Che cosa è Neurogenesis?

Il neurogenesis di termine si compone di neuro„ significato “di parole “concernente i nervi„ e “la genesi„ che significa la formazione di qualcosa. Il termine quindi si riferisce alla crescita e sviluppo dei neuroni. Questo trattamento è la maggior parte del attivo mentre un bambino sta sviluppandosi nell'utero ed è responsabile della produzione dei neuroni del cervello.

Lo sviluppo di nuovi neuroni continua durante l'età adulta in due regioni del cervello. Neurogenesis ha luogo nella zona subventricular (SVZ) quella moduli il rivestimento dei ventricoli laterali e nella zona subgranular che fa parte della circonvoluzione dentate dell'area dell'ippocampo. Lo SVZ è il sito in cui i neuroblasti sono formati, che migrano via il flusso migratore rostrale al bulbo olfattivo. Molti di questi neuroblasti muoiono poco tempo dopo che sono generate. Tuttavia, alcuni accendono essere funzionali nel tessuto del cervello.

Precedentemente, i neuroanatomisti quale Santiago Ramon Cajal hanno ritenuto che il sistema nervoso fosse un sistema fisso che non era capace di rigenerazione e che il neurogenesis in esseri umani ed in altri animali più non ha continuato dopo la fase di sviluppo embrionale. Tuttavia, nella seconda metà dello XX secolo, i ricercatori hanno scoperto che i neuroni continuano a formarsi durante vita.

Nel 1962, la prima prova del neurogenesis adulto è stata dimostrata da Joseph Altman che egualmente ha identificato il flusso migratore rostrale nel 1969. Negli studi sugli animali svolti durante gli anni 60, Altman ha iniettato i ratti adulti con un contrassegno radioattivo che ottiene incorporato in tutti i fili recentemente di formazione del DNA in moda da potere individuare recentemente la formazione delle celle. L'analisi dei cervelli del ratto ha indicato che le celle che la molecola radioattiva aveva inbandierato su come formati di recente nel cervello erano in effetti i neuroni. Gli studi di Altman hanno mostrato che la formazione di neuroni nel ratto adulto è sembrato essere limitata a determinate aree del cervello, uno di cui era l'ippocampo, che ora è conosciuto per svolgere un ruolo cruciale nell'apprendimento e nella memoria.

Questi risultati in gran parte sono stati trascurati dalla comunità scientifica dal contrassegno radioattivo non erano specifici ai neuroni e le tecniche di rappresentazione usate non potrebbero discernere fra le cellule nervose ed altri tipi delle cellule. Ancora, il pensiero convenzionale era che il cervello si è composto una rete fissa dei neuroni che hanno formato un circuito e la gente ha supposto che l'incorporazione in corso di nuove celle in questo circuito avrebbe interrotto la capacità del cervello di imparare e ricordarsi.

La prova più sostanziale per il neurogenesis durante l'età adulta è stata fornita da Fernando Nottebohm negli anni 80. Egualmente ha usato la molecola radioattiva che Altman usato per mostrare la formazione di nuove celle nei cervelli degli uccelli. Tuttavia, egualmente ha scoperto che le celle formate di recente potrebbero condurre l'elettricità, che ha dimostrato che hanno dovuto essere cellule nervose.

Sebbene questo ed altri studi abbiano indicato verso l'esistenza del neurogenesis adulto, il concetto non è stato catturato più seriamente fino all'inizio degli anni 90 in cui più tecnologie avanzate sono diventato disponibili. Per esempio, gli scienziati hanno scoperto le cellule staminali nei cervelli dei mouse adulti e che queste celle del precursore potrebbero differenziarsi nelle cellule nervose. Inoltre, il nuovi contrassegno e tecniche di rappresentazione sono stati sviluppati che hanno aiutato gli scienziati a provare che le nuove celle si formano nel cervello adulto e che in alcuni casi, quelle celle erano neuroni.

