Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa sono le indennità-malattia di tè verde?

Il tè verde è consumato ampiamente attraverso il mondo ed ha è creduto per possedere parecchie qualità dipromozione. Il tè verde è derivato dal sinensis della camelia ed è alto in composti fenolici che sono composti principalmente di derivati di catechina, oltre alle proporzioni basse di altri composti quali gli acidi ed i flavanoli fenolici.

tè verdeCredito di immagine: 5 secondi studi/Shutterstock.com

La bioattività esercitata da questi composti è associata con un rischio diminuito di molte malattie cardiovascolari e neurodegenerative dei cancri, fra parecchi altri effetti.

La composizione di tè verde

Il tè verde consiste dei polifenoli (~ 90%), degli amminoacidi (~ 7%), del thionine, dei proanthocyanins e della caffeina (~3%). Le catechine ed i flavanoli sono fra i polifenoli; e sono i componenti principali di tè verde. Le catechine includono epigallocatechin-3-gallate (EGCG), che è la C predominante in tè verde tra altre catechine quali epigallocatechin (EGC), epicatechin-3-gallate (ECG) e l'epicatechina (EC).

EGC e la CE costituiscono una proporzione importante del totale ed i loro livelli sono trovati per aumentare con l'età. EGCG, rappresentante 50 - 80% delle catechine totali, è il contributore principale alle indennità-malattia attribuite a tè verde.

Gli studi in vitro hanno dimostrato i beni antiossidanti potenti delle catechine, specialmente EGCG e gli studi in esseri umani hanno dimostrato un aumento nella capacità antiossidante totale del plasma poco tempo dopo l'ingestione.

Accanto alle catechine, il tè verde egualmente contiene l'acido clorogenico e coumarylquinic accanto al theogallin tè-specifico dei composti (acido 3-galloylquinic) ed alla teanina (5-N-ethylglutamine). La caffeina è egualmente presente in tè verde, come in altri tè e caffè, con le tracce dei methylxanthines, della teobromina e della teofillina.

Il consumo ottimale di tè verde con gli antiossidanti provoca parecchi vantaggi all'organismo che accanto ad impedire il cancro e malattie cardiovascolari/neurodegenerative, può aiutare a regolamentare il colesterolo, mediare la perdita di peso, diminuire la risposta infiammatoria e regolamentare l'invecchiamento.

I polifenoli presenti in tè verde egualmente sono attribuiti alla capacità di inibire la carie dentaria e di diminuire la pressione sanguigna.

Effetti di Chemoprotective di tè verde

Le funzionalità di memoria dei polifenoli sono i loro beni antiossidanti, antibatterici ed antitumorali. Fra i polifenoli, EGCG è stato osservato per modulare parecchie vie di segnalazione sforzo-mediate ossidative con i loro effetti antiossidanti - svolgere un ruolo in chemoprevention e nel trattamento del cancro.

Parecchi studi hanno ratificato il potenziale chemopreventive delle catechine del tè verde contro una diversa gamma di colture cellulari e di studi preclinici su interfaccia, sul polmone, sul colon, sulla bocca, sul fegato, sul petto, sull'esofago, sullo stomaco e sui carcinoma della prostata.

I polifenoli del tè verde egualmente bloccano l'angiogenesi, un marchio di garanzia chiave di cancro, quindi inibente lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni. Ulteriormente altera l'interazione degli agenti cancerogeni con DNA che quello piombo alle mutazioni cancerogene.

L'effetto di EGCG in vivo, tuttavia, è limitato. Il composto mostra i beni biofarmaceutici e farmacocinetici difficili a causa della stabilità diminuita nel tratto gastrointestinale come pure nella permeabilità intestinale difficile e di breve emivita nel plasma. Di conseguenza, ottimizzare il suo in vivo potenziale, la prospezione di migliorare la sua biodisponibilità è in corso. Questi includono il coadministration con il piperine, la vitamina C, o le tecniche dell'incapsulamento e del saccarosio.

Tè verde in antinvecchiamento, in neuroprotection e in autophagy

I flavonoidi comprendono <10% i polifenoli totali ed includono conosciuto come kaempferol, quercetina e miricetina. Questi sono antiossidanti potenti, che esercitano i loro effetti impedendo o limitando l'effetto di danno ossidativo. La ricerca suggerisce che il tè verde possa ritardare l'invecchiamento del collageno da un meccanismo antiossidante e gli studi hanno confermato il suo effetto anti--photoaging potenziale, proteggente dal danno del sole.

Nel contesto delle malattie neurodegenerative, EGCG, in particolare, è stato trovato per sopprimere la neurotossicità indotta dall'ab con la sua attivazione della chinasi della sintasi del glicogeno che è compresa nello sviluppo del sistema nervoso.

Inoltre, i polifenoli del tè verde inducono autophagy, producendo un effetto del ravvivamento. Il Apoptosis e autophagy sono due meccanismi che sono essenziali in neuro e la protezione sistema di ampiezza, come le specie reattive dell'ossigeno (ROS) e specie reattive dell'azoto (RNS) prodotte regolarmente dentro l'organismo può nuocere alle biomolecole ed agli organelli differenti e piombo ad una risposta infiammatoria nel host.

Questa risposta potrebbe piombo alle malattie neurologiche e età-associate come la malattia del Parkinson (PD) ed al morbo di Alzheimer (AD) come pure al cancro dovuto la capitalizzazione dalle delle mutazioni indotte da danno che seminano ripetitivo nell'instabilità del genoma della mortalità e nei risultati proliferativi liberi di medico di segnalazione di mutazione nel cancro.

