminare rapidamente la sostanza nociva dalla circolazione sanguigna.

Struttura di Nanosponge

Nanosponges consiste di una memoria polimerica di nanoparticella circondata dalle membrane di globulo rosso. I materiali utilizzati nel preparato dei nanosponges comprendono i polimeri, i copolimeri e i inter-linker. Il nanomaterial (poliestere) forma una rete tridimensionale che è biodegradabile, che permette che sia degradato gradualmente nell'organismo e che rilascia la droga lentamente.

La memoria tiene conto assorbimento della tossina e può essere caricata con una serie di droghe, compreso gli enzimi, le proteine, i vaccini e gli anticorpi. Un vantaggio significativo è che le sostanze che possono essere realizzate l'organismo includono sia le droghe idrofile che lipofiliche, con i nanosponges che migliorano la solubilità, la stabilità e la biodisponibilità dei farmaci.

Come i nanosponges sono utilizzati nella consegna della droga?

Nanosponges può essere consegnato come trattamento attuale (sotto forma di idro gel), oralmente, o per via endovenosa. Una serie di metodi differenti possono essere usati per il carico della droga sul nanosponge. Poiché i nanosponges hanno una struttura aperta e del tipo di maglia, un agente d'intrappolamento deve aggiungersi per assicurare che la sostanza attiva sia rilasciata lentamente dalla memoria mentre raggiunge la destinazione desiderata dell'obiettivo nell'organismo.

I due usi terapeutici principali per i nanosponges sono la consegna mirata a per assicurarsi che la droga raggiunga le celle della destinazione nell'organismo (per esempio, cellule tumorali) e nella consegna migliore della droga per tenere conto le proprietà fisiche migliori dei farmaci (per esempio, solubilità).

I vantaggi di uso dei nanosponges sono la tossicità diminuita, ottimizzazione precisa e la solubilità e la stabilità migliori della droga. Nanosponges è non tossico e stabile alle più alte temperature confrontate ad altre nanoparticelle. L'alta efficacia e la consegna veloce è raggiunta senza irritazione. Poiché i nanosponges legano le celle particolari e lentamente rilasciano le loro droghe, l'amministrazione dei farmaci è prevedibile e modificabile. C'è potenziale di operazione di disgaggio sull'uso dei nanosponges per produzione commerciale pure, sebbene la convenienza sia ancora una preoccupazione.

Una limitazione nell'uso del nanosponge è la limitazione di dimensione per le droghe, poichè soltanto le piccole molecole possono essere caricate nei pori microscopici dei nanosponges (peso molecolare, kDa 100 - 400). Ancora, il dumping della dose può accadere come effetto secondario indesiderato durante la terapia.

Come possono i nanosponges essere utilizzati nell'assorbimento della tossina?

Un altro uso potenziale per i nanosponges è nell'assorbimento della tossina. Una serie di infezioni virali e batteriche possono essere trattate mirando alle tossine scaricate nell'organismo dagli agenti patogeni. Gli agenti patogeni quali i monocytogenes di staphylococcus aureus, di Escherichia coli, di listeria, il bacillus anthracis e lo streptococco pneumoniae creano le tossine che possono essere mirate a dal trattamento dei nanosponges.

Nanosponges può aiutare nell'opposizione della tossicità legando e neutralizzando le sostanze nocive. Come tale, hanno potuto essere utilizzate come terapia ausiliaria accanto agli antibiotici o alle droghe antivirali, o come alternativa nel trattamento degli sforzi resistenti agli antibiotici dei batteri. L'ultimo è di importanza particolare, poichè la resistenza a antibiotici continua ad essere un problema importante. Un altro vantaggio è la mancanza di effetti nocivi sulla flora batterica naturale dell'intestino.

Gli agenti patogeni sintetizzano e rilasciano una serie di fattori di virulenza che li permettono di occupare l'organismo che di ospite l'annuncio induce il danno cellulare. Questi fattori di virulenza includono il poro che forma le tossine (PFTs) che pregiudicano l'integrità della membrana cellulare. Catturando e neutralizzando il PFTs rilasciato dalle celle batteriche, i nanosponges possono aiutare nel trattamento senza il rischio di batteri che sviluppano ulteriore farmacoresistenza.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Jan 29, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.