Nel 1996, gli studi del ratto hanno indicato che sebbene il neurogenesis rallentasse significativamente come età di una persona, mai non completamente cessa e nel 1998, scienziati definitivo riusciti per fornire la prova che il neurogenesis si presenta nei cervelli degli esseri umani adulti.

Questa nuova comprensione che il neurogenesis adulto sia ha luogo che forma gli scienziati piombo neuroni funzionali per domandarsi che ruolo il trattamento svolge nella cognizione, che cosa i sui effetti sono su salubrità conoscitiva e se il trattamento potrebbe essere alterato per migliorare la salubrità conoscitiva mentre gli esseri umani invecchiano.

Nel 2005, i ricercatori hanno trovato che l'esercizio ha avuto effetti positivi significativi sul neurogenesis. In uno studio di più vecchi mouse, i mouse che hanno funzionato su una ruota sono stati trovati per migliorare il neurogenesis rispetto ai mouse sedentari. I mouse che si sono esercitati egualmente hanno completato un compito d'apprendimento spaziale allo stesso standard di più giovani mouse.

Nel 2009, uno studio ha mostrato perché il neurogenesis adulto del cervello può essere necessario. Una posizione dove il neurogenesis ha luogo è in una regione dell'ippocampo citato come la circonvoluzione dentate, che è vitale nel permettere che il cervello si differenzi fra le simili memorie come dove una persona ha collocato prima i loro tasti dell'automobile l'un giorno rispetto al giorno. Quando i ricercatori hanno inibito il neurogenesis in mouse, hanno trovato che i mouse potevano meno ricordare le parti di un labirinto che erano simili.

Uno studio del punto di riferimento nel 2013 ha creato un modello del volume d'affari delle cellule nell'ippocampo sopra la durata della vita umana basata sui preventivi di invecchiamento di un neurone nell'ippocampo dei campioni post mortem del cervello. Lo studio ha mostrato il neurogenesis significativo ha avuto luogo in questa regione del cervello, suggerente che il trattamento fosse un grande contributore alla funzione del cervello.

Dal 1962, quando Altman in primo luogo tentato per fornire la prova per il neurogenesis in adulti, lo sviluppo degli strumenti più specializzati e le tecnologie ha permesso agli scienziati di capire meglio questo trattamento e di fare le scoperte circa il suo impatto su salubrità conoscitiva e sul cervello di invecchiamento; scoperte che i ricercatori continueranno a sviluppare sopra per stabilire le strategie che possono contribuire ad impedire il declino conoscitivo in futuro.

Sorgenti

  1. www.culturacientifica.org/.../neurogenesis_humans.pdf
  2. http://www.jneurosci.org/content/22/3/612.full.pdf
  3. http://web.mit.edu/7.72/restricted/readings/Gotz_review.pdf
  4. perso.ens-lyon.fr/annececile.boulay/UE%20biblio/pdf/7.4.Sahay07.pdf
  5. www.societyns.org/runn/2009/pdfs/bednarsept2109neurogenesis1998.pdf
  6. http://www.brainfacts.org/brain-basics/brain-development/articles/2016/neurogenesis-an-overview-072116/

[Ulteriore lettura: Neurogenesis]

Last Updated: Aug 23, 2018

Ananya Mandal

Written by

Ananya Mandal

Ananya is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Advertisement

Comments

  1. Sheila Padilha Sheila Padilha Brazil says:

    Gostaria de obter informações a respeito da medicação no desenvolvimento da neurogênese, ou seja, o antidepressivo pode favorecer a neurogênese?

  2. Joan P Leahy Joan P Leahy United States says:

    There was a neurologist on PBS, who told that a high fat, low glycemic index, gluten free diet, will further production of brain cells. I am thrilled to think of the implications of this knowledge. I think it is one of the greatest breakthroughs in medicine since the polio vaccine.

  3. Joan P Leahy Joan P Leahy United States says:

    You have permission to print my letter, regarding brIn cell development.

  4. Joan P Leahy Joan P Leahy United States says:

    My thoughts are of a pbs show I saw, saying a special diet, with supplements, will enable brain cells to reproduce. Do you have any info on the subject.?

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post