Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Che cosa è la mononucleosi?

La mononucleosi è una malattia infettiva, causata da un virus. Conosciuto comunemente come la malattia baciante o come mono, è trasmessa attraverso la saliva. Il più spesso, soltanto gli adolescenti e gli adulti mostrano un inizio completo dei sintomi, mentre i bambini tendono a non avere pochi o sintomi.

Virus di Epstein-Barr EBV

Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock.com

Cause ed avvenimento

La maggior parte dei casi della mononucleosi sono causati dal virus di Epstein-Barr, ma altri virus possono anche causarlo. Il virus di Epstein-Barr ha un periodo di incubazione relativamente lungo di intorno quattro - sei settimane, che è quando i sintomi compaiono. Per i bambini, questo può essere più breve. Il virus di Epstein-Barr soprattutto è ripiegato nei globuli bianchi.

Le più alte tariffe di mononucleosi infettiva si presentano nella gente che ha 10-19 anni ed è drasticamente più bassa in quelle più giovane di 10 o più vecchio di 30. A causa di questo, gli scoppi sono più comuni nelle impostazioni con molti giovani adulti, quali le basi militari e gli istituti universitari. In queste popolazioni, le tariffe di mononucleosi infettiva possono essere intorno 11-48 casi per mille genti.

Sintomi di mononucleosi

I sintomi comprendono la fatica estrema, la febbre, la gola irritata ed i dolori nell'organismo e nella testa. Il più comuni includono una gola irritata, che pregiudica 98% dei pazienti che i dolori possono essere estendere ai linfonodi gonfiati nel collo e le ascelle e un'eruzione. I sintomi meno comuni includono un fegato, una milza, o le entrambe gonfiata.

Alcuni dei sintomi, quali febbre e la gola irritata, possono diventare meno seri in una coppia di settimane, mentre la fatica, i linfonodi ingrandetti e la milza gonfiata possono durare più lungamente. In alcuni casi, i sintomi della mononucleosi possono persistere per l'anno più lungamente mezzo.

La mononucleosi infettiva può essere difficile da diagnosticare in alcuni casi. Le prove non sono sempre accurate nella fase iniziale nell'infezione, ma la diagnosi può essere fatta solitamente in base ai sintomi da solo, particolarmente in coloro che ha 10-30 anni in cui molti sono infettati.

Tuttavia, i tipi differenti di virus possono essere responsabili della mononucleosi, in modo da significa che le prove di laboratorio sono necessarie in quelle con i casi anormali di mononucleosi infettiva. Alcuni dei sintomi di quelli con mononucleosi infettiva includono gli alti livelli dei globuli o linfociti bianchi, linfociti atipici, bassi livelli di neutrofili e di piastrine e funzionamento anormale del fegato.

Gli orientamenti per queste prove di laboratorio seguono i criteri di Hoagland: linfociti di 50% e linfociti atipici di 10%, accompagnati da febbre, dalla gola irritata e da un test sierologico positivo. Mentre questi sono rigorosi, sono usate tipicamente per la ricerca e la mononucleosi infettiva può essere presente con soltanto alcuni di questi.

Concetto della gola irritata

Credito di immagine: BlurryMe/Shutterstock.com

Trasmissione di mononucleosi

La malattia è abbastanza comune, con intorno 1 in 4 adolescenti ed in giovani adulti probabilmente sviluppare la mononucleosi infettiva. Malgrado questo, la mononucleosi non è contagiosa quanto altri virus, quale il raffreddore.

La mononucleosi è trasmessa attraverso la saliva. La quantità di saliva che è necessaria trasmettere la mononucleosi è variabile - può essere trasmessa con baciare, tramite l'esposizione alle tosse o agli starnuti, o dividendo i vetri o la coltelleria con qualcuno che abbia mononucleosi. La mononucleosi può anche spargersi attraverso sangue e seme, quali le trasfusioni di sangue dirette, i trapianti di organi ed il contatto sessuale.

Trattamento ed effetti a lungo termine di mononucleosi

Non c'è vaccino in atto contro la mononucleosi, in modo da significa che le misure preventive che mettono a fuoco sui cambiamenti nel comportamento sono più efficaci. Ciò include non baciare, la divisione dell'alimento, o la divisione dei punti personali con qualcuno che abbia mononucleosi. Ancora, il virus di Epstein-Barr può rimanere nella saliva per parecchi mesi dopo che l'infezione annulla. Ciò significa che la cura deve essere catturata anche dopo che i sintomi scompaiono.

I sintomi scomodi della mononucleosi possono essere alleviati. È importante da restare idratato bevendo molti liquidi ed ottenendo molto resto. Alcuni sintomi possono anche essere alleviati catturando i farmaci contro febbre e dolori.

Se i sintomi ottengono severi, la milza o il fegato può essere gonfiato. Ciò può causare le complicazioni, come rottura. A causa di questa possibilità, gli sport di contatto dovrebbero essere evitati durante l'infezione. La rottura è associata con un dolore marcato ed improvviso nell'addome superiore. Ciò può richiedere la chirurgia. Il gonfiamento può anche pregiudicare il fegato. In questo caso, le complicazioni possono comprendere le infiammazioni delicate del fegato quali epatite ed ittero, che è un ingiallimento dell'interfaccia.

Alcune complicazioni sono più rare. La mononucleosi può, occasionalmente, causare le emissioni nell'apparato cardiovascolare, compreso l'anemia, i problemi del cuore e le tonsille gonfiate che possono causare la difficoltà che respira. Altre emissioni possono comprendere la trompocitopenia, che è un conteggio basso delle piastrine nel sangue e le emissioni con il sistema nervoso, quali la meningite, l'encefalite e la sindrome della Guillain-Sbarra.

Sorgenti

  • Clinica di Mayo. 2018. Mononucleosi - sintomi e cause. [online] disponibile a: < https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/mononucleosis/symptoms-causes/syc-20350328 > [raggiunto il 7 settembre 2020].
  • Centro per controllo di malattie e la prevenzione. 2020. Virus di Epstein-Barr e mononucleosi infettiva. [online] disponibile a: < https://www.cdc.gov/epstein-barr/about-mono.html > [raggiunto il 7 settembre 2020].
  • Ebell, M., 2004. Mononucleosi infettiva del virus di Epstein-Barr. Medico di famiglia americano, 70(7), pp. 1279-1287.

Last Updated: Sep 9, 2020

Sara Ryding

Written by

Sara Ryding

Sara is a passionate life sciences writer who specializes in zoology and ornithology. She is currently completing a Ph.D. at Deakin University in Australia which focuses on how the beaks of birds change with global warming.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Ryding, Sara. (2020, September 09). Che cosa è la mononucleosi?. News-Medical. Retrieved on July 28, 2021 from https://www.news-medical.net/health/What-is-Mononucleosis.aspx.

  • MLA

    Ryding, Sara. "Che cosa è la mononucleosi?". News-Medical. 28 July 2021. <https://www.news-medical.net/health/What-is-Mononucleosis.aspx>.

  • Chicago

    Ryding, Sara. "Che cosa è la mononucleosi?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-is-Mononucleosis.aspx. (accessed July 28, 2021).

  • Harvard

    Ryding, Sara. 2020. Che cosa è la mononucleosi?. News-Medical, viewed 28 July 2021, https://www.news-medical.net/health/What-is-Mononucleosis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.