Che cosa è morbo di Creutzfeldt-Jakob?

Dal professor Corinne Lasmezas

Il morbo di Creutzfeldt-Jakob (CJD) è una malattia da prioni umana, estremamente rara eppure sempre interna. La maggior parte dei casi sono sporadici, solitamente accadendo nella gente in 65 anni e con un'incidenza globale intorno al mondo di un caso per milione di persone.

CJD è un'encefalopatia spongiforme trasmissibile; spongiforme riflette lo stato del cervello commovente, che può essere, in determinate casse, così vagliate con i vacuoli - bolle di stoccaggio - quei somiglia ad una spugna.

CJD può anche essere genetico, collegato alle mutazioni nel gene che produce la proteina del prione (PrP). Le casse familiari di altre malattie da prioni sono conosciute come la sindrome di Gerstmann-Sträussler-Scheinker (GSS) ed insonnia familiare interna (FFI).  

Circa 450 casi di CJD iatrogenico (cioè collegato alle procedure mediche) sono stati riferiti. Questi casi sono derivato pricipalmente dall'innesto di dura mater - il dura mater è la membrana dura che copre e protegge il cervello ed il midollo spinale - o dalla trasmissione di CJD dopo amministrazione dell'ormone della crescita pituitario-derivata.

La variante CJD (vCJD), che è leggermente differente che il modulo classico della malattia, in primo luogo è comparso nel Regno Unito nel 1996 ed è collegata al consumo di prodotti bovini contaminati con il prione bovino o (BSE) la malattia della mucca pazza dell'encefalopatia spongiforme.

Il numero totale di vCJD riveste universalmente ha raggiunto 224 nel 2013, di cui 176 sono stati riferiti nel Regno Unito. Fortunatamente, dovuto efficace controllo di malattie misura, EBS nel bestiame quasi è scomparso.

Kuru è una malattia storica che si è presentata in Papuasia Nuova Guinea ed è stato trasmesso fra le persone durante le festività funeree cannibalistic. La malattia sparita come questi rituali è stata proibita dalle autorità australiane nell'inizio degli anni cinquanta.

Tuttavia, i pazienti occasionali ancora hanno sviluppato la malattia fino a che 50 anni dopo gli eventi hanno accaduto, soprattutto a causa del periodo di incubazione lungo della malattia.

Eziologia e neuropatologia

Le malattie da prioni appartengono alla famiglia di proteina che misfolding le malattie neurodegenerative che egualmente comprendono la malattia di Alzheimer, di Parkinson e di Huntington; e sclerosi laterale amiotrofica (Lou Gehrig's Disease). Tutte queste malattie sono caratterizzate dal misfolding di una o varie ospitano le proteine, che piombo a neurotossicità.

Le malattie da prioni in esseri umani accadono a caso per lo più, ma possono acquistarsi con le istanze della trasmissione involontaria durante la procedura medica o dalla trasmissione zoonotica, definite come malattia umana acquistata da un animale - precisamente come gli esseri umani sono stato infettati durante lo scoppio della malattia della mucca pazza nel Regno Unito alla metà degli anni '90.  

I prioni probabilmente sono costituiti della proteina altamente cumulata del prione (PrP), che è espressa naturalmente nell'organismo ma ai livelli elevati nel cervello.

Sebbene molte funzioni siano state descritte per PrP, il loro significato ha ancora completamente essere stabilito. PrP è pensato per modulare la trasmissione sinaptica, per partecipare all'omeostasi degli ioni del metallo o a myelination.

I prioni sono classificati dagli sforzi distinti, caratterizzati dal loro tempo di incubazione e dalla malattia che causano. I prioni hanno la capacità di ripiegare templating misfolding di più proteina del prione ospite (“seminando ").

La proteina Misfolded del prione è tossica ai neuroni e danneggia il cervello. Inoltre, cumuli misfolded della proteina del prione, a volte formanti le grandi placche dell'amiloide.

Una volta che probabilmente unico, ora è riconosciuto, tuttavia, che la trasmissione della cella--cella delle proteine patologico misfolded e misfolding templated non si limitano alle malattie da prioni, ma è un meccanismo della diffusione di patologia della proteina da un'area del cervello ad un altro in varie altre malattie misfolding della proteina pure.

L'ipotesi che i prioni sono prioni è stata formulata nell'inizio degli anni 80 da Stanley B. Prusiner dell'università di California, San Francisco che ha estratto il premio Nobel per la fisiologia o la medicina 1997 per il suo lavoro del prione.

Presentazione clinica

Vari moduli di CJD sono stati identificati. Il modulo più comune presenta una serie di sintomi compresi demenza progressiva, movimenti di occhio anormali o danno visivo, confusione e mancanza di coordinamento del movimento.

I pazienti che soffrono dal modulo variabile della malattia possono dare segni della depressione e del dolore negli arti inferiori durante le fasi iniziali stesse della malattia, con l'atassia - mancanza di coordinamento del movimento - come il sintomo dominante in fase più avanzata. Il corso della malattia varia tipicamente 6 mesi a 2 anni.

Diagnosi

La diagnosi di CJD è essenzialmente clinica e confermata dalle prove biochimiche dei risultati del liquido cerebrospinale, dell'elettroencefalogramma o di imaging a risonanza magnetica.

Le nuove prove direttamente che misurano PrP cumulato nel liquido cerebrospinale stanno applicande gradualmente. Le analisi del sangue sono egualmente in sviluppo.

Trattamento

Parecchi trattamenti hanno indicato per ritardare l'aspetto dei sintomi nei modelli dell'animale da laboratorio delle malattie da prioni quali gli antibiotici del polyene, che soprattutto mirano alle micosi; polyanions solfonati, che sono stati utilizzati sperimentalmente nelle infezioni HIV; e tetracyclins e più.

Nessuno di loro, tuttavia, finora è stato tradotto in trattamenti efficaci nella clinica.

Parecchi approcci terapeutici, compreso la scoperta della droga tramite la selezione di alto-capacità di lavorazione, stanno studiandi dai vari gruppi di ricerca intorno al mondo.

Alcuni approcci puntano su impedire la conversione di PrP nella sua conformazione patogena e un nuovo approccio recentemente pubblicato consiste di diminuire i livelli ospite di PrP complessivamente per fermare il trattamento patogeno. Questi sforzi di ricerca mostrano la promessa verso lo scopo rendere a CJD una malattia trattabile.

Circa Corinne Lasmezas

Corinne Lasmezas, un professore sulla città universitaria di Florida del The Scripps Research Institute (TSRI), degli studi i meccanismi della propagazione del prione e della neurotossicità e studia gli approcci novelli alla terapeutica e prophylaxy delle malattie da prioni.

Appena prima dell'aggiunta del TSRI nel 2005, era Direttore del laboratorio per la patogenesi del prione nel dipartimento di ricerca medica, la Commissione di energia atomica, la Fontenay-aus.-Rosa, Francia.

Ha ricevuto il suo Ph.D. in neuroscienze da Pierre e l'università di Marie Curie a Parigi.


Dichiarazione: Questo articolo non è stato sottoposto a revisione tra pari ed è presentato come i punti di vista personali di un esperto qualificato nell'oggetto conformemente ai termini e condizioni generali generali di uso del sito Web di news-medical.net.

Last Updated: Apr 22, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post