Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa è sindrome di Lazzaro (Autoresuscitation)?

La sindrome di Lazzaro, o il autoresuscitation, è definita come rendimento spontaneo a circolazione che segue la cessazione della rianimazione dopo l'arresto cardiaco. Messo semplicemente, è un rendimento improvviso di attività cardiaca che accade dopo che una persona è stata dichiarato morta.

Il primo caso è stato descritto nella letteratura medica nel 1982 ed era più successivamente sindrome definita di Lazzaro del `' dopo il san Lazzaro. Questo articolo considererà quanto il fenomeno è osservato frequentemente nella medicina, esplora i meccanismi potenziali e discute le ripercussioni cliniche per i pazienti.

rianimazioneCredito di immagine: Surapol USanakul/Shutterstock.com

L'incidenza della sindrome di Lazzaro

La sindrome di Lazzaro è incredibilmente rara: da quando in primo luogo è stata descritta nel 1982 soltanto sessantatre casi successivamente sono stati descritti nella letteratura medica. Una rassegna completa di tutti i casi pubblicati è stata intrapresa nel 2020 ed ha descritto le seguenti funzionalità del fenomeno:

  • Nella maggior parte dei casi, i pazienti sono stati invecchiati 60 anni o più vecchi,
  • Le circostanze che possono aumentare la sua probabilità comprendono l'ipercaliemia (un eccesso di potassio nella circolazione sanguigna) ed il hypovolemia (un volume anormalmente basso di liquido extracellulare nell'organismo).
  • In tutti i casi, la rianimazione tenta era stata eseguita per 20 minuti o più lungo prima del rendimento spontaneo successivo a circolazione, con una durata della mediazione di 30 minuti,
  • Dei sessantatre casi, i segni di vita sono stati notati in cinque minuti della cessazione della rianimazione in 30 casi e fra 6-10 minuti in 14 pazienti. Per i 19 pazienti rimanenti, i segni di vita erano l'uno o l'altro celebre fino a parecchie ore che seguono morte del `' o non sono stati registrati nelle note mediche.

Risultati clinici per i pazienti

Il ripristino neurologico per i pazienti che seguono il autoresuscitation varia ampiamente. Gli studi hanno usato il punteggio cerebrale di categoria (CPC) della prestazione come strumento per definire i risultati neurologici, con un punteggio di 1 o 2 ripristino buon d'indicazione, 3 inabilità d'indicazione, 4 che indicano uno stato vegetativo permanente e morte di denotazione 5.

Secondo un esame di caso nel 2020, circa 35% dei pazienti sopravvivono al autoresuscitation e recuperano sufficientemente per essere scaricati dall'ospedale. Di questi pazienti, la vasta maggioranza (85%) riceve un punteggio di CPC di 1 o di 2. Il 65% rimanente dei pazienti è morto, in genere dovuto lesione cerebrale hypoxic o la lesione cardiaca.

L'individuazione che circa un terzo della gente sopravvive al autoresuscitation e continua a fare di buon ripristino ha le implicazioni importanti per le pratiche della rianimazione e protocolli che circondano la decisione per terminare la rianimazione e dichiarare la morte. La ventilazione dovrebbe essere delicata evitare la pressione e l'iperinflazione intratoraciche dei polmoni. La chiusura della rianimazione dovrebbe essere seguita da fino a dieci minuti dell'osservazione paziente.

Meccanismi proposti

Iperinflazione

Il meccanismo esatto del autoresuscitation è poco chiaro e può essere che i meccanismi multipli siano implicati. Un'ipotesi che parzialmente è stata supportata nel caso gli studi sia iperinflazione dinamica. Ciò si presenta quando la ventilazione manuale data durante la rianimazione fornisce l'eccessivo volume corrente (la quantità di aria data durante la ventilazione) o è eseguita troppo rapido, con tempo insufficiente per esalazione.

Durante l'inalazione normale, le piccole pressioni sono generate che permettono che i polmoni gonfino. Queste pressioni sono diminuite sopra esalazione. Quando i polmoni diventano hyperinflated, tuttavia, l'aria può essere intrappolata nei polmoni e negli aumenti estremità-espiratori di pressione del polmone.

Questa pressione può causare la tariffa di flusso sanguigno di nuovo al cuore (il rendimento venoso) a diminuzione con conseguente volume del sangue arterioso abbassato. Di conseguenza, l'ipotesi di iperinflazione suggerisce che quando la ventilazione manuale cessa, la pressione nei polmoni sia rilasciata, rendimento venoso riattiva e la circolazione è riparata.

Reperfusion del miocardio

Questa ipotesi suggerisce che l'arresto cardiaco da cui il paziente compare a rendimento del ` a vita' si sia sviluppato da placca endovascular nell'arteria coronaria, con conseguente flusso di sangue insufficiente al tessuto del cuore. L'effetto di Lazzaro è pensato per accadere quando le compressioni esterne della rianimazione spostano la placca, permettendo il reperfusion del cuore.

