Che cosa è Monkeypox?

Monkeypox rappresenta una malattia virale rara che accade principalmente in Africa centrale ed occidentale. La malattia ha ottenuto il suo nome perché inizialmente è stato trovato nel 1958 nei primati del laboratorio. La selezione di sangue degli animali in Africa più successivamente ha stabilito che altri tipi di animali egualmente avessero monkeypox e nel 1970 il primo caso è stato riferito in esseri umani.

L'agente causativo (virus del monkeypox) è un virus di DNA a doppia elica dalla famiglia Poxviridae e dal genere Orthopoxvirus che è geneticamente dissimile da altri membri del genere - compreso il virus del vaiolo, il vaccinia-virus, il virus del camelpox, il virus del vaiolo bovino ed il virus di ectromelia.

Monkeypox della scimmia

Due scoppi di malattia del tipo di esantema non fatale inizialmente sono stati osservati in due spedizioni delle scimmie di cynomolgus che arrivano a Copenhaghen nel 1958. Un orthopoxvirus successivamente è stato isolato sulla membrana chorioallantoic, producendo i butteri grigiastri con un centro emorragico dopo i tre giorni di incubazione a ºC 35 (facilmente distinguibile dai più grandi butteri emorragici del virus del vaiolo bovino e dai butteri bianchi opachi del virus del vaiolo).

Dopo che il virus si è riconosciuto come specie autonome del genere Orthopoxvirus, è stato nominato poxvirus della scimmia; inoltre, lo sforzo di Copenhaghen ancora è considerare come uno sforzo di riferimento. Dopo questa scoperta, durante i dieci anni successivi complessivamente scoppi di nove monkeypox sono stati veduti nelle colonie prigioniere della scimmia in tutto Europa e gli Stati Uniti.

In la maggior parte di questi scoppi nessun segno clinico è stato individuato tipicamente finché l'eruzione non comparisse e si sviluppasse nelle papule sulla fronte di taglio, sul circuito di collegamento, sulle palme e sulle sogliole. Le papule in primo luogo diventano vescicolari, poi pustoloso, prima del modulo delle croste i 10 giorni dopo l'inizio dell'eruzione. La severità della presentazione clinica diversa fra le specie differenti, con gli orangutan che sono particolarmente suscettibili.

Monkeypox umano

Il monkeypox umano non è stato non considerare come un'entità distinta in esseri umani fino al 1970, quando il virus è isolato stato da un bambino con l'infezione sospettata della vaiolo in repubblica democratica del Congo, precedentemente conosciuta come lo Zaire. Il virus molto probabilmente è trasmesso agli esseri umani via il contatto vicino con gli animali infettati (solitamente roditori, scoiattoli e primati) e la maggior parte delle caratteristiche cliniche rispecchia quelle della vaiolo.

La distinzione clinica fra le malattie impetuose (e particolarmente fra monkeypox e vaiolo) è difficile in assenza di un test diagnostico specifico. L'isolamento virale da un esemplare clinico, la microscopia elettronica ed il immunohistochemistry sono tecniche diagnostiche valide, ma richiedono l'addestramento tecnico avanzato. Così la reazione a catena in tempo reale della polimerasi (PCR) è impiegata spesso per valutare la presenza di virus del monkeypox in un campione della lesione.

Sebbene la vaiolo sia stata sradicata dalla popolazione umana dal 1980, c'è il potenziale affinchè il monkeypox riempia questo vuoto. Nel 2003, il virus del monkeypox era una causa di un cluster dei casi della malattia negli Stati Uniti Midwest, che erano il primo avvenimento nell'emisfero occidentale. 37 casi umani erano laboratorio confermato durante questo scoppio.

In conclusione, l'infezione del monkeypox rappresenta una malattia emergente importante che (basata sugli studi sierologici in Africa) potrebbe sorpassare i calcoli epidemiologici originali. L'introduzione di uno sforzo virulento del monkeypox in una regolazione in cui la mancanza delle persone l'immunità ai orthopoxviruses potrebbe fare al virus un'opportunità di sfruttare tale popolazione del naïve e successivamente di provocare uno scoppio.

Sorgenti

  1. http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs161/en/
  2. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2567051/
  3. http://cid.oxfordjournals.org/content/58/2/260.long
  4. http://cid.oxfordjournals.org/content/41/12/1765.long
  5. Fenner F. Human Monkeypox, una malattia di virus umana recentemente scoperta. In: Morse S. Emerging Viruses. Stampa dell'università di Oxford, 1993; pp. 176-183.

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Dr. Tomislav Meštrović

Written by

Dr. Tomislav Meštrović

Dr. Tomislav Meštrović is a medical doctor (MD) with a Ph.D. in biomedical and health sciences, specialist in the field of clinical microbiology, and an Assistant Professor at Croatia's youngest university - University North. In addition to his interest in clinical, research and lecturing activities, his immense passion for medical writing and scientific communication goes back to his student days. He enjoys contributing back to the community. In his spare time, Tomislav is a movie buff and an avid traveler.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Meštrović, Tomislav. (2018, August 23). Che cosa è Monkeypox?. News-Medical. Retrieved on September 20, 2019 from https://www.news-medical.net/health/What-is-Monkeypox.aspx.

  • MLA

    Meštrović, Tomislav. "Che cosa è Monkeypox?". News-Medical. 20 September 2019. <https://www.news-medical.net/health/What-is-Monkeypox.aspx>.

  • Chicago

    Meštrović, Tomislav. "Che cosa è Monkeypox?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-is-Monkeypox.aspx. (accessed September 20, 2019).

  • Harvard

    Meštrović, Tomislav. 2018. Che cosa è Monkeypox?. News-Medical, viewed 20 September 2019, https://www.news-medical.net/health/What-is-Monkeypox.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post