Tè verde ed effetti metabolici

Molti studi scientifici hanno indicato che il consumo di tè verde è associato con perdita di peso. Il tè verde è un ingrediente popolare nei supplementi di perdita di peso poichè inconsistente è collegato ad aumentare la tariffa di riposo metabolica ed altera il metabolismo dei lipidi.

La prova disponibile indica che il tè verde può interrompere l'emulsionificazione del lipido, diminuire la differenziazione del adipocyte, aumentare il thermogenesis via la versione della noradrenalina e diminuire l'ingestione di cibo. Il tè verde egualmente è stato indicato per fare diminuire il colesterolo di HDL e per limitare l'assorbimento dei grassi e del colesterolo. Di conseguenza, il tè verde può alterare il metabolismo sistematico in un modo che fa diminuire il Massachusetts grasso.

Ad un livello metabolico, l'assunzione di tè verde egualmente è associata con un rischio diminuito di tipo il diabete di II. Le catechine, specialmente EGCG, sono implicate nella riduzione dei livelli di glucosio di sangue; EGCG può imitare l'atto di insulina e migliorare l'insulino-resistenza. In un modello ad alta percentuale di grassi (HFD) del mouse di dieta, il tè verde è stato indicato per regolamentare il metabolismo del glucosio e del lipido.

Ci sono alcune conseguenze negative di salubrità connesse con il consumo eccessivo di tè verde. Gli effetti secondari possibili di eccessivo consumo comprendono la nausea, la disidratazione, il vomito, la stanchezza, lo stimolo del sistema nervoso centrale e le irregolarità di frequenza cardiaca. Polyphones presenta in tè verde può anche macchiare i denti.

Il consumo globale e abituale del tè verde, più notevole in tè verde estrae, è associato con parecchie indennità-malattia, compreso l'anti-obesità, l'antidiabetico, anticancro ed anti-infiammatori accanto ai neuro ed effetti cardioprotective.

Dovrebbe essere notato che gli effetti di tè verde sono dipendente del tempo de trattamento e della dose ed accanto ad adottare l'altro stile di vita dipromozione cambia, quali consumo aumentato di di alimenti ricchi di sostanza e di esercizio, giochi un ruolo nell'impedire le malattie e nel miglioramento della salubrità globale.

Riferimenti

  • Dinh TC, et al. Gli effetti di tè verde sul metabolismo dei lipidi e sulle sue domande potenziali di obesità e disordini metabolici riferiti - un aggiornamento attuale. Diabete Metab Syndr. 2019; 13(2): 1667-1673.
  • Reto m., et al. composizione chimica delle infusioni del tè verde (sinensis della camelia) commercializzate nel Portogallo. Ronzio Nutr degli alimenti vegetali. 2007; 62(4): 139-44. doi: 10.1007/s11130-007-0054-8.
  • Suzuki T, et al. effetti benefici di tè e la catechina Epigallocatechin-3-gallate del tè verde su obesità. Molecole. 2016; 21(10): 1305. doi: 10.3390/molecules21101305.
  • Crespy V, Williamson G. Una rassegna degli effetti sulla salute delle catechine del tè verde nei modelli in vivo animali. J Nutr. 2004; 134 (12 supplementi): 3431S-3440S. doi: 10.1093/jn/134.12.3431S.
  • Yokozawa T, et al. attività antiossidante del polifenolo del tè verde in ratti colesterolo-alimentati. Alimento chim. 2002 di J Agric; 50(12): 3549-52. doi: 10.1021/jf020029h.
  • Tadayon m. et impatto del L. dell'estratto del tè verde sul lipido del siero delle donne postmenopausali: Una prova controllata ripartita con scelta casuale. Med del complemento di J Tradit. 2017; 8(3): 391-395. doi: 10.1016/j.jtcme.2017.07.005.
  • Wang L, et al. polifenoli del tè verde modula la diversità di Microbiota ed il metabolismo dei lipidi colici in mouse di HFA trattati dieta ad alta percentuale di grassi. Alimento Sci di J. 2018; 83(3): 864-873. doi: 10.1111/1750-3841.14058.

Further Reading

Last Updated: Sep 27, 2021

Hidaya Aliouche

Written by

Hidaya Aliouche

Hidaya is a science communications enthusiast who has recently graduated and is embarking on a career in the science and medical copywriting. She has a B.Sc. in Biochemistry from The University of Manchester. She is passionate about writing and is particularly interested in microbiology, immunology, and biochemistry.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Aliouche, Hidaya. (2021, September 27). Che cosa sono le indennità-malattia di tè verde?. News-Medical. Retrieved on January 21, 2022 from https://www.news-medical.net/health/What-are-the-Health-Benefits-of-Green-Tea.aspx.

  • MLA

    Aliouche, Hidaya. "Che cosa sono le indennità-malattia di tè verde?". News-Medical. 21 January 2022. <https://www.news-medical.net/health/What-are-the-Health-Benefits-of-Green-Tea.aspx>.

  • Chicago

    Aliouche, Hidaya. "Che cosa sono le indennità-malattia di tè verde?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-are-the-Health-Benefits-of-Green-Tea.aspx. (accessed January 21, 2022).

  • Harvard

    Aliouche, Hidaya. 2021. Che cosa sono le indennità-malattia di tè verde?. News-Medical, viewed 21 January 2022, https://www.news-medical.net/health/What-are-the-Health-Benefits-of-Green-Tea.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.