Mora del farmaco

Un'altra teoria suggerisce che il autoresuscitation sia dovuto una mora nell'effetto dei farmaci usati durante il trattamento della rianimazione. Quando un paziente overventilated, la pressione intratoracica risultante causa una mora nel rendimento venoso e una riduzione del volume del sangue arterioso.

Tuttavia, questo trattamento può anche significare che i farmaci quale l'adrenalina, che formano frequentemente gli sforzi della rianimazione, non possono egualmente raggiungere il cuore ed esercitare il loro effetto preveduto. Una volta che la ventilazione è terminata e la circolazione è riparata, le droghe possono raggiungere il loro sito dell'obiettivo.

rianimazione
Credito di immagine: santoelia/Shutterstock.com

Un fenomeno sotto-riferito?

Rassegne sistematiche del punto culminante della letteratura medica che i casi della sindrome di Lazzaro sono eccessivamente rari. Malgrado questo, i professionisti di sanità credono l'incidenza per essere ben superiore agli studi suggeriscono.

Le indagini dei medici critici di cura supportano questa asserzione: in uno studio dell'erba medica francese del pronto soccorso, quasi a metà reclamato per testimoniare un caso del autoresuscitation. In una simile indagine postale dei medici canadesi di terapia intensiva, circa un terzo riferito vedere un caso durante la loro carriera.

Sembra essere un disadattamento lordo fra gli studi finalizzati pubblicati della sindrome di Lazzaro e l'incidenza osservata sulla terra e questo probabilmente è collegato con le preoccupazioni per quanto riguarda le conseguenze professionali e legali connesse con una dichiarazione della morte prematura.

Ci sono egualmente molti incidenti della sindrome di Lazzaro riferiti nei media che non compaiono nella letteratura accademica, possibilmente dovuto le leggi della segretezza che richiedono il consenso dai pazienti o dalle famiglie prima della pubblicazione dello studio finalizzato in letteratura scientifica.

L'organismo insufficiente di letteratura che esiste suggerisce che due terzi della gente che il rendimento del ` a vita' infine muore prima che scarico dell'ospedale. In tali casi, è probabile che la fiducia ha eroso fra le famiglie e la professione medica, rendente ottenendo il consenso improbabile.

Riferimenti

  • Adhiyaman, V., Adhiyaman, S., & Sundaram, R. (2007). Il fenomeno di Lazzaro. Giornale della società reale di medicina, 100(12), 552-557. https://doi.org/10.1177/0141076807100012013
  • Dhanani, S., reparto, R., Hornby, L., Barrowman, la New Jersey, Hornby, K., Shemie, S.D., gruppo critico di prove di cura del canadese, & consorzio di ricerca di Bertram Loeb nella donazione del tessuto e dell'organo (2012). Indagine di determinazione della morte dopo arresto cardiaco dai medici di terapia intensiva. Medicina critica di cura, 40(5), 1449-1455. https://doi.org/10.1097/CCM.0b013e31823e9898
  • Gordon, L., Pasquier, M., Brugger, H., & Paal, P. (2020). Autoresuscitation (fenomeno di Lazzaro) dopo la chiusura di rianimazione cardiopolmonare - una rassegna di definizione. Giornale scandinavo della medicina di trauma, di rianimazione e di emergenza, 28(1), 14. https://doi.org/10.1186/s13049-019-0685-4
  • Hornby, K., Hornby, L., & Shemie, S.D. (2010). Una rassegna sistematica del autoresuscitation dopo arresto cardiaco. Medicina critica di cura, 38(5), 1246-1253. https://doi.org/10.1097/CCM.0b013e3181d8caaa
  • Sahni V. (2016). Il fenomeno di Lazzaro. JRSM si aprono, 7(8), 2054270416653523. https://doi.org/10.1177/2054270416653523

Further Reading

Last Updated: Mar 23, 2021

Clare Knight

Written by

Clare Knight

Since graduating from the University of Cardiff, Wales with first-class honors in Applied Psychology (BSc) in 2004, Clare has gained more than 15 years of experience in conducting and disseminating social justice and applied healthcare research.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Knight, Clare. (2021, March 23). Che cosa è sindrome di Lazzaro (Autoresuscitation)?. News-Medical. Retrieved on May 09, 2021 from https://www.news-medical.net/health/What-is-Lazarus-SyndromeAutoresuscitation.aspx.

  • MLA

    Knight, Clare. "Che cosa è sindrome di Lazzaro (Autoresuscitation)?". News-Medical. 09 May 2021. <https://www.news-medical.net/health/What-is-Lazarus-SyndromeAutoresuscitation.aspx>.

  • Chicago

    Knight, Clare. "Che cosa è sindrome di Lazzaro (Autoresuscitation)?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-is-Lazarus-SyndromeAutoresuscitation.aspx. (accessed May 09, 2021).

  • Harvard

    Knight, Clare. 2021. Che cosa è sindrome di Lazzaro (Autoresuscitation)?. News-Medical, viewed 09 May 2021, https://www.news-medical.net/health/What-is-Lazarus-SyndromeAutoresuscitation